Scambio di file fra iPhone e dispositivi Android, e molto altro, grazie a Google Copresence

Scambio di file fra iPhone e dispositivi Android, e molto altro, grazie a Google Copresence

Google Copresence è una feature imminente che potrebbe permettere a dispositivi di piattaforma diversa di comunicare per lo scambio di file e informazioni

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Telefonia
iPhoneAndroidGoogleApple
 

Google ed Apple affrontano il mercato degli smartphone con due strategie di mercato essenzialmente agli antipodi: più aperta e libera la prima, chiusa in un ecosistema proprietario e blindato la seconda. Si tratta di scelte che portano, in maniera differente, agli ottimi risultati trimestrali delle due società: quelli di Google alimentati dal grosso bacino d'utenza raggiunto, quelli di Apple dalle vendite dei dispositivi appartenenti all'ecosistema.

Google Copresence

Ma Google vuole aprire i propri dispositivi anche alle piattaforme della concorrenza, fra cui iOS, implementando il servizio Copresence all'interno delle prossime versioni dei Google Play Services. Sfruttando questa nuova API, le varie applicazioni potrebbero essere in grado di condividere foto, file, messaggi, informazioni sulla navigazione satellitare, ed altri contenuti anche se installate in due dispositivi di piattaforma differente.

Si tratta di una funzionalità che potrebbe essere il frutto delle recenti acquisizioni di Bump e SlickLogin da parte di Google. Secondo quanto specificato da Android Police, che ha avuto modo di analizzare l'ultimo APK dei Google Play Services, Copresence potrebbe consentire il pairing fra due dispositivi di piattaforma diversa attraverso il Bluetooth, favorendo la condivisione di file via Wi-Fi o Wi-Fi Direct.

Alcune tracce di Copresence sono già disponibili nei canali per sviluppatori sotto forma di API sperimentali. Secondo le fonti che hanno portato alla luce le novità, il rilascio della funzionalità potrebbe essere effettuato nelle prossime settimane con l'obiettivo di avvicinare il più possibile le piattaforme concorrenti, a tutto vantaggio di noi utenti finali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheGreatEscape03 Novembre 2014, 15:11 #1
Speriamo che funzioni poi su tutti i dispositivi, anche Windows Phone!
piererentolo03 Novembre 2014, 15:49 #2
La strada più rapida secondo me rimane la "mail al volo" qualsiasi tipo di file pochi secondi ed è arrivato... Android, Ios, Bada, Symbian, WP, PC windows, PC linux, PC Mac, Basic e Logo (ok stò esagerando ) è la maniera meno razzista che esiste e tanto ormai la connessione internet ce l'hanno tutti.
Diversa era la faccenda anni fà quando per scambiare un file era quasi indispensabile la connessione bluetooth, ma ormai....
marchigiano03 Novembre 2014, 16:12 #3
si ma con i file grandi come fai? con wifi direct scambi anche a 3MBs, te lo sogni con qualsiasi adsl, poi mi sembra ridicolo intasare i server per passare dei file a 2mt di distanza...
Gr8Wings03 Novembre 2014, 18:16 #4
Ma no ! I macachi restino nella loro gabbia dorata ...
sbaffo03 Novembre 2014, 18:32 #5
il tutto perchè apple si ostina a bloccare il trasferimento file via blutooth, per proteggere i suoi device da chissà che infezioni, tanto gli mp3 'free' si possono caricare comunque da pc.
Quanto mi arrabbio quando in vacanza vorrei scambiare file con qualcuno che ha l'iphone e non posso.
La mail all'estero è proibitiva con le tariffe di roaming che ci sono, io lo disabilito sempre.
san80d03 Novembre 2014, 18:50 #6
Originariamente inviato da: Gr8Wings
Ma no ! I macachi restino nella loro gabbia dorata ...


post costruttivo
Personaggio03 Novembre 2014, 19:44 #7
Originariamente inviato da: piererentolo
La strada più rapida secondo me rimane la "mail al volo" qualsiasi tipo di file pochi secondi ed è arrivato... Android, Ios, Bada, Symbian, WP, PC windows, PC linux, PC Mac, Basic e Logo (ok stò esagerando ) è la maniera meno razzista che esiste e tanto ormai la connessione internet ce l'hanno tutti.
Diversa era la faccenda anni fà quando per scambiare un file era quasi indispensabile la connessione bluetooth, ma ormai....


Vado per intuito e potrei sbagliarmi, come fai ad inviare un file tipo un .rar o qualsiasi altro che non sia audio, video o immagine attraverso il client mail di ios se non hai un sistema "legal" per individuare i singoli file? Non l'ho mai visto ma mi immagino che sul suddetto client ci sia un allega foto, o simile non un allega file...
globi03 Novembre 2014, 23:02 #8
Buono da sapersi, ma comunque é altamente probabile che non lo adopererò mai perché solo alcune fra le molte persone che conosco possiedono un iPhone.
ronzino04 Novembre 2014, 00:49 #9
La comunicazione bluetooth non è fattibile se non si paga la licenza ad Apple. A meno che google non abbia deciso di pagare tale costo per ogni device su cui installa i service (quasi tutti tranne i dispositivi amazon e i telefoni con personalizzazione android madre in china) questa feature non sara accessibile.

Mai sentito parlare di dispositivi bluetooth Apple certified ? Vuol dire che hanno dentro la chiave di licenza comprata da apple
marchigiano04 Novembre 2014, 15:34 #10
Originariamente inviato da: ronzino
Mai sentito parlare di dispositivi bluetooth Apple certified ? Vuol dire che hanno dentro la chiave di licenza comprata da apple


a questo punto preferisco non trasferire niente all'utente apple... che rimanga col suo catorcetto, magari tra 5 versioni di iphone si renderà conto di cosa ha in mano

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^