Lenovo: gli smartphone Vibe in Italia dal prossimo anno fiscale

Lenovo: gli smartphone Vibe in Italia dal prossimo anno fiscale

Gianfranco Lanci, Presidente di Lenovo, conferma l'arrivo della gamma di smartphone Android Vibe nel mercato europeo ed italiano a partire dal nuovo anno fiscale che inizia per l'azienda ad Aprile 2016. La nuova line-up completerà il catalogo coprendo la fascia medio-bassa ed affiancandosi alla gamma Moto

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Telefonia
Lenovo
 

Lenovo intensifica gli investimenti in ambito smartphone confermando, tramite il Presidente Gianfranco Lanci, il progetto volto alla distribuzione nel mercato europeo ed italiano della linea di smartphone Android Vibe. Le dichiarazioni sono riportate nell'ambito di una recente intervista con la quale Lanci tratteggia una politica commerciale basate su accordi con le grandi catene ed operatori telefonici che si occuperanno della distribuzione dei device Vibe. Il piano prenderà il via a partire dal prossimo trimestre fiscale che inizierà ad aprile 2016.

Lenovo porta già avanti il business degli smartphone con la gamma di device Moto, ma le due linee non sono destinate a sovrapporsi ma a completarsi a vicenda. Gli smartphone Vibe soddisfaranno la domanda nel segmento medio-basso del mercato, mentre i terminali Moto copriranno quello medio-alto.

Anche se non distribuiti nel mercato europeo, gli smartphone Vibe sono passati in diverse occasioni agli onori della cronaca in virtù del buon rapporto qualità prezzo. Lenovo non è ancora entrata nel merito delle cifre previste per l'Europa, ma alla luce delle premesse - accordi per la distribuzione nelle grandi catene e tramite operatori telefonici - è lecito attendere una politica dei prezzi aggressiva.

L'ingresso in maniera decisa nel mercato smartphone europeo è una mossa funzionale al raggiungimento di un obiettivo indubbiamente ambizioso. Lanci non fa mistero che il target a cui punta l'azienda è quella di porsi come il terzo più importante produttore del segmento a livello mondiale. Tasselli importanti per consolidare la presenza di Lenovo in Europa saranno, oltre all'Italia, anche i mercati di Francia, Spagna, Inghilterra e Germania. Mossa indubbiamente azzeccata quella di Lenovo, visto che il segmento di fascia medio-bassa è uno dei più redditizi, a patto di avere la capacità di lavorare sui grandi numeri - potenzialità che non sembrano mancare al colosso cinese.

Per informazioni più dettagliate sull'esatta composizione della line-up di smartphone Vibe predisposta per il mercato italiano, sarà necessario attendere la primavera.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
litocat21 Gennaio 2016, 17:31 #1
Credono che il brand Vibe in Europa attiri più del brand Moto...ma per me i Lenovo Vibe non avranno lo stesso successo di Moto E e Moto G
s0nnyd3marco21 Gennaio 2016, 21:34 #2
Originariamente inviato da: litocat
Credono che il brand Vibe in Europa attiri più del brand Moto...ma per me i Lenovo Vibe non avranno lo stesso successo di Moto E e Moto G


Il brand moto ha venduto uno scatafascio per l'eccezionale rapporto prezzo/prestazioni del moto G 2013 (che e' stato raggiunto dai concorrenti negli anni) e per android stock. Se perdono queste due caratteristiche non credo ripeteranno il successo.
Marko#8822 Gennaio 2016, 07:42 #3
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Il brand moto ha venduto uno scatafascio per l'eccezionale rapporto prezzo/prestazioni del moto G 2013 (che e' stato raggiunto dai concorrenti negli anni) e per android stock. Se perdono queste due caratteristiche non credo ripeteranno il successo.


Sono d'accordo.
globi22 Gennaio 2016, 19:21 #4
La scocca assomiglia troppo ad HTC.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^