La Commissione Europea interviene sulle tariffe di terminazione

La Commissione Europea interviene sulle tariffe di terminazione

La Commissione europea ha definito oggi orientamenti chiari per i regolatori europei delle telecomunicazioni sull’applicazione di metodi basati sui costi nel calcolo delle tariffe di terminazione

di pubblicata il , alle 10:50 nel canale Telefonia
 

Come riportato sul portale europa.eu, la Commissione europea ha definito nuovi orientamenti per gli organi che si occupano di regolare le telecomunicazioni nei diversi stati membri. Le nuove direttive prendono in considerazione le tariffe di terminazione, ossia le tariffe all’ingrosso addebitate da un operatore per connettere le chiamate provenienti da un altro operatore e pagate nella fattura telefonica da tutti gli utenti. Tali orientamenti sono contenuti in una “raccomandazione” che le autorità nazionali di regolamentazione dovrebbero tenere nella massima considerazione, agendo poi di conseguenza.

La raccomandazione indica specificamente che le tariffe di terminazione applicate a livello nazionale devono basarsi esclusivamente sui costi reali sostenuti da un operatore efficiente per effettuare la connessione. L’eliminazione delle distorsioni di prezzo tra gli operatori di telefonia in tutta l’Unione europea mira ad abbassare i costi delle chiamate vocali nazionali e tra gli Stati membri; è stato calcolato che una tariffazione più corretta possa far risparmiare alle imprese e alle famiglie almeno 2 miliardi di euro dal 2009 al 2012, favorendo nel contempo gli investimenti e l’innovazione nell’intero settore delle telecomunicazioni.

Nel 2008 le tariffe di terminazione delle chiamate mobili hanno presentato forti variazioni nell’UE: da 2 centesimi di euro al minuto (a Cipro) a 15 centesimi al minuto (in Bulgaria). Le tariffe di terminazione delle chiamate mobili (in media 8,55 centesimi di euro al minuto) sono in generale 10 volte più alte delle tariffe di terminazione delle chiamate fisse (vanno, in media, da 57 a 113 centesimi al minuto). A causa delle tariffe di terminazione mobile più elevate, gli operatori di telefonia fissa e i piccoli operatori di telefonia mobile hanno più difficoltà a competere con i grandi gruppi di telefonia mobile.

Queste divergenze, sommate alle diversità degli approcci normativi, si ripercuotono negativamente sul mercato unico e sulla concorrenza in Europa. La raccomandazione sulla regolamentazione delle tariffe di terminazione nell’UE fa seguito ad una consultazione pubblica e degli Stati membri e a un periodo di esame di 30 giorni del Parlamento europeo. La raccomandazione e il documento di lavoro si possono consultare al seguente indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3708 Maggio 2009, 11:19 #1
vabbè al massimo faranno le solite multe ridicole, rischiano di meno le compagnie di telefonia che i privati a parcheggiare in divieto di sosta insomma
CountDown_008 Maggio 2009, 12:04 #2
In questo caso non credo: Viviane Reding mi ispira fiducia, dubito sia così facile fregarla. Da quel che ho capito, per ora la raccomandazione non è vincolante, ma tra un po' di tempo lo sarà, e la dovranno accogliere per forza.
Gabriyzf08 Maggio 2009, 13:33 #3
Originariamente inviato da: atomo37
vabbè al massimo faranno le solite multe ridicole, rischiano di meno le compagnie di telefonia che i privati a parcheggiare in divieto di sosta insomma


infatti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^