Il Palm Pre si avvicina al Vecchio Continente

Il Palm Pre si avvicina al Vecchio Continente

Il Palm Pre, primo terminale basato su webOS, fa la sua strada verso l'Europa: il 16 ottobre sbarca nel Regno Unito con O2

di pubblicata il , alle 09:03 nel canale Telefonia
Palm
 

Il Palm Pre ha iniziato il suo cammino verso il Vecchio Continente, ma come spesso accade sembra che lo sbarco preliminare avverrà il prossimo mese solo sulle coste del Regno Unito.

Dopo la presentazione negli Stati Uniti, avvenuta prima dell'estate e preceduta da grande hype, il 16 ottobre il Palm Pre, primo terminale ad inaugurare il nuovo sistema operativo webOS, erede dei fasti dei PalmOS che sono rimasti nel cuore di molti appassionati, sarà commercializzato dall'operatore O2 sul suolo del Regno Unito.

Il terminal sarà incluso nel costo degli abbonamento di 24 e 18 mesi con canone mensile rispettivamente di £44,05 e £73,41, che offrono piani dati inclusi e accesso a 7,500 hotspot Wi-Fi sparsi per il territorio UK. È il primo passo verso l'Europa, ma al momento non si hanno notizie più precise sul destino del Palm Pre nel resto del Vecchio Continente.

Intanto Palm si sta muovendo anche a livello societario e finanziario: dopo le voci che danno per certo l'abbandono di Windows Mobile come sistema operativo di alcuni terminali all'interno dell'offerta Palm, nei giorni scorsi Palm ha deciso di mettere sul mercato 20,000,000 azioni per recuperare capitali fraschi da investire. Stando a quanto riporta Unwired View, Nokia avrebbe manifestato l'interesse verso le azioni Palm.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
StyleB28 Settembre 2009, 09:28 #1
semra un restyling del touch dual di un paio d'anni fa con l'unica che questo ha una qwerty... comunque mi sembra un bel giocattolino a foto.. aspetto di averlo tra le zampe...
Automator28 Settembre 2009, 09:43 #2
mah... secondo me arriva tardi , ha perso l'onda di interesse che aveva generato all'inizio...
dwfgerw28 Settembre 2009, 09:51 #3
Questa piattaforma im ho è estremamente potente e non capisco come apple abbia potuto rendere open source webkit, su cui si basano tecnologie di concorrenti come chrome e come appunto questo web os. Attualmente infatti webkit è il più potente engine conforme html5 presente sulla scena.
puccio198428 Settembre 2009, 09:52 #4
cavolo sono sei mesi che spero di provarlo! Ma prima o poi arriva!
Manublade28 Settembre 2009, 10:05 #5
Originariamente inviato da: dwfgerw
Questa piattaforma im ho è estremamente potente e non capisco come apple abbia potuto rendere open source webkit, su cui si basano tecnologie di concorrenti come chrome e come appunto questo web os. Attualmente infatti webkit è il più potente engine conforme html5 presente sulla scena.


Ricordiamoci da dove nasce WebKit, ovvero da quel KHTML rilasciato sotto LGPL. Da qui il fatto che anche lui è sotto licenza LGPL.
jokerpunkz28 Settembre 2009, 10:15 #6
Originariamente inviato da: dwfgerw
Questa piattaforma im ho è estremamente potente e non capisco come apple abbia potuto rendere open source webkit, su cui si basano tecnologie di concorrenti come chrome e come appunto questo web os. Attualmente infatti webkit è il più potente engine conforme html5 presente sulla scena.


Perchè il realtà Webkit era Open prima di ESSERE Webkit.....è un fork di Khtml! in ogni caso il motivo è abbastanza palese: lo standard "de facto" dei siti web non è certo l'acid test, ma i principali motori di rendering: Geko, Webkit, Khtml, Trident...

ritornando IT, mi sa che ha ragione Automator: hanno perso la scia di hype creata nel primo momento, almeno tra gli appassionati......forse hanno intenzione di farsi una clientela tutta nuova
Ancora mi chiedo perchè quando lanciano un nuovo prodotto in europa arriva sempre dopo, in specifico in italia....dopo ancora!mah
axias4128 Settembre 2009, 10:35 #7
[OT]
Ma noo, Apple ha pure inventato webkit, prima non esisteva, no no...
[/OT]

A quando il Pre in Italia?
thongrim28 Settembre 2009, 10:43 #8
Originariamente inviato da: Automator
mah... secondo me arriva tardi , ha perso l'onda di interesse che aveva generato all'inizio...


Soprattutto perchè ancora non si sa quando arriverà qua in Italia... Tutte le ottime intuizioni ed idee che WebOS aveva alla presentazione sono state raccolte dalle altre piattaforme.
Antosz7928 Settembre 2009, 10:50 #9
Originariamente inviato da: thongrim
Soprattutto perché ancora non si sa quando arriverà qua in Italia... Tutte le ottime intuizioni ed idee che WebOS aveva alla presentazione sono state raccolte dalle altre piattaforme.

Infatti, io seguivo il terminale da febbraio, ma data la TOTALE assenza di informazioni relative allo sbarco in Italia, l'ho abbandonato definitivamente un paio di settimane fa...A mio avviso rimane un OTTIMO terminale, con molti spunti interessanti, e un SO molto promettente, ma DOVEVA uscire prima nel resto del mondo....ormai ha una concorrenza agguerrita con terminali di case più forti di Palm (vedi Nokia e Samsung su tutte...).
grendinger28 Settembre 2009, 11:01 #10
Il lancio mondiale della versione GSM è stato posticipato da una parte dalle disastrose condizioni finanziarie di Palm e dall'altra dalla esclusiva firmata con Sprint che operando su rete CDMA ha voluto garantirsi un certo vantaggio temporale su concorrenti tipo AT&T che invece operano su GSM.
Peraltro in Europa sbarcherà prima in Germania (13 ottobre) dove sarà venduto anche sbloccato ( a circa 480 euro); l'unico "difetto" in questo caso è che ha la tastiera QWERTZ.
In Italia non lo si vedrà, ahimè, prima del 2010, per dichiarazione dello stesso CEO Rubinstein.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^