AgCom delibera sull'apertura delle bande GSM e UMTS

AgCom delibera sull'apertura delle bande GSM e UMTS

Avviata la consultazione pubblica per l'apertura delle bande 900, 1800 e 2100 MHz ad altri servizi radiomobili

di pubblicata il , alle 18:06 nel canale Telefonia
 

L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha aperto la consultazione pubblica in merito all'apertura delle bande di frequenza 900, 1800 e 2100 MHz ad altri servizi radiomobili.

L'AgCom, nella sua delibera, ha 'ritenuto necessario per l’Autorità procedere ad una consultazione pubblica intesa, oltre che ad acquisire elementi di informazione e documentazione in ordine alla possibilità che le bande di frequenze a 900 e 1800 MHz possano essere riutilizzate per lo sviluppo dei sistemi mobili di cosiddetta terza generazione (3G/IMT2000-UMTS) o eventuali tecnologie equivalenti e compatibili secondo la normativa applicabile, anche per verificare l’interesse all’utilizzo delle bande a 2100 MHz (IMT2000/UMTS) ritornate nella disponibilità dello Stato'.

Si apre quindi la possibilità per altri servizi radio di accedere alle bande al momento riservate alla telefonia GSM (900 e 1800MHz) e alla telefonia UMTS (2100 MHz). Quest'ultima potrebbe beneficiare di una riduzione dei costi se potesse passare all'utilizzo dell'infrastruttura attualmente dedicata alla telefonia GSM, dando così un deciso impulso allo sviluppo e alla copertura dei servizi 3G.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gerasimone03 Agosto 2007, 18:08 #1
quindi, in teoria, la 3 potrebbe utilizzare le antenne della tim come fa oggi, ma non andando in roaming nazionale gprs, bensì in umts, giusto?
giaballante03 Agosto 2007, 18:26 #2
-
Rubberick03 Agosto 2007, 18:34 #3
beh a questo punto... fuori il gsm dalle balle e connessione a pacchetti per tutti, tariffe nuove + basse dato che si viaggia su voip...
citizen kane03 Agosto 2007, 18:59 #4
sbagliato il titolo, deibera, manca una l
Gatto Isidoro04 Agosto 2007, 11:48 #5
Io penso ke se così sarà,tutti gli attuali terminali non potranno comunque lavorare su queste frequenze perchè non predisposti : ad esempio un attuale terminale in umts non credo proprio che funzionerebbe anche a 900 Mhz,dovrebbe prima ripassare in gsm...
luther_zero07 Agosto 2007, 15:14 #6
Ok, Ok,
piano con gli entusiasmi... qui si sta solo dicendo che potrebbero permettere l'accesso alle bande ISM 909/1800/2100 Mhz anche ad apparati di tipo diverso; la regolamentazione è tutta da vedere.

Inoltre gli apparati sono da creare ex-novo, non c'è alcuna compatibilità con quelli esistenti, dal momento che non è attualmente possibile ad es. per un chip di una radio UMTS lavorare a frequenze diverse da quelle dei 2100 Mhz, per questioni di Multiplexing e compressione software dei pacchetti.

Il VoIP su rete mobile inoltre non potrà mai decollare a meno che non lo vogliano veramente gli operatori (noto cartello oligopolistico), visto che su quasi tutte le reti dei carrier nazionali sono bloccate le porte corrispondenti; solo i programmi in grado di sfruttare le porte dati canoniche "es. 80" riescono al momento a bypassare le restrizioni degli operatori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^