SSD, domanda in aumento grazie agli Ultrabook

SSD, domanda in aumento grazie agli Ultrabook

Buone notizie per le aziende che commercializzano SSD, in quanto i maggiori produttori di PC stanno piazzando ordini ingenti dovuti alla presentazione degli Ultrabook di seconda generazione

di pubblicata il , alle 09:52 nel canale Storage
Ultrabook
 

Alcune informazioni giungono da oriente per voce di Digitimes, realtà editoriale taiwanese vicina alle grandi aziende dell'isola e non solo. Al centro della cronaca troviamo ancora una volta Solid State Drive e Ultrabook, fra i temi più caldi del settore informatico.

In base alla fonte, buona parte dei produttori di PC portatili e in particolare di Ultrabook starebbero finalizzando gli ordinativi di SSD per le nuove generazioni di prodotti, a riprova di come il Solid State Drive, un tempo periferica di archiviazione molto costosa e di elite, stia entrando progressivamente nel settore mainstream.

Acer ha scelto Lite-On come primo fornitore (controller SandForce), mentre sarà Phison a fornire gli SSD per gli Ultrabook. Per chi non conoscesse Phison, poco nota dalle nostre parti, si tratta di un'azienda molto importante presente sul territorio taiwanese specializzata nel settore, con oltre 10 anni di esperienza alle spalle. Sempre Acer sta valutando la fornitura da parte di Micron Technology e Toshiba, come secondi fornitori.

Asus ha invece scelto SanDisk, mentre come secondo fornitore troviamo la taiwanese Adata. Fra gli obiettivi di Asus troviamo quello di non fermarsi a soli due fornitori, al fine di porsi al riparo da possibili problemi di disponibilità ed avere, al contempo, maggiore potere di spuntare prezzi migliori.

Lenovo, per gli Ultrabook U410 e negli IdeaPad U310, installerà SSD della cinese Ramaxel Technology (controller SandForce), sebbene anche in questo caso vi sono accordi con SanDisk per la unità SSD destinate a ThinkPad Edge E430 e portatili della serie E530.

Dell, come Acer, si è rivolta a Lite-On, scegliendo però l'opzione del controller Marvell al posto di SandForce. Cercheremo di seguire da vicino il discorso, in quanto molto spesso il mercato OEM degli SSD è molto diverso da quello consumer, con nomi spesso sconosciuti. Risulta interessante, a nostro avviso, sapere a cosa si va incontro quando si acquista un nuovo portatile o Ultrabook, in quanto dell'SSD non viene quasi mai indicato il produttore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
francy.109528 Giugno 2012, 10:15 #1
ottima la scelta di dell, Lite-On + Marvell mi ispira sicurezza e stabilità. le scelte degli altri produttori si vedranno nel tempo, magari riescono ad avere qualche ssd SandForce con firmware decente...
gianluca-198628 Giugno 2012, 10:38 #2
concordo, ma hanno dei prezzi assurdi!
ho chiesto una quotazione pochi giorni fa per un upgrade di un Dell Latitude E6320: ssd Lite-On 128gb circa 290€, da 256gb oltre 500€ (ovviamente iva esclusa)

economici direi
Dumah Brazorf28 Giugno 2012, 10:44 #3
Stiamo parlando di ssd col formato da disco 2,5" o delle schedine mSata?
gianluca-198628 Giugno 2012, 10:54 #4
Originariamente inviato da: Dumah Brazorf
Stiamo parlando di ssd col formato da disco 2,5" o delle schedine mSata?


se parli con me, ssd 2,5
Portocala28 Giugno 2012, 11:20 #5
Visto che si parla di Ultrabook, l'articolo credo si riferisca agli SSD mSata.
Mparlav28 Giugno 2012, 12:39 #6
Ottima la scelta di Dell.
Si potrebbero aggiungere, anche se appare scontato, che Toshiba e Samsung usano i propri ssd.

LG aveva fatto l'accordo con OCZ.

Credo che HP abbia fatto l'accordo con Micron per il RealSSD C400 msata.

Io sto' valutando di comprare un ultrabook/notebook con ssd 20/24GB di caching + hdd (esempio Asus ux32vd), per poi togliere il caching, sostituire l'hdd 7mm con un ssd 256GB di mia scelta, e poi utilizzare l'ssd slc come cache browser/copia ramdisk/paging, etc
djfix1328 Giugno 2012, 14:24 #7
gli SSD hanno richiesta in quanto costano meno e quindi adesso si riesce ad avere 120Gb con meno di 100 euro...questo è quello che voleva la gente e quindi ora ci sarà il graduale passaggio...non c'entrano nulla gli ultrabook o i tablet! in fin dei conti pc ultrasottili li abbiamo da anni e fino ad ora si andava di HD tradizionali di 9,5 mm o di 7 mm; gli SSD (apparte gli mSata) non sono più sottili e cmq ricordiamo anche come i primi netbook avessero SSD saldati sul MB da 4GB...non è di certo questo che fa la differenza...IHMO
ciocia28 Giugno 2012, 17:13 #8
Peccato nessuno mi faccia un ultrabook 11.6" con trinity dualcore ed ssd 120gb, per meno di 650€...
Beltra.it28 Giugno 2012, 19:28 #9
aumenta la domanda.. aumenta il prezzo insomma... che palle.. e io che speravo di portarmi a casa un 250 giga a meno di 170€

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^