Tablet PC con Microsoft Windows 8 attesi per novembre

Tablet PC con Microsoft Windows 8 attesi per novembre

Novembre, in base a quanto emerge in rete, sarà il mese in cui faranno la loro comparsa sul mercato i tablet Windows 8, aprendo nuovi scenari nel settore

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 10:15 nel canale Tablet
MicrosoftWindows
 

Secondo Cnet sarà novembre il mese in cui arriveranno sul mercato gli attesi tablet con sistema operativo Windows 8, alla ricerca di una fetta di mercato in questo ambito settore. Microsoft nutre molte aspettative dal futuro sistema operativo, pensato per girare su praticamente tutte le piattaforme sul mercato e con potenzialità tali da poter rispondere a tutte le esigenze, dal PC domestico al tablet tutto touch.

Rimanendo in ambito tablet, pare che buona parte della produzione sarà basata su piattaforma Intel Clover Trail, soluzione Atom dual-core Atom con processo produttivo a 32nm. La fonte indica come siano allo stato di studio avanzato alcune soluzioni ibride, per cui sarebbe stato scelta la piattaforma ben più performante Ivy Bridge. Non si sa nulla su queste appena accennate soluzioni, ma si presume che saranno qualcosa a via di mezzo fra un portatile e un tablet, o più facilmente entrambe le cose nello stesso dispositivo.

Sempre la fonte riporta un interessante estratto da una slide Intel, che ritrae le caratteristiche base delle soluzioni tablet e ibride basate su Clover Trail. Si nota chiaramente come l'autonomia di queste soluzioni è data come maggiore di 9 ore, il peso inferiore ail 680 grammi, mentre lo spessore dovrà essere inferiore ai 9mm.

Per quanto riguarda la connettività si parla sia di 3G che di 4G, mentre lo standby delle unità potrà raggiungere il mese. Intel quindi prova a tracciare alcune linee guida, esattamente come sta facendo con Ultrabook. La posta in palio però nel caso dei tablet è molto più alta, poiché si tratterebbe di entrare in un mercato, forse l'unico di quelli dell'IT, in cui Intel non è praticamente presente. Stesso dicasi di Microsoft sul fronte sistemi operativi, poiché in questi settori la parte del leone da lanno iOS e Android.

A novembre, quindi assisteremo ad una nuova ondata di tablet, fra cui quelli che porteranno la bandiera "Wintel" già molto conosciuta in altri ambiti. Non resta che attendere per vedere come andrà a finire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Stevejedi14 Maggio 2012, 10:24 #1
Intel Clover Trail, soluzione Atom dual-core Atom


"Refuso di stampa" a parte, trovo ottimo il piano di sviluppo per i futuri dispositivi mobile. Con i Clover Trail credo che finalmente i "sovversivi NO-Atom" potranno stare finalmente zitti... anche se chi nasce tondo non può morire quadrato

Per me, un bel tablet 11" con Windows 8 e tastiera fisica integrata a scomparsa e che pesi meno di 1 kg con Atom N2600 sarebbe un "must buy". Ovviamente, prezzo civile...
AceGranger14 Maggio 2012, 10:42 #2
Originariamente inviato da: Stevejedi
"Refuso di stampa" a parte, trovo ottimo il piano di sviluppo per i futuri dispositivi mobile. Con i Clover Trail credo che finalmente i "sovversivi NO-Atom" potranno stare finalmente zitti... anche se chi nasce tondo non può morire quadrato

Per me, un bel tablet 11" con Windows 8 e tastiera fisica integrata a scomparsa e che pesi meno di 1 kg con Atom N2600 sarebbe un "must buy". Ovviamente, prezzo civile...


preferirei ( ri ) spendere 1000 euro e avere un nuovo i5 ULV, non quel cesso di Atom.
nickmot14 Maggio 2012, 10:53 #3
Originariamente inviato da: Stevejedi
"Refuso di stampa" a parte, trovo ottimo il piano di sviluppo per i futuri dispositivi mobile. Con i Clover Trail credo che finalmente i "sovversivi NO-Atom" potranno stare finalmente zitti... anche se chi nasce tondo non può morire quadrato


Onestamente la sola scritta Atom mi provoca orticaria, ma in questo caso (tablet) il confronto è da farsi con gli ARM, di certo non con ivy bridge e successori.
Vedremo le prestazioni delle due soluzioni, di certo Atom ha in questo caso la forte arma della compatibilità SW.
WoA è maledettamente limitato dalle app solo WinRT, tanto da chiedermi per quale motivo abbiano incluso l'applicazione desktop.
Stevejedi14 Maggio 2012, 10:56 #4
Originariamente inviato da: AceGranger
preferirei ( ri ) spendere 1000 euro e avere un nuovo i5 ULV, non quel cesso di Atom.


E rieccoci... ma che vi ha fatto Atom io non lo capirò mai... è un processore pensato per bassi consumi e bassi costi, ha una potenza di calcolo buona per l'utenza mainstream, inoltre i Clover Trail hanno un'accelerazione video migliorata per i flussi in alta definizione.

Come criticare la Fiat 500 che non ha il motore da 500 cavalli...
AceGranger14 Maggio 2012, 11:51 #5
Originariamente inviato da: Stevejedi
E rieccoci... ma che vi ha fatto Atom io non lo capirò mai... è un processore pensato per bassi consumi e bassi costi, ha una potenza di calcolo buona per l'utenza mainstream, inoltre i Clover Trail hanno un'accelerazione video migliorata per i flussi in alta definizione.

Come criticare la Fiat 500 che non ha il motore da 500 cavalli...


per avere CPU che riesce a fare giusto le cose che fa un ARM, tanto vale prendersi un ARM; il vantaggio di avere win x86 fa a farsi benedire; visto che ci sono gli i5 ULV e gli ultrabook mostrano che si puo avere potenza discreta con poco peso e buona durata, una rivisitazione del mio tablet con IB ULV sarebbe ben migliore di un cesso con atom, visto che si parlerebbe di un 200 euro di differenza ma con ben altre prestazioni.
Scarfatio14 Maggio 2012, 12:11 #6
Originariamente inviato da: AceGranger
per avere CPU che riesce a fare giusto le cose che fa un ARM, tanto vale prendersi un ARM; il vantaggio di avere win x86 fa a farsi benedire; visto che ci sono gli i5 ULV e gli ultrabook mostrano che si puo avere potenza discreta con poco peso e buona durata, una rivisitazione del mio tablet con IB ULV sarebbe ben migliore di un cesso con atom, visto che si parlerebbe di un 200 euro di differenza ma con ben altre prestazioni.


spiccioli insomma
Stevejedi14 Maggio 2012, 12:12 #7
Originariamente inviato da: AceGranger
per avere CPU che riesce a fare giusto le cose che fa un ARM, tanto vale prendersi un ARM; il vantaggio di avere win x86 fa a farsi benedire; visto che ci sono gli i5 ULV e gli ultrabook mostrano che si puo avere potenza discreta con poco peso e buona durata, una rivisitazione del mio tablet con IB ULV sarebbe ben migliore di un cesso con atom, visto che si parlerebbe di un 200 euro di differenza ma con ben altre prestazioni.


Non puoi paragonare ARM e x86 per il semplice fatto che fanno parte di universi paralleli ma ben distinti, e non sto qui ad elencare le differenze.

Agli albori dei netbook potevo giustificare il "maltrattamento" dei primi Celeron e Atom visto che avevano scarsissime potenzialità grafiche, e dunque, l'utente medio che guarda un video su youtube lo vede a malapena a 480p. Ma ora come ora, che gli Atom riescono ad avere la porta HDMI, risoluzioni più che accettabili, accelerazione video e grafica, il tutto contenendo il TDP complessivo di CPU e GPU in massimo 10W, trovo senza senso l'indiscriminato "j'accuse" nei riguardi dell'ultima revisione della gamma Atom.

Fare dei discorsi "spendo 1000 euro ma almeno prendo i5 e ho più potenza di calcolo" ha tanto senso come dire "spendo 45.000 euro ma almeno ho una Subaru Impreza che è più potente". Avrebbe senso solo se dovessi fare le cronoscalate quotidianamente, ma per andare a fare la spesa e accompagnare i bimbi a scuola ti basterebbe una semplice panda da 10.000 euro.

C'è chi non ha 1000 euro da spendere su un tablet e non necessita di tutta questa potenza di calcolo.
AceGranger14 Maggio 2012, 12:16 #8
Originariamente inviato da: Scarfatio
spiccioli insomma


su quel tipo di tablet direi.
Pier220414 Maggio 2012, 12:17 #9
Il titolo cita il binomio Wintel come spinta per Tablet e Ultrabook, ma in questo settore ci sono proposte AMD di pari valore, anzi, visto che la risoluzione di sti aggeggi è ormai prossima al Full HD e oltre, non sarebbe male avere il comparto grafico di AMD. IMHO
AceGranger14 Maggio 2012, 12:25 #10
Originariamente inviato da: Stevejedi
Non puoi paragonare ARM e x86 per il semplice fatto che fanno parte di universi paralleli ma ben distinti, e non sto qui ad elencare le differenze.

Agli albori dei netbook potevo giustificare il "maltrattamento" dei primi Celeron e Atom visto che avevano scarsissime potenzialità grafiche, e dunque, l'utente medio che guarda un video su youtube lo vede a malapena a 480p. Ma ora come ora, che gli Atom riescono ad avere la porta HDMI, risoluzioni più che accettabili, accelerazione video e grafica, il tutto contenendo il TDP complessivo di CPU e GPU in massimo 10W, trovo senza senso l'indiscriminato "j'accuse" nei riguardi dell'ultima revisione della gamma Atom.

Fare dei discorsi "spendo 1000 euro ma almeno prendo i5 e ho più potenza di calcolo" ha tanto senso come dire "spendo 45.000 euro ma almeno ho una Subaru Impreza che è più potente". Avrebbe senso solo se dovessi fare le cronoscalate quotidianamente, ma per andare a fare la spesa e accompagnare i bimbi a scuola ti basterebbe una semplice panda da 10.000 euro.

C'è chi non ha 1000 euro da spendere su un tablet e non necessita di tutta questa potenza di calcolo.


gia e infatti si vede che fine hanno fatto i tablet con gli Atom; voglio proprio vedere la reattivita di un sistema con atom confrontato con l'android o peggio ancora con l'iPad, perchè è contro quelli che andra a scontrarsi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^