Servizi premium attivati e non richiesti: nuova bastonata per TIM, Vodafone, Wind e H3G

Servizi premium attivati e non richiesti: nuova bastonata per TIM, Vodafone, Wind e H3G

L'Antitrust continua a bastonare gli operatori telefonici italiani per non aver ottemperato alle richieste mosse lo scorso gennaio. TIM, Vodafone, Wind e H3G, tutte sanzionate

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
TIMVodafoneTreWIND
 

Quella dei servizi Premium attivati su SIM ma mai richiesti è una piaga che perdura da anni e pare che gli operatori telefonici non siano molto interessati a trovare una soluzione che vada incontro alle esigenze del consumatore. Proprio su questo argomento sta battendo ormai da mesi l'Antitrust, che è tornata a bastonare i quattro nomi più importanti in Italia per non aver ottemperato ai provvedimenti richiesti lo scorso mese di gennaio, quando arrivava la prima stangata dell'ordine dei milioni di euro.

A gennaio parlavamo infatti di "sanzioni pari a 1,75 milioni di euro per Telecom e H3G e 800 mila euro per Wind e Vodafone per aver obbligato gli utenti delle proprie SIM al pagamento di servizi internet cosiddetti premium non esplicitamente richiesti". Il tutto partiva da "numerose segnalazioni da parte delle associazioni dei consumatori e utenti", che lamentavano forniture non richieste con relativo addebito da parte del proprio operatore telefonico. Ma non solo.

L'Autorità aveva richiesto agli operatori la comunicazione delle iniziative assunte per impedire che il fenomeno si potesse verificare nuovamente, dando come tempistica massima sessanta giorni di tempo. Secondo l'Antitrust, tuttavia, le società continuano a "non acquisire un consenso pienamente consapevole del consumatore per l'acquisto dei servizi premium attraverso la navigazione su internet con telefoni cellulari". In altre parole, non forniscono strumenti adeguatamente intuitivi per impedire il fenomeno dei servizi a pagamento attivati sulla SIM ma non richiesti.

Per questo, l'Autorità ha irrogato una sanzione complessiva di 1,73 milioni di euro, suddivisi in 583 mila per Telecom, 400 mila per Vodafone e H3G e 350 mila per Wind. "L'Autorità garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato che, anche successivamente a queste delibere, i quattro operatori non hanno implementato un sistema idoneo a garantire l’acquisto consapevole dei servizi. A tal fine, viene considerato insufficiente digitare il tasto di attivazione una sola volta", leggiamo nel comunicato. Secondo l'Antitrust, infatti, le imprese avrebbero dovuto implementare misure più lente e ragionate per portare a compimento l'acquisto del servizio.

Nel comunicato leggiamo che l'unico operatore ad aver realizzato, anche se con ritardo, misure volte a proteggere l'acquirente è H3G. La società dal 1 ottobre 2015 ha implementato un "modello di acquisizione del consenso del consumatore basato su una doppia digitazione, all'interno di una landing page posta sotto il controllo diretto dell'operatore" avente l'obiettivo unico di prevenire "in modo adeguato il fenomeno delle attivazioni di servizi premium non richieste".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco19 Ottobre 2015, 12:34 #1
Buona notizia, peccato non abbiano fatto un x10 o x100 alle multe. Cosi servira' a niente.
Cloud7619 Ottobre 2015, 12:38 #2
E di questa bella trovata di TIM?

Truffa DNS TIM:
https://www.youtube.com/watch?v=g5vvWXhQUc0
ziozetti19 Ottobre 2015, 13:11 #3
Tipo Vodafone Exclusive?
Dannati ladri.
Max_R19 Ottobre 2015, 13:25 #4
A me hanno pippato 3€ in più mandandomi sottozero con il credito. Me li torneranno i soldi? Ovviamente no. Altro che "10€ per sempre".
demon7719 Ottobre 2015, 13:29 #5
Ma dai?? Se ne son fregate delle multe?? MA VA!?!?
Forse.. e dico FORSE perchè le multe sono ridicole e quelle cifre le riguadagnano in tre giorni?????

Proviamo a far diventare 1,73 miloni di euro complessivi qualcosa come 173 milioni complessivi.. scommetto che staranno molto più attente.
emanuele8319 Ottobre 2015, 13:31 #6
La solita vecchia storia di un antitrust senza poteri veri, o meglio senza il potere di far male veramente. Erogassero multe in percentuale agli utili di fine anno e vedremmo gli azionisti incazzarsi e fare rigare dritto l'azienda. Assurdo: ci sono leggi atte a proteggere il consumatore, questi non le rispettano reiterando il reato e se la cavano con una multa pari a frazioni di percentuale, ma che dico, frazioni di millesimi dei loro giri d'affari.
sbudellaman19 Ottobre 2015, 13:36 #7
multare un milione e mezzo di euro per una truffa che ne ha fruttati almeno il doppio... trollaggio allo stato puro
fabry87ct19 Ottobre 2015, 13:45 #8
basta fare la "disattivazione dei servizi" con 3, cosi non vieni più truffato
marchigiano19 Ottobre 2015, 13:57 #9
Originariamente inviato da: sbudellaman
multare un milione e mezzo di euro per una truffa che ne ha fruttati almeno il doppio... trollaggio allo stato puro


e ma poi se licenziano il figlio del dirigente antitrust?

a me tim ha attivato qualcosa non so...1.90€ in meno figuriamoci se perdo 20 min al call center per incazzarmi e farmeli ridare... ma moltiplica per milioni di utenti vedi quanto incassano a sbafo
calabar19 Ottobre 2015, 14:03 #10
Bah a me hanno appena cambiato il periodi di rinnovo da 30 a 28 giorni. Quasi una mensilità in più all'anno.
Possibile che da due anni a questa parte stiano cercando in tutti i modi di farci pagare in più modificando i servizi che già abbiamo sottoscritto?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^