Il creatore di Android potrebbe fondare una nuova società di smartphone

Il creatore di Android potrebbe fondare una nuova società di smartphone

Andy Rubin potrebbe creare una nuova società produttrice di smartphone, dopo aver abbandonato circa un anno fa Google ed aver creato parecchi anni fa il sistema operativo Android

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
 

Andy Rubin è stato uno dei nomi più importanti nel processo di creazione del sistema operativo Android, ancor prima che Google lo comprasse anni fa. Lo stesso ha dichiarato che starebbe valutando l'idea di tornare sul mercato degli smartphone, e questa volta non sul software, ma sull'hardware. Stando a quanto scrive The Information, infatti, Rubin sarebbe interessato a produrre un dispositivo Android.

Rubin lasciava la divisione Android nel mese di marzo del 2013, e abbandonava Google nel novembre 2014.

L'informatico avrebbe già iniziato a scandagliare il terreno in cerca delle persone chiave per forndare una nuova realtà. Non è chiaro, invece, se Andy Rubin vorrà di fatto dirigere questa società, o semplicemente fondarla e lasciare l'incarico a terzi. La compagnia potrebbe essere finanziata attraverso Playground Fund, l'incubatore di start-up che lo stesso Rubin ha fondato alcuni mesi fa dopo la sua partenza da Google dell'autunno scorso.

Il fondo ha raccolto fino ad oggi circa 300 milioni di dollari e vanta l'apporto di Redpoint Ventures e collegamenti con importanti venture capitalist. Il fondo al momento ha investito soprattutto su progetti innovativi legati all'intelligenza artificiale o alla domotica, ma pare che Rubin sia interessato al mercato degli smartphone Android come nuova area per una rinnovata possibilità di business e per effettuare futuri investimenti.

Andy Rubin ha lasciato la divisione Android nel mese di marzo del 2013, e ha abbandonato del tutto Google un anno dopo, nel mese di novembre, dopo aver supervisionato alcune acquisizioni per conto della società legate soprattutto al mondo della robotica. L'informatico ed imprenditore saprà ritagliarsi uno spazio nel sovraffollato mondo Android? La risposta ce la darà solo il futuro, anche se al momento non sembra un'impresa semplice.

I produttori cinesi occupano ormai con perentoreità i segmenti bassi del mercato, e gli unici spazi lasciati disponibili sono nella fascia alta, dominata tuttavia da nomi importanti che sono riusciti ad occupare quelle posizioni nel corso degli anni. La stessa Google parrebbe interessata ad entrare in questa categoria di prodotto, progettando in proprio la componentistica interna dei dispositivi. Insomma, se decidesse di tornare in campo il lavoro di Rubin non sarà certamente semplice.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^