Huawei P40 e P40 Pro: in totale 9 fotocamere. Possono bastare? Ecco come saranno davvero

Huawei P40 e P40 Pro: in totale 9 fotocamere. Possono bastare? Ecco come saranno davvero

I nuovi Huawei P40 e P40 Pro non hanno più segreti a livello estetico. Le immagini render ufficiali sono trapelate proprio in queste ore in Rete e confermano la volontà da parte di Huawei di rendere ancora più performanti lato fotocamera i propri device. Ecco dunque la nuova serie.

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
Huawei
 

Huawei non molla e il ban cinese-americano sembra aver dato ancora più forza all'azienda di Richard Yu che per questo 2020 prevede di portare sul mercato novità tecnologiche importanti lato smartphone e non solo. Quando si parla di Huawei non si può non parlare di fotografia e di quello che ha realizzato in questi ultimi anni in collaborazione con Leica nel mondo mobile. Sensori di rilievo che hanno permesso di introdurre non solo meccanismi nuovi sui telefoni cellulari ma anche e soprattutto un nuovo modo di porsi nella fotografia "su strada".

I nuovi Huawei P40 e P40 Pro in arrivo proprio durante i prossimi mesi (ipotizziamo marzo 2020) non faranno altro che alzare l'asticella da questo punto di vista e lo faranno anche se i servizi di Google non ci sono, almeno per il momento. I due device sono apparsi nelle ultime ore in rete sottoforma di render stampa praticamente ufficiali e permettono di vedere da vicino quali saranno effettivamente le caratteristiche tecniche delle fotocamere oltre al loro design.


Clicca per ingrandire


Clicca per ingrandire

Huawei P40 e P40 Pro: ecco come sono davvero

Quando Huawei P30 Pro ha sfoggiato per la prima volta davanti al mondo le sue quattro fotocamere si trattava di uno dei primissimi dispositivi di questo tipo soprattutto per la presenza del sensore a periscopio che permetteva di avere zoom elevati con stabilità e dettaglio. Con Mate 30 Pro invece ha cambiato la filosofia permettendo di migliorare la parte video, che in qualche modo aveva ancora delle lacune. Il futuro del Huawei P40 Pro sembra puntare ancora più in alto e per farlo, l'azienda cinese, ha sistemato addirittura 5 sensori sulla struttura fotografica dello smartphone.


Clicca per ingrandire

Come potete vedere dalla foto, il nuovo Huawei P40 Pro, ripropone il sensore a periscopio che viene posto assieme agli altri obiettivi. Le informazioni a supporto parlano di un nuovissimo sensore Sony definito "Quad Quad Bayer" che chiaramente fa riferimento alla tecnologia di Pixel Binning. Il sensore in questione sarà addirittura da 52MPx con dimensioni di 1/1.33″ e funzionalità di fusione 16-in-1, con pixel che dovrebbero toccare dimensioni di 8.96 μm. In fase di scatti in notturna il sensore da 52MPx scatterò foto a 3.25 MP ma con un upscaling via software permettendo foto definite e non più buie ma soprattutto anche video chiari. Di giorno invece il Pixel Binning permetterà il settaggio 4-in-1 e dunque scatti a 13MPx a 2.24 μm.


Clicca per ingrandire

I miglioramenti non arriveranno però solo sugli scatti con poca luce ma anche sulla distanza. In questo caso ecco che il teleobiettivo presente garantirà probabilmente zoom ottico fino a 10x grazie al solito meccanismo del doppio prisma visto già con il periscopio di P30 Pro. Presente anche un sensore ToF ossia Time of Flight capace di garantire ancora più dettaglio di profondità negli scatti, soprattutto nei ritratti.

Lato estetico il nuovo Huawei P40 Pro avrà la caratteristica di proporre un display completamente curvo. Questo nel senso che tutti e quattro i lati curveranno e per questo il device verrà definito "Quad-Curve OverFlow". La dimensione dovrebbe aggirarsi tra i 6.5 e i 6.7 pollici con una risoluzione che potrebbe spingersi fino al QuadHD+ anche se non è detto che l'azienda rimanga ancora sul Full HD+ permettendo un risparmio energetico da non sottovalutare. Il resto è un device top di gamma con il nuovo Kirin 990 5G che verrà gestito con 12GB di RAM e fino a 512GB di memoria interna. Android 10 nella nuova EMUI 10 anche se in questo caso chiaramente il device si presenterà in Europa e dunque anche in Italia senza alcun servizio di Google.


Clicca per ingrandire

A differenza del P40 Pro, la versione "basica", ossia Huawei P40 si presenterà simile per caratteristiche al top di gamma. Dalla sua il design sarà molto somigliante alla versione Pro con però la differenza di non avere un display a 4 lati curvi. Qui Huawei propone un più classico pannello da 6.1 o 6.2 pollici di dimensione e di tipo AMOLED e dunque con sensore di impronte digitali presente al di sotto di esso. In questo caso il comparto fotografico vede una struttura di minore dimensioni rispetto a quella di P40 Pro per l'assenza del sensore a periscopio. Tre dunque gli obbiettivi in questo device con caratteristiche di principale, grandangolare ma anche sensore ToF.

Huawei P40 e P40 Pro: quando arriveranno

Insomma una serie P40 quella di Huawei che sembra puntare molto in alto. L'azienda cinese non vuole fermarsi anzi vuole far valere il proprio peso tecnologico e Huawei P40 e P40 Pro proporranno sul mercato ancora novità dal punto di vista fotografico con sensori che potrebbero dire la loro anche nei confronti di macchine fotografiche più importanti.


Clicca per ingrandire

Ci si attende un evento per la fine del mese di marzo (in molti lo fissano al 26 marzo ma non vi è l'ufficialità ancora). Non possiamo dunque che attendere i prossimi mesi per scoprire magari ulteriori informazioni in merito proprio a questi due device ma soprattutto per capire anche come si evolverà la situazione tra Cina e USA sulla questione ban di Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13517 Gennaio 2020, 11:41 #1
10 fotocamere per me... posson bastareee????
supertigrotto17 Gennaio 2020, 12:26 #2

Con i buchi sul display?

A me è piaciuta la soluzione del mio Zenfone 6 e a quanto pare, Huawei ha in serbo un modello simile dai brevetti.
Preferisco o schermo intero o la classica striscia che ad esempio Sony adotta ancora.
demon7717 Gennaio 2020, 13:48 #3
Va bene, è fighissimerrimo. E' super fotocameroso. E' super super più.

MA LE APP GOOGLE???? LE HA O NON LE HA?
SI POSSONO METTERE A MANO?
CREANO PROBLEMI E/O MAGAGNE DI QUALSIASI GENERE CON LE APP IMPORTANTI TIPO BANCA O PAGAMENTI IN GENERE?

Figo fin che vogliamo, ma questo viene prima.
emiliano8417 Gennaio 2020, 14:13 #4
Originariamente inviato da: al135
10 fotocamere per me... posson bastareee????


il titolo dice 9, ma io ne ho contate 7 sul pro, me ne sono persa qualcuna?
OttoVon17 Gennaio 2020, 14:19 #5
Originariamente inviato da: supertigrotto
A me è piaciuta la soluzione del mio Zenfone 6 e a quanto pare, Huawei ha in serbo un modello simile dai brevetti.
Preferisco o schermo intero o la classica striscia che ad esempio Sony adotta ancora.


Considera che tutti i telefoni notch hanno lato software la striscia.

Veramente un non problema.
Portocala17 Gennaio 2020, 14:54 #6
Originariamente inviato da: emiliano84
il titolo dice 9, ma io ne ho contate 7 sul pro, me ne sono persa qualcuna?


Per Bruno la matematica è un'opinione forse lo zoom 4x equivale a 3 camere (1x, 2x, 4x).
emiliano8417 Gennaio 2020, 14:55 #7
Originariamente inviato da: Portocala
Per Bruno la matematica è un'opinione forse lo zoom 4x equivale a 3 camere (1x, 2x, 4x).


ah allora tutto ok, chiedo scusa

https://www.youtube.com/watch?v=PJrtV5DqkWs
rob-roy17 Gennaio 2020, 15:15 #8
Tanto da noi ne venderanno 4 a qualche nerdone temerario e bon.
porradeiro17 Gennaio 2020, 15:54 #9
Per instagram basta la fotocamera degli smartphone di un paio di generazioni fa. Le attuali saranno sempre inadeguate a fare un salto di qualità.
pb2117 Gennaio 2020, 18:55 #10
Se non sbaglio, uno dei Ceo Huawei parlava di design unico (fantastico, inimmaginabile, super figherrimo...), ma a me sembra praticamente un Samsung S(alsiccia) 20/11, con quadratone ad induzione e quell'orribile specie di punch notch, che almeno il punch hole dei Note 10 è già sopportabile.
Vabbè, tutti uguali quest'anno insomma... 😅

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^