Toshiba annuncia Solid State Drive half-slim SATA

Toshiba annuncia Solid State Drive half-slim SATA

L'Intel Developer Forum è occasione anche per altri produttori per presentare prodotti interessanti, come ad esempio i nuovi Solid State Drive Toshiba half-slim

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 14:55 nel canale Storage
ToshibaIntel
 

Toshiba

Toshiba sceglie l'Intel Developer Forum per presentare due nuovi SSD molto interessanti, con tagli da 30GB e 62GB. Entrambi i modelli fanno uso dei nuovi chip memoria realizzati con processo produttivo di 32nm, mentre fa il suo esordio il nuovo form factor low-profile mini SATA (mSATA). Le nuove unità sono caratterizzate da volumi fino a 7 volte inferiori rispetto ai modelli da 2,5 pollici, ricordando nella forma quelli che si vedono installati in alcuni netbook.

Le prestazioni in questo caso non sono però penalizzate, come accada nei modelli appena citati. Toshiba dichiara ben 180MB al secondo in lettura e 70MB al secondo in scrittura, tanto da immaginarli utilizzati all'interno di qualche notebook business dagli ingombri davvero ridotti. Prevista anche la commercializzazione in differenti formati e capienze, sebbene non vi siano molti dettagli a riguardo.

Una scelta, questa, che fa ipotizzare l'utilizzo di SSD ad elevate prestazioni non solo nei netbook ed in notebook, ma anche in dispositivi handeld come ad esempio gli smartphone. Queste unità sono storicamente gravate da un sottosistema storage non certo all'avanguardia in termini di prestazioni, motivo per cui si possono fare ipotesi di nuove generazioni di prodotto sempre più veloci nella gestione e nel trasferimento dati.

La produzione in volumi è attesa per ottobre, sebbene non vi siano indicazioni di quali prodotti potranno affidarsi ai nuovi SSD Toshiba. Come spesso accade in questi annunci anticipati, non vi sono indicazioni riguardanti i prezzi, sebbene si può dedurre che verranno venduti direttamente nel canale OEM e non all'utente finale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
filippo198022 Settembre 2009, 16:21 #1
Scusate... ma queste capienze "strane" da cosa dipendono? Mi spiego, sono abituato al fatto che con gli hdd tradizionali leggere capienza di 2TB in realtà sia uguale a dire 2000GB e non 2048 GB e via dicendo per capienze minori, ma da un po' di tempo noto capienze che non sono multipli di 8 come questi SSD da 30 e 62 GB o come gli OCZ... vuol dire che gli SSD sono meno vincolati nelle capienze o che i costruttori stanno iniziando, finalmente, a mettere la reale capienza dei dischi?
Scusate l'OT ma mi sono rotto di comprare hdd da X GB e ritrovarmi con HDD con X-Y GB... Non pretendo che gli hdd, ad esempio, da 500 GB abbiano capienza reale da 510 GB... ma almeno che la differenza non superi i 10 GB (l'ultimo hdd esterno che ho comprato aveva 40 GB di differenza rispetto a quello che diceva la scatola e non è bello!)
p4ever22 Settembre 2009, 16:39 #2
Originariamente inviato da: filippo1980
Scusate... ma queste capienze "strane" da cosa dipendono? Mi spiego, sono abituato al fatto che con gli hdd tradizionali leggere capienza di 2TB in realtà sia uguale a dire 2000GB e non 2048 GB e via dicendo per capienze minori, ma da un po' di tempo noto capienze che non sono multipli di 8 come questi SSD da 30 e 62 GB o come gli OCZ... vuol dire che gli SSD sono meno vincolati nelle capienze o che i costruttori stanno iniziando, finalmente, a mettere la reale capienza dei dischi?
Scusate l'OT ma mi sono rotto di comprare hdd da X GB e ritrovarmi con HDD con X-Y GB... Non pretendo che gli hdd, ad esempio, da 500 GB abbiano capienza reale da 510 GB... ma almeno che la differenza non superi i 10 GB (l'ultimo hdd esterno che ho comprato aveva 40 GB di differenza rispetto a quello che diceva la scatola e non è bello!)


dovrai rassegnarti a queste differenze, si tratta di un calcolo matematico a cui non si scappa
non è che il produttore di hard disk si mangia i byte che mancano, è che non si sono mai messi d'accordo che sistema usare per il calcolo dello spazio!
80GB ---> 74GB
160GB --> 153GB
250GB --> 232GB
320GB --> 298GB
500GB --> 465GB
si tratta di differenze dovute a due unità di misura diverse adottate da chi produce hard disk e da chi produce sistemi operativi e programmi, per i quali 1GB
può valere 1.000.000.000 Byte o 1.073.741.824 Byte
cacchione22 Settembre 2009, 16:44 #3
Finalmente! non vedo l' ora che escano notebook con 30 gb di hd sdd unito ad un hd tradizionale, un hd da 500 gb ssd avrebbe ben poco senso visto che lo storage di musica e film non ha benefici rilevanti dalle alte prestazioni.
@filippo80 Un pò di spazio è dedicato alla correzione degli errori, è questo il motivo per cui gli ultimi ssd hanno capienza che non sono più potenze di 2.
!fazz22 Settembre 2009, 17:23 #4
Originariamente inviato da: filippo1980
Scusate... ma queste capienze "strane" da cosa dipendono? Mi spiego, sono abituato al fatto che con gli hdd tradizionali leggere capienza di 2TB in realtà sia uguale a dire 2000GB e non 2048 GB e via dicendo per capienze minori, ma da un po' di tempo noto capienze che non sono multipli di 8 come questi SSD da 30 e 62 GB o come gli OCZ... vuol dire che gli SSD sono meno vincolati nelle capienze o che i costruttori stanno iniziando, finalmente, a mettere la reale capienza dei dischi?
Scusate l'OT ma mi sono rotto di comprare hdd da X GB e ritrovarmi con HDD con X-Y GB... Non pretendo che gli hdd, ad esempio, da 500 GB abbiano capienza reale da 510 GB... ma almeno che la differenza non superi i 10 GB (l'ultimo hdd esterno che ho comprato aveva 40 GB di differenza rispetto a quello che diceva la scatola e non è bello!)


il discorso è abbastanza semplice 1 Gigabyte non sono 1024 Megabyte ma bensi 1000Megabyte secondo le convenzioni del sistema metrico decimale (anche se nell'informatica si è sempre usato la convenzione di 1024Mb)
questo per uniformare il "sistema informatico informatico" al SI
mentre i raggruppamenti a 1024 si chiamano byte binari gibibyte,Mebibyte ecc ecc

attualmente mi pare che l'unico sistema operativo che si è uniformato e considera i megabyte nella corretta forma mi pare che sia snow leopard
filippo198022 Settembre 2009, 18:02 #5
Grazie per i chiarimenti
Unrealizer22 Settembre 2009, 20:44 #6
Originariamente inviato da: filippo1980
Scusate... ma queste capienze "strane" da cosa dipendono? Mi spiego, sono abituato al fatto che con gli hdd tradizionali leggere capienza di 2TB in realtà sia uguale a dire 2000GB e non 2048 GB e via dicendo per capienze minori, ma da un po' di tempo noto capienze che non sono multipli di 8 come questi SSD da 30 e 62 GB o come gli OCZ... vuol dire che gli SSD sono meno vincolati nelle capienze o che i costruttori stanno iniziando, finalmente, a mettere la reale capienza dei dischi?
Scusate l'OT ma mi sono rotto di comprare hdd da X GB e ritrovarmi con HDD con X-Y GB... Non pretendo che gli hdd, ad esempio, da 500 GB abbiano capienza reale da 510 GB... ma almeno che la differenza non superi i 10 GB (l'ultimo hdd esterno che ho comprato aveva 40 GB di differenza rispetto a quello che diceva la scatola e non è bello!)


Originariamente inviato da: p4ever
dovrai rassegnarti a queste differenze, si tratta di un calcolo matematico a cui non si scappa
non è che il produttore di hard disk si mangia i byte che mancano, è che non si sono mai messi d'accordo che sistema usare per il calcolo dello spazio!
80GB ---> 74GB
160GB --> 153GB
250GB --> 232GB
320GB --> 298GB
500GB --> 465GB
si tratta di differenze dovute a due unità di misura diverse adottate da chi produce hard disk e da chi produce sistemi operativi e programmi, per i quali 1GB
può valere 1.000.000.000 Byte o 1.073.741.824 Byte


Originariamente inviato da: !fazz
il discorso è abbastanza semplice 1 Gigabyte non sono 1024 Megabyte ma bensi 1000Megabyte secondo le convenzioni del sistema metrico decimale (anche se nell'informatica si è sempre usato la convenzione di 1024Mb)
questo per uniformare il "sistema informatico informatico" al SI
mentre i raggruppamenti a 1024 si chiamano byte binari gibibyte,Mebibyte ecc ecc

attualmente mi pare che l'unico sistema operativo che si è uniformato e considera i megabyte nella corretta forma mi pare che sia snow leopard


1 MB (megabyte) era 1.048.576 (1024^2) byte, fino al dicembre 1998.
Da quella data, al termine megabyte è stata associata una quantità di byte pari a 1.000.000, sostituendo il vecchio megabyte con il mebibyte, come è già stato detto da fazz. Il fatto è che windows è rimasto ancora ai vecchi termini, infatti i dischi che compri sono davvero da 500GB, ma nel senso che sono 500.000.000.000 byte! ovvero 465 GiB. Il primo SO ad uniformarsi che ho visto è stato proprio linux, infatti sia in mandrake (ora mandriva), che suse che ubuntu (ma anche slackware) ho sempre visto i dischi ed i file indicati in byte binari
Brom23 Settembre 2009, 07:30 #7
Originariamente inviato da: Unrealizer
1 MB (megabyte) era 1.048.576 (1024^2) byte, fino al dicembre 1998.
Da quella data, al termine megabyte è stata associata una quantità di byte pari a 1.000.000, sostituendo il vecchio megabyte con il mebibyte, come è già stato detto da fazz. Il fatto è che windows è rimasto ancora ai vecchi termini, infatti i dischi che compri sono davvero da 500GB, ma nel senso che sono 500.000.000.000 byte! ovvero 465 GiB. Il primo SO ad uniformarsi che ho visto è stato proprio linux, infatti sia in mandrake (ora mandriva), che suse che ubuntu (ma anche slackware) ho sempre visto i dischi ed i file indicati in byte binari


esatto: infatti questi sono GB e TB e sono equivalenti alle cifre tonde (2000 etc) dei GiB e TiB
Lotharius23 Settembre 2009, 14:30 #8
Ottima soluzione di storage comunque! Sarebbe una manna dal cielo nel campo dei mini-notebook ma anche in quelle soluzioni ultracompatte come i nano-itx o pico-itx, in cui un componente di dimensione standard si mangia troppo spazio. Considerando poi che lo storage è da sempre il collo di bottiglia delle prestazioni, mi aspetto grossi benefici dall'utilizzo di questi dispositivi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^