Il telefonino prende la metropolitana

Il telefonino prende la metropolitana

Avviata da parte della milanese ATM la copertura della rete metropolitana con i servizi di telefonia mobile

di pubblicata il , alle 08:35 nel canale Telefonia
 

Qualcuno accoglierà la notizia con piacere, altri invece considereranno violato dai cellulari un altro di quei luoghi che attualmente era al riparo dal suono di suonerie e telefonate: ATM (l'Azienda Trasporti Milanesi) ha avviato il progetto di copertura della rete metropolitana con i servizi di telefonia mobile, come annunciato nel comunicato stampa disponibile sul sito dell'azienda.

In questi giorni è stata attivata la copertura nelle stazioni della metropolitana rossa (M1) di Cordusio e Cairoli, coprendo con il servizio anche il tratto di galleria che unisce le due fermate. Sottolineiamo come il tragitto sia uno dei più brevi della linea, ma in ogni caso rappresenta il primo passo.


Una fermata della linea gialla M3

Il progetto prevede che entro fine anno il servizio venga esteso anche nelle stazioni di Cadorna FN, Conciliazione e Pagano M1 e a partire dai primi mesi del 2008 anche nelle tratte delle gallerie tra queste stazioni. Entro il 2008 saranno attive circa ulteriori 20 stazioni, con un progressivo e graduale completamento della copertura sulle tre linee della metropolitana entro il 2010.

Il progetto tecnologico e operativo è stato curato da CommsCon Italia in accordo con ATM ed è stato portato avanti grazie al lavoro congiunto con Tim, Vodafone e 3 Italia. A Milano, quindi, i clienti dei tre operatori possono ora parlare al telefonino, inviare Sms e Mms anche scendendo in metropolitana nelle stazioni coperte dal servizio: non solo, ma grazie alla copertura del segnale Umts e Gsm a 1800 MHz, possono anche videochiamare e navigare in Internet sul cellulare durante il viaggio alla velocità massima teorica di 384 Kbps.

Da fine dicembre, con l'attivazione della copertura HSDPA, sarà possibile anche il trasferimento dati con velocità massima sino a 1,8 Mbps che salirà entro i primi mesi del 2008 fino a 3,6 Mbps. Il segnale è disponibile anche nelle zone di transito da e per le rampe delle scale d'accesso e nei mezzanini delle stazioni.

A fornire connettività saranno in tutto 9 macro-impianti, basati sulla tecnologia RF over fiber, che permette di distribuire in maniera capillare il segnale verso i circa 250 punti di ripetizione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Fx20 Novembre 2007, 08:42 #1
oserei dire che la banda larga in metropolitana è indispensabile

banda larga che poi d'altronde usano tutti, chi oggi non videochiama e non naviga in internet con le convenientissime tariffe flat che i nostri cari operatori ci fanno?

d'altronde in un regime di concorrenza che funziona così bene, come poteva essere altrimenti?


ok la smetto sennò m'incazzo per davvero
neo198720 Novembre 2007, 08:45 #2
Peccato... era uno dei pochi luoghi dove ci si potevano risparmiare le varie suonerie... anche se, devo dire, mi sembra un pò impossibile fare una conversazione in metro, fra il rumore della stessa, e il baccano della gente che urla per parlare dato il frastuono. Al massimo si potrà mandare un SMS... mah...
Wee-Max20 Novembre 2007, 08:48 #3
A torino era già predisposta anche se non funziona sempre
stbarlet20 Novembre 2007, 08:48 #4
Nella metro di Torino, di recentissima apertura i cellulari si potevano utilizzare già al day-one. Anche 3G.
MHALO2[LT]20 Novembre 2007, 08:51 #5
che inizino a cablare il WI-FI va...
tarek20 Novembre 2007, 08:55 #6
che stronzata! la metro era rimasto l'unico luogo dove non squillavano di continuo inutili telefonini per inutili rassicurazioni e urlatori. L'unico posto dove eri giustificato se non eri raggiungibile, ma è davvero così indispensabile? ora la schiavitù arriva anche sottoterra...no comment.
Paganetor20 Novembre 2007, 08:56 #7
ma impegnarsi a mettere treni decenti, puliti e puntuali?

oggi a Garibaldi ho dovuto lasciar passare 2 treni (strapieni) per prendere poi il terzo (pieno ma non in stile deportazione)...

sinceramente della copertura in galleria me ne frega ben poco. Che si impegnino a migliorare (o, per meglio dire, a "rendere decente" il servizio per il quale vengono pagati!
Hoolman20 Novembre 2007, 09:19 #8
3 anni?? Ma cosa devono fare?
trecciolo20 Novembre 2007, 09:19 #9
Finalmente si potrà saltare in aria anche a Milano!!!
Il terrorismo ringrazia :°D
TROJ@N20 Novembre 2007, 09:19 #10
Ragazzi ma siamo nel 2008....ma sempre ultimi??? Ridicoli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^