Android 7.0 Nougat: al via la distribuzione, si parte dai Nexus

Android 7.0 Nougat: al via la distribuzione, si parte dai Nexus

Google ufficializza l'avvio della procedura di distribuzione della nuova major release del sistema operativo Android. Si parte dai dispositivi Nexus 6, Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 9, Nexus Player, Pixel C e General Mobile 4G. Google conferma che LG V20 sarà il primo dispositivo equipaggiato nativamente con Android 7.0 Nougat.

di pubblicata il , alle 08:59 nel canale Telefonia
Android
 

Google ha confermato nelle scorse ore di aver dato il via alla procedura di distribuzione di Android 7.0 Nougat, la nuova major release del sistema operativo mobile di Google che inizierà a raggiungere i dispositivi Neuxs. La procedura, formalmente iniziata il 22 agosto, continuerà ad essere portata avanti nelle prossime settimane sino a raggiungere tutti i modelli candidati a ricevere l'upgrade. 

I primi dispositivi a ricevere l'aggiornamento comprendono, nello specifico, i Nexus 6, Nexus 5X, Nexus 6P, Nexus 9, Nexus Player, Pixel C e General Mobile 4G (Android One), tali modelli riceveranno un aggiornamento software via OTA ad Android 7.0 Nougat. A tal proposito si suggerisce di monitorare la pagina ufficiale che riporta tutti i file OTA disponibili per i dispositivi Nexus (pagina al  momento non aggiornata con gli OTA ad Android 7.0 Nougat). 

Google sottolinea che l'aggiornamento sarà disponibile anche per tutti i modelli che hanno preso parte al programma Android Beta che, nei mesi scorsi, ha consentito di provare in anteprima le nuove funzionalità del sistema operativo. Da ultimo, Google ha confermato che LG V20, il prossimo top gamma del produttore coreano, sarà il primo smartphone ad integrare nativamente Android 7.0 Nougat

android nougat

Nell'annunciare l'inizio ufficiale della procedura di aggiornamento, Google ricorda le principali novità della nuova major release che comprendono nuove emoji, controlli quick settings personalizzabili, modalità multi-finestra, notifiche interattive e switch rapido tra le applicazioni tramite tasto Overview. Non mancano ulteriori ottimizzazioni a Doze, che migliorano la durata della batteria, il supporto alle librerie Vulkan - da cui traggono beneficio i giochi - e a Daydream, la piattaforma per la Realtà Virtuale di Google.

Chiuduono il quadro gli affinamenti apportati per migliorare gli aspetti della sicurezza con la crittografia file-based, Direct Boot - che consente di avviare rapidamente ed in maniera sicura il device -  e le modifiche al sistema di download degli aggiornamenti che permette di installarli in background.

Per una panoramica della novità introdotte da Android 7.0 Nougat vi rimandiamo al nostro precedente articolo ed al video riportato in apertura. Si tenga presente che la procedura di distribuzione proseguirà nelle prossime settimane sino a raggiungere terminali non Nexus. La tempistica, tuttavia, sarà legata alle scelte compiute dai singoli produttori e dagli operatori telefonici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala23 Agosto 2016, 09:09 #1
Il Nexus 5 è più che compatibile
Azib23 Agosto 2016, 09:22 #2
Ancora niente per 5x.
Alfhw23 Agosto 2016, 09:30 #3
Originariamente inviato da: Portocala
Il Nexus 5 è più che compatibile


Quoto. Alla fine il Nexus 5 ha ricevuto aggiornamenti (compresi bugfix) per 2 anni e 9 mesi dall'uscita... Ancora pochi per un top di gamma, soprattutto per i bugfix di sicurezza. E altri Nexus in passato sono andati anche peggio. Se persino Google con quattro modelli non si sforza più di tanto non meravigliamoci poi del comportamento degli altri produttori.
leddlazarus23 Agosto 2016, 09:35 #4
vi meravigliate?
è un modo per spingere a cambiare il cellulare...
Laiho8823 Agosto 2016, 09:39 #5
E io che ho il nexus 4, ancora più che buono, mi attacco al tram......
viscm23 Agosto 2016, 09:49 #6
Ma una major release all'anno non è un po troppo?
Poi google si lamenta della troppa frammentazione del suo SO.
Con questa velocità nessuna ditta, nemmeno con tutta la buona volontà del caso, riuscirebbe a tenere aggiornati i suoi cell.
PHØΞИIX23 Agosto 2016, 10:06 #7
Originariamente inviato da: viscm
Ma una major release all'anno non è un po troppo?
Poi google si lamenta della troppa frammentazione del suo SO.
Con questa velocità nessuna ditta, nemmeno con tutta la buona volontà del caso, riuscirebbe a tenere aggiornati i suoi cell.


Giusto così!
Sono le società che si appoggiano ad Android ad essere in difetto, non il contrario. Apportano personalizzazioni su un SO già costruito, senza doversi occupare delle migliorie che stanno alla base.. Google riesce ad evolvere l'intero SO in un anno e le altre società non riescono ad evolvere le sole personalizzazioni?? Sono queste ultime ad essere in difetto..
Marko#8823 Agosto 2016, 10:27 #8
Originariamente inviato da: viscm
Ma una major release all'anno non è un po troppo?
Poi google si lamenta della troppa frammentazione del suo SO.
Con questa velocità nessuna ditta, nemmeno con tutta la buona volontà del caso, riuscirebbe a tenere aggiornati i suoi cell.


Beh certo, mi immagino Samsung col suo mezzo milione di dipendenti, che non riesce a trovare un ufficio con un gruppo di persone adibite ad aggiornare il sistema sulla base dell'ultima versione di Android fornita da Google

La verità è che non c'è un grande interesse nel farlo, è meglio far uscire un telefono l'anno successivo e invogliare la gente a comprarlo... le case produttrici di smartphone fanno i soldi con l'hardware, non col software. E fare soldi è il loro unico scopo.
calabar23 Agosto 2016, 11:11 #9
Originariamente inviato da: Alfhw
Quoto. Alla fine il Nexus 5 ha ricevuto aggiornamenti (compresi bugfix) per 2 anni e 9 mesi dall'uscita... Ancora pochi per un top di gamma, soprattutto per i bugfix di sicurezza.

Le patch di sicurezza dovrebbe continuare a riceverle, per lo meno in base alle politiche dichiarate da Google a riguardo.
Quello che non riceverà più sono le nuove versioni del sistema operativo, anche se non dovrebbe essere difficile trovare un modo alternativo di installarcele.
Alfhw23 Agosto 2016, 11:56 #10
Originariamente inviato da: calabar
Le patch di sicurezza dovrebbe continuare a riceverle, per lo meno in base alle politiche dichiarate da Google a riguardo.
Quello che non riceverà più sono le nuove versioni del sistema operativo, anche se non dovrebbe essere difficile trovare un modo alternativo di installarcele.

Purtroppo no. Il Nexus 4 ha ricevuto aggiornamenti del sistema operativo per 2 anni e 6 mesi cioè fino ad Android 5.1.1 e le patch per altri 5 mesi cioè in tutto 2 anni e 11 mesi. Le successive patch di Android 5.1.1 (alcune sono di quest'anno) non sono mai arrivate.
Purtroppo Google non è molto meglio dei produttori.

Ho trovato questa pagina nel supporto Google per i Nexus:
https://support.google.com/nexus/answer/4457705?hl=it
(cliccate in basso su "Dispositivi Nexus".
Tra le altre cose c'è scritto:

I dispositivi Nexus ricevono aggiornamenti della versione Android per almeno due anni dalla data di introduzione del dispositivo sul Google Store. Una volta trascorsi due anni, non garantiamo di poter fornire ulteriori aggiornamenti.

Dispositivo - Aggiornamenti della versione di Android non garantiti dopo

Nexus 6P - Settembre 2017

Nexus 5X - Settembre 2017

Nexus 9 - Ottobre 2016

Nexus 6 - Ottobre 2016

Nexus 5 - Ottobre 2015

Nexus 7 (2013) - Luglio 2015

Nexus 4 - Novembre 2014

Nexus 10 - Novembre 2014

Nexus 7 (2012) - Giugno 2014



E per le patch di sicurezza:
I dispositivi Nexus ricevono le patch di sicurezza per almeno tre anni dalla data di introduzione del dispositivo o per almeno 18 mesi dall'ultima vendita del dispositivo sul Google Store.

Quindi se scoprono bug di sicurezza dopo 3 anni rimani scoperto o di affidi a cyanogenmod. E parliamo di top di gamma di chi produce Android e ha 4 modelli da gestire. Non ditemi che un Nexus 5 di 3 anni fa con snapdragon 800 è da cambiare...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^