Licenza temporanea di Google a termine: le implicazioni per Huawei

Licenza temporanea di Google a termine: le implicazioni per Huawei

E' scaduta a metà agosto la licenza temporanea che permetteva ad alcune aziende americane di lavorare con Huawei, fornendole tecnologia: questo implica che non vi sia più supporto ufficiale agli smartphone Huawei da parte di Google

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
HuaweiGoogleAndroid
 

Aziende americane sono state autorizzate a operare con Huawei dal governo americano in virtù di una speciale licenza, che ha ricevuto l'ultima estensione di 90 giorni lo scorso 15 maggio. La sua scadenza naturale è stata il 13 agosto e non è stata estesa nuovamente: questo implica che da pochi giorni le aziende in precedenza autorizzate non possano più lavorare con Huawei fornendo a quest'ultima propria tecnologia.

La licenza temporanea era stata concessa dal governo USA subito dopo il primo ban comminato a Huawei nel corso della primavera 2019, così da permettere di gestire una certa operatività su infrastrutture di telecomunicazione basate su apparati Huaweipresenti in vari territori nord americani. Questa decisione puntava agli utilizzatori di prodotti Huawei di poter continuare a ricevere il supporto necessario a garantire l'operatività giornaliera, preparando la strada ad una dismissione degli apparati Huawei da attuare nei mesi a venire.

BanUSAHuawei_720.jpg

Grazie a questa licenza Huawei ha potuto beneficiare degli aggiornamenti del sistema operativo Google Android per quei dispositivi mobile, smartphone su tutti, la cui commercializzazione aveva preceduto l'avvio del ban del governo USA del mese di maggio 2019. La scadenza della licenza temporanea avvenuto in questi giorni di fatto impedisce, quantomeno sulla carta, a Google di fornire gli aggiornamenti software per i dispositivi Huawei che sino ad ora sono stati supportati direttamente dall'azienda.

Non solo: la mancanza di una licenza impedisce di poter intervenire e operare sugli apparati di telecomunicazioni basati su componenti Huawei che sono presenti nel territorio nord americano. La loro diffusione è molto elevata soprattutto nelle zone rurali della nazione e non sarà più possibile aggiornarli in attesa che vengano sostituiti con altri che non rappresentino un rischio per la sicurezza nazionale, secondo le indicazioni del governo USA.

L'implicazione diretta di tutto questo per i consumatori mondiali è che, in mancanza di una nuova estensione della licenza speciale, non sarà più possibile ricevere gli aggiornamenti automatici per i terminali Huawei (e Honor) che sino ad oggi non ricadevano direttamente all'interno del ban USA in quanto commercializzati da prima del mese di maggio 2019. Huawei non ha per il momento espresso una posizione ufficiale in merito, se non quella di essere al lavoro. Quello che abbiamo potuto notare però è che a quest'oggi gli aggiornamenti delle APP e del sistema operativo continuano a funzionare regolarmente: è questo il caso del modello Huawei P30Pro che utilizzo personalmente, che ha ricevuto aggiornamenti per App e servizi Google nelle ultime 24 ore come abitualmente avviene.

In mancanza di una posizione ufficiale, tanto di Huawei come di Google, è difficile poter dire di più ma l'evidenza dei fatti porta a pensare che per i terminali Huawei (e di conseguenza anche Honor) che utilizzano i Google Mobile Services, cioè quelli che sono entrati in commercio prima del mese di maggio 2019, lo scenario d'uso sembra essere del tutto invariato per quanto riguarda aggiornamenti di Android e delle App.

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraussantin17 Agosto 2020, 10:13 #1
Ho 2 telefoni Android Huawei , speriamo in una soluzione a breve.

Il play store Al momento funziona. Speriamo non venga bloccato
frankie17 Agosto 2020, 10:38 #2
ma le prove per i problemi della sicurezza nazionale di Huawei, sono le stesse delle armi di distruzione di massa di Saddam?
frank808517 Agosto 2020, 10:46 #3
Originariamente inviato da: frankie
ma le prove per i problemi della sicurezza nazionale di Huawei, sono le stesse delle armi di distruzione di massa di Saddam?


stessa roba solo che è 17 anni dopo
WarDuck17 Agosto 2020, 10:51 #4
Originariamente inviato da: frankie
ma le prove per i problemi della sicurezza nazionale di Huawei, sono le stesse delle armi di distruzione di massa di Saddam?


Ma che c'entra

Gli USA sono sovrani e decidono come meglio credere a chi affidare le loro infrastrutture di telecomunicazioni, che ti ricordo essere una delle infrastrutture critiche di un paese.

Semmai quello che dovrebbero fare è separare gli aspetti legati all'hardware, da quelli legati al software.

Impedire che Huawei installi hardware proprietario sul territorio americano è diverso da dire che consento a Google di vendergli Android.

In ogni caso è chiaro che sia una battaglia _anche_ economica. Mica sono idioti come noi
fraussantin17 Agosto 2020, 11:00 #5
Originariamente inviato da: WarDuck
Ma che c'entra

Gli USA sono sovrani e decidono come meglio credere a chi affidare le loro infrastrutture di telecomunicazioni, che ti ricordo essere una delle infrastrutture critiche di un paese.

Semmai quello che dovrebbero fare è separare gli aspetti legati all'hardware, da quelli legati al software.

Impedire che Huawei installi hardware proprietario sul territorio americano è diverso da dire che consento a Google di vendergli Android.

In ogni caso è chiaro che sia una battaglia _anche_ economica. Mica sono idioti come noi


È solo una battaglia economica , altrimenti non avrebbe senso impedire di commerciare anche al di fuori degli states.

Huawei non potrà più usare i Kirin , quindi senza tecnologia arm non potrà essere compatibile con i sw android.
cata8117 Agosto 2020, 11:00 #6
Fa sorridere il fatto che quando sono stati scoperti ad ascoltare il cell della Merkel non è successo nulla, invece 0 prove (nemmeno fabbricate) per Huawei e ban planetario, nemmeno limitato al suolo USA...
WarDuck17 Agosto 2020, 11:06 #7
Originariamente inviato da: cata81
Fa sorridere il fatto che quando sono stati scoperti ad ascoltare il cell della Merkel non è successo nulla, invece 0 prove (nemmeno fabbricate) per Huawei e ban planetario, nemmeno limitato al suolo USA...


E da quando in qua servono prove per prendere decisioni politiche?

Tu affideresti l'infrastruttura di telecomunicazioni nazionale ad un paese straniero?
cata8117 Agosto 2020, 11:13 #8
Originariamente inviato da: WarDuck
E da quando in qua servono prove per prendere decisioni politiche?

Tu affideresti l'infrastruttura di telecomunicazioni nazionale ad un paese straniero?


Ah boh io non lo so, ma forse lui lo sa:

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Sandro kensan17 Agosto 2020, 12:21 #9
Di questi tempi in cui i servizi di google sono appesi a un filo è meglio affidarsi all'AppGallery e ai Huawei mobile services, la serietà non è questione americana.

Immagino già le lamentele verso Google quando i possessori di cellulari android scopriranno che Google non aggiorna più i loro cellulari.
Sandro kensan17 Agosto 2020, 12:28 #10
Originariamente inviato da: cata81
Ah boh io non lo so, ma forse lui lo sa:

Link ad immagine (click per visualizzarla)


E ci sono andati dietro tutte le televisioni italiane, tutti i telegiornali, tutti i giornali con firme ed editoriali in un'unica immensa velina che copriva da lato a lato tutti i paesi occidentali.

Nessuna voce dissenziente a parte alcuni giornali sovversivi che nessuno legge. Immagino che anche questo giornale tecnologico abbia avuto qualche notizia in merito che avvallava le armi di distruzione di massa di Saddam.

Era un enorme 1984 che copriva l'intero globo con solo Russia e Cina che si sono distinti. Nessuno che scaricava il martello nel grande schermo americano, né Apple e né Epic.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^