Elop, il controverso ex-CEO di Nokia ha un nuovo lavoro con Telstra

Elop, il controverso ex-CEO di Nokia ha un nuovo lavoro con Telstra

L'ex-CEO di Nokia Stephen Elop è stato è stato assunto per delineare la strategia commerciale dell'operatore telefonico australiano Telstra. Un nuovo incarico per il controverso ex-CEO dell'azienda finlandese che ha guidato il difficile processo di transizione terminato con la vendita della divisione mobile a Microsoft.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 09:12 nel canale Telefonia
NokiaMicrosoft
 

Ex-dirigente Microsoft, ex-CEO di Nokia, nuovamente in Microsoft e, dal mese di giugno 2015, nuovamente ex-dirigente della casa di Redmond. Stephen Elop non si è certamente annoiato negli ultimi anni della sua lunga carriera, un percorso professionale che prosegue, come riporta Re/Code, con l'assunzione da parte dell'operatore telefonico australiano Telstra che ha chiesto la collaborazione di Elop per delineare la strategia commerciale dell'azienda. Una carriera ricca, che, tuttavia, per molti, sarà indissolubilmente legato al ruolo di CEO di Nokia, assunto da Elop alla fine del 2010.

Stephen Elop

Difficile per chi in quel periodo seguiva le vicende dell'ex colosso della telefonia non ricordare la storica frase con cui Elop definì lo stato in cui versava Nokia, una "burning platform" che da lì a pochi anni avrebbe evitato il rischio della "combustione totale" grazie alla cessione della divisione mobile a Microsoft. Il passato  non si può cambiare - qualsiasi sia la lettura che ad esso si dà a posteriori - ed Elop guarda avanti, ben accolto dai suoi nuovi datori di lavoro, come testimonia il commento di Andrew Penn, CEO di Telstra: 

Stephen aggiungerà immediatamente maggiore potenza di fuoco al nostro team con la sua vasta e profonda esperienza tecnologica e l'innata percezione delle aspettative della clientela 

Stephen Elop inizierà a svolgere il nuovo incarico - Group Executive [of] Technology, Innovation and Strategy a partire dal 4 aprile prossimo, operando in USA e Australia e facendo direttamente rapporto al CEO di Telstra. Elop, tornato in Microsoft a seguito della cessione della divisione mobile di Nokia, aveva interrotto il rapporto di lavoro con la casa di Redmond all'inizio dell'estate 2015, nell'ambito di un più articolato processo di riassetto del comparto mobile portato avanti dal CEO Satya Nadella.

La verità degli anni in cui Elop ha guidato Nokia probabilmente non verrà mai alla luce; l'accusa rivoltagli da una certa parte degli addetti ai lavori e dagli utenti fedeli al brand dell'azienda finlandese è stata quella di aver scientemente fatto perdere valore al titolo azionario di Nokia per facilitare l'acquisizione da parte della casa di Redmond. Per altri, l'epilogo della divisione mobile di Nokia è stato inevitabile ed Elop ha semplicemente condotto un processo già avviato, frutto degli errori della precedente dirigenza, incapace di tenere il passo con i competitor e troppo fiduciosa della posizione di monopolio nel settore della telefonia assunta all'epoca.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bromden16 Marzo 2016, 09:45 #1
Omm de mm...
zbear16 Marzo 2016, 09:56 #2

Ci risiamo ....

Microsoft ha deciso di far fallire un'altra azienda
Mparlav16 Marzo 2016, 09:56 #3
Acquisizione in vista per Telstra?
alexdal16 Marzo 2016, 10:26 #4
Il fatto di aver facilitato la vendita a Microsoft e' falsa: Microsoft ha buttato 5 miliardi nella spazzatura per aiutare Nokia:
In cambio di quei soldi non ha avuto Here che fa reddito, non ha avuto nessun parte della società a reddito (reti e infrastrutture)

Non e' riuscita a far passare i telefoni semplici in Windows Phone
Ha dovuto ridurre le vendite per agevolare le terze parte che si sono allontate da Windows Phone visto che Nokia aveva il 100% quasi di vendita di WP

Inoltre il logo lo perde l'anno prossimo.

Nokia si ritrova l'anno prossimo a poter rivendere i telefoni con il Logo senza il peso di 50mila dipendenti che ha mollato a Microsoft (aveva 130mila adesso solo 60000

L'anno prossimo Microsoft si ritrova con nulla (anche se WP10 sara' perfetto nel 2017 si trovera' da ripartire da zero avendo perso due anni a rifefare il sistema operativo e senza aver aumentato le quote di mercato che Comunque Nokia stava riprendendo (WP aveva un crescita che dopo e' stato crollo) : Nokia ci ha solo guadagnato
Morghel7716 Marzo 2016, 11:40 #5
Infatti non è microsoft il problema, ma questo cialtrone a cui non farei dirigere nemmeno il traffico.
v1doc16 Marzo 2016, 11:59 #6
Auguro buona fortuna ai dipendenti Telstra, ne avranno bisogno :-(
Korn16 Marzo 2016, 12:15 #7
Originariamente inviato da: alexdal
Il fatto di aver facilitato la vendita a Microsoft e' falsa: Microsoft ha buttato 5 miliardi nella spazzatura per aiutare Nokia:
In cambio di quei soldi non ha avuto Here che fa reddito, non ha avuto nessun parte della società a reddito (reti e infrastrutture)

Non e' riuscita a far passare i telefoni semplici in Windows Phone
Ha dovuto ridurre le vendite per agevolare le terze parte che si sono allontate da Windows Phone visto che Nokia aveva il 100% quasi di vendita di WP

Inoltre il logo lo perde l'anno prossimo.

Nokia si ritrova l'anno prossimo a poter rivendere i telefoni con il Logo senza il peso di 50mila dipendenti che ha mollato a Microsoft (aveva 130mila adesso solo 60000

L'anno prossimo Microsoft si ritrova con nulla (anche se WP10 sara' perfetto nel 2017 si trovera' da ripartire da zero avendo perso due anni a rifefare il sistema operativo e senza aver aumentato le quote di mercato che Comunque Nokia stava riprendendo (WP aveva un crescita che dopo e' stato crollo) : Nokia ci ha solo guadagnato

sti cazzi se microsoft si è svegliata tardi sul mobile e per recuperare ha fatto quel porcaio per poi ritrovarsi un pugno di mosche è solo ed esclusivamente colpa sua...
fgpx7816 Marzo 2016, 13:07 #8
Noto con piacere che in Italia non siamo solo tutti santi, poeti, navigatori e allenatori, ma pure MBA.
adapter16 Marzo 2016, 13:15 #9
Originariamente inviato da: fgpx78
Noto con piacere che in Italia non siamo solo tutti santi, poeti, navigatori e allenatori, ma pure MBA.


Può essere...Ma non bisogna certo essere degli esperti per capire che certe porcate hanno di fatto portato il nulla cosmico...
GTKM16 Marzo 2016, 13:34 #10
Vorrei ricordare che oltre al CEO ci sarebbe un intero consiglio di amministrazione. Avrebbero potuto cacciare a pedate Elop in un quarto d'ora. Mica c'è la tirannia nelle multinazionali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^