Motorola acquisisce Azingo, distacco da Android in vista?

Motorola acquisisce Azingo, distacco da Android in vista?

La partnership monogama tra Motorola e Android sembra destinata a finire in seguito all'acquisizione di Azingo

di pubblicata il , alle 15:27 nel canale Telefonia
MotorolaAndroid
 

Motorola ha da poco avviato le procedure per l'acquisizione dell'intero asset societario di Azingo, una software house dedita allo sviluppo dell'omonima distribuzione Linux per smartphone e dispositivi mobili. Azingo ha la propria sede centrale in India e possiede diversi uffici nella Silicon Valley, USA, e in Sud Corea.

Azingo Mobile è un sistema operativo moderno caratterizzato dal supporto alle interfacce touchscreen, dalla presenza di un browser web basato su WebKit e dalla capacità di operare con la tecnologia Flash di Adobe. A corredo del sistema esiste inoltre un SDK piuttosto completo per lo sviluppo di applicazioni.

La notizia dell'acquisizione non è stata ancora resa ufficiale, ma stando ad alcuni indizi e ad alcune fonti anonime citate dal sito web The Register, è praticamente cosa fatta: l'intera operazione dovrebbe essere portata a termine in tempi brevi.

Al momento non si sa ancora come deciderà di muoversi Motorola, ma appare plausibile che la compagnia intenda seguire la strada intrapresa da HP con l'acquisizione di Palm per non dipendere da sistemi operativi di terze parti.

Ad ogni modo appare piuttosto improbabile, almeno per il momento, che il rapporto di partnership tra Motorola e Android sia destinato a terminare. Risulta sicuramente più plausibile l'ipotesi di un affiancamento dei due sistemi operativi sugli smartphone che verranno presentati in futuro dalla compagnia.

A lungo termine tuttavia le cose potrebbero prendere una piega totalmente diversa: nel corso degli anni Azingo ha accumulato un enorme bagaglio tecnico e figura tra i principali membri di LiMO Foundation. Motorola avrebbe quindi tutte le carte in regola per prendere in considerazione la possibilità di abbandonare la piattaforma Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fpg_8707 Maggio 2010, 15:39 #1
ed eccone un'altro... da quando dovevano essere in pochi, stanno spuntando come funghi: Bada, MeeGo, Android, Apple, Symbian, Azingo.
ne ho dimenticato qlk??
Povero programmatore... se vuole vendere una app, deve riscriverla almeno 3 volte... Mah...
gul4schx07 Maggio 2010, 15:48 #2
ve bene un po di concorrenza pero cosi tra un po nn si capira piu nulla huahuha, almeno se uno vuole cambiare ha solo l'imbarazzo della scelta ormai
motorola vuole rimettersi alla pari con gli altri , e sta facendo bene sin ora se si sviluppa un per sistema operativo nn piu che giovargli
moGio07 Maggio 2010, 15:53 #3
"distribuzione linux per smartphone"?

Significa che e' possibile farci girare software scritto per linux?
E poi non c'e' gia' MeeGo che e' linux-based?
frescodestate07 Maggio 2010, 16:10 #4
e così apple ringranzia :-)

IMHO una frammentazione non fa che rafforzare l'egemonia >>> il monopolio di Iphone nel settore dei smartphone.

dantes7607 Maggio 2010, 16:13 #5
fra qualche mese mettiamo un RIP, èper la divisione mobile di motorola.

Capisco Nokia e Samsung, visti i numeri di vendita, ma motorola, che sta con un piede dentro la fossa.
dantes7607 Maggio 2010, 16:19 #6
Originariamente inviato da: gul4schx
ve bene un po di concorrenza pero cosi tra un po nn si capira piu nulla huahuha, almeno se uno vuole cambiare ha solo l'imbarazzo della scelta ormai
motorola vuole rimettersi alla pari con gli altri , e sta facendo bene sin ora se si sviluppa un per sistema operativo nn piu che giovargli


Veramente nel settore mobile e' pronfondo rosso.

[size=5]Q1 2010: Motorola cresce ma non per i cellulari[/size]
pubblicato: domenica 02 maggio 2010 da Kiro

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Arrivano i risultati fiscali anche per Motorola in riguardo al primo trimestre. La società vede un fatturato di 5 miliardi di $ con una piccola crescita che porta le casse della società ad aumentare di 455 milioni di $. La divisione Imprese ha fatturato 1,7 mld di $ con utili per 141 milioni. La divisione Network ha fatturato 896 milioni con utili per 112 milioni e quella Home per 838 milioni con utili per 20 milioni di $.

L’unica divisione in perdita è proprio quella dei cellulari: 1,6 miliardi di fatturato con una perdita di 192 milioni di $. La società ha venduto 8,5 milioni di dispositivi. Poco se consideriamo che durante il boom del Razr ne spedì oltre 40 milioni. La dirigenza è fiduciosa per le vendite dopo l’introduzione dei recenti modelli con Android.

[right]Source: Q1 2010: Motorola cresce ma non per i cellulari Link ad immagine (click per visualizzarla) [/right]
quiete07 Maggio 2010, 16:20 #7
ce stà a provà pure lei... ma la vedo dura
Markk11707 Maggio 2010, 16:20 #8
ma XD ASD LOL ?_?
Motorola mezza seppellita che ultimamente stava vendendo solo grazie ad android ora che fa si sotterra ???

Suvvia basta OS inutili ce ne sono già troppi!
NIB9007 Maggio 2010, 16:21 #9
Alè, prevedo milioni di distro linux come su pc. Se vogliono fare come sui pc allora voglio la possibilità di installarmi quello che mi piace di più senza smanettamenti di alcun genere! cambio sd e ho la distro nuova...una roba del genere!
SuperTux07 Maggio 2010, 16:21 #10
Originariamente inviato da: fpg_87
ed eccone un'altro... da quando dovevano essere in pochi, stanno spuntando come funghi: Bada, MeeGo, Android, Apple, Symbian, Azingo.
ne ho dimenticato qlk??
Povero programmatore... se vuole vendere una app, deve riscriverla almeno 3 volte... Mah...


Si, webOS e blackberry os.

Edit: c'è anche openmoko

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^