Google conferma nuovi smartphone Pixel, ma non saranno economici

Google conferma nuovi smartphone Pixel, ma non saranno economici

La famiglia di smartphone Pixel di Google "resterà premium". Rick Osterloh ha confermato che entro la fine dell'anno sarà annunciato un nuovo modello

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Telefonia
GooglePixel
 

I Google Pixel sono stati annunciati da tempo, ma in Italia nemmeno l'ombra. Sono i nuovi Pure Google, in sostituzione dei modelli della famiglia Nexus, caratterizzati da materiali di qualità e un prezzo di listino non troppo abbordabile. Sono in tutto e per tutto dei top di gamma, con soluzioni raffinate per la fotocamera, hardware di primo livello e materiali ricercati. Ma il punto forte dei dispositivi è l'installazione "stock" di Android, così come l'ha pensato mamma Google.

Rick Osterloh è stato interpellato da AndroidPIT nel corso di un'intervista e il Senior Vice President of Hardware in Google ha rivelato alcune succulente, ma non sorprendenti, informazioni: "C'è un ritmo annuale nell'industria degli smartphone", le sue parole. "Quindi, potete contare sul fatto che noi lo seguiremo". I Google Pixel avranno pertanto un successore, anche se al momento è difficile prevedere le scelte che compierà Big G per i nuovi modelli sulla scia dei risultati degli attuali.

Il responsabile hardware di Google non ha offerto né informazioni sulle caratteristiche, né un periodo preciso per il lancio dei nuovi modello: "Produrremo certamente un successore quest'anno, anche se non vi rivelerò in questa occasione quando sarà rilasciato al pubblico". Insomma un nuovo modello di Google Pixel fa parte del ruolino di marcia della compagnia e arriverà entro la fine dell'anno. A differenza dei Nexus, inoltre, la responsabilità commerciale dei Pixel è esclusivamente di Google.

Sebbene gli ultimi smartphone siano stati prodotti fisicamente da HTC, i Pixel non mostrano nella scocca altri loghi all'infuori della G di Google. La compagnia di Mountain View ha responsabilità diretta sia sull'hardware che sul software, caratteristica che vuole mantenere su modelli di fascia alta. I nuovi smartphone Pixel seguiranno, pertanto, quanto scelto con le attuali versioni e quindi avranno un prezzo di listino paragonabile a quello di iPhone o ai Galaxy S di Samsung.

"La famiglia Pixel rimane premium", sono state le poche ma eloquenti parole di Osterloh ai microfoni di AndroidPIT. Insindacabile la qualità dei prodotti, ma Google deve migliorare molto le filiere di produzione del dispositivo. I nuovi Pixel non sono ancora disponibili in molti mercati centrali e, anche quando prevista localmente, la disponibilità non è moltissima. Insomma, si spera che per quest'anno la situazione migliori sia negli States, che soprattutto negli altri mercati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zurlo06 Marzo 2017, 15:50 #1
Ottimo metodo per perdere quote di mercato.
Marok06 Marzo 2017, 16:05 #2
Originariamente inviato da: Zurlo
Ottimo metodo per perdere quote di mercato.


Visto che parte da 0 quote, c'è solo di che migliorare
Tedturb006 Marzo 2017, 16:48 #3
android ultimamente fa proprio cagare.. ma cosi tanto che lo skippo proprio e vado di iOS.
Almeno pago per un supporto decente. I loro pixel li supportano per 18 mesi
calabar06 Marzo 2017, 17:23 #4
Peccato, dei dispositivi Pixel di fascia media (o comunque meno "premium" non solo sarebbero stati molto graditi, ma a mio parere avrebbero anche aiutato ad ottimizzare le prestazioni su smartphone con prestazioni non elevate.

@Tedturb0
Ora, al di la delle preferenze personali (la maggior parte delle persone che conosco i dispositivi iOS non li considerano neppure, in parte per il prezzo, in parte perchè si sentono limitati dalle scelte di Apple), che non si discutono, temo che tu non sia affatto informato sul supporto dei Pixel.

Il supporto con aggiornamento del sistema operativo è di almeno 24 mesi (non 18) dall'uscita sul mercato del dispositivo, a cui si aggiunge poi un ulteriore supporto per le patch di sicurezza (il maggiore tra 36 mesi dall'uscita del dispositivo e 18 mesi da quando viene rimosso dal Play Store).

Questo è il supporto garantito, ma potrebbe essere anche superiore (se si guarda l'esperienza dei Nexus, in genere, ma non sempre, è di circa 6 mesi superiore a quanto dichiarato).

Ora, sappiamo bene che Apple supporto i dispositivi molto a lungo (del resto se li fa pagare), ma per quanto garantisce questo supporto?
Oltretutto Apple all'uscita di un nuovo modello continua a vendere il vecchio, quindi bisogna considerare anche il caso peggiore, ossia la durata del supporto da quando un dispositivi non viene più venduto sul loro store (magari dopo che è rimasto in vendita due o tre anni).
korra8807 Marzo 2017, 14:36 #5
Originariamente inviato da: calabar
Peccato, dei dispositivi Pixel di fascia media (o comunque meno "premium" non solo sarebbero stati molto graditi, ma a mio parere avrebbero anche aiutato ad ottimizzare le prestazioni su smartphone con prestazioni non elevate.

@Tedturb0
Ora, al di la delle preferenze personali (la maggior parte delle persone che conosco i dispositivi iOS non li considerano neppure, in parte per il prezzo, in parte perchè si sentono limitati dalle scelte di Apple), che non si discutono, temo che tu non sia affatto informato sul supporto dei Pixel.

Il supporto con aggiornamento del sistema operativo è di almeno 24 mesi (non 18) dall'uscita sul mercato del dispositivo, a cui si aggiunge poi un ulteriore supporto per le patch di sicurezza (il maggiore tra 36 mesi dall'uscita del dispositivo e 18 mesi da quando viene rimosso dal Play Store).

Questo è il supporto garantito, ma potrebbe essere anche superiore (se si guarda l'esperienza dei Nexus, in genere, ma non sempre, è di circa 6 mesi superiore a quanto dichiarato).

Ora, sappiamo bene che Apple supporto i dispositivi molto a lungo (del resto se li fa pagare), ma per quanto garantisce questo supporto?
Oltretutto Apple all'uscita di un nuovo modello continua a vendere il vecchio, quindi bisogna considerare anche il caso peggiore, ossia la durata del supporto da quando un dispositivi non viene più venduto sul loro store (magari dopo che è rimasto in vendita due o tre anni).


Viene supportato per 5 anni per quanto riguarda l'aggiornamento di major release del sistema operativo, poi non so se continuano a patchare le major piú vecchie anche dopo il rilascio della nuova.
globi08 Marzo 2017, 23:52 #6

@Tedturb0

IOS avrà le sue peculiarità positive ma di quelli che conosco nei miei giri solo due persone sono passate da Android a IOS mentre almeno sette o otto hanno fatto il contrario. I motivi per passare ad Android erano quasi solo per avere una maggiore flessibilità d`uso mentre quelli per passare ad IOS erano più che altro di moda/estetici, maggiormente vedo comunque Android, iPhone lo vedo più spesso in mani femminili che maschili, se poi incontro una scolaresca allora anche lì molti hanno l`iPhone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^