Nuovi standard DVD approvati dal DVD Forum

Nuovi standard DVD approvati dal DVD Forum

Il settore DVD può tranquillamente essere considerato un degno antagonista della biblica Babele, per quanto riguarda l'estrema confusione generata dai suoi infiniti ideomi

di pubblicata il , alle 11:12 nel canale Storage
 

Importanti novità dal DVD Forum, l'organizzazione più autorevole in ambito DVD, sia per quanto riguarda gli standard, sia per tutto ciò che concerne supporti ed hardware.

In questi giorni sono stati approvati due importanti standard, ovvero HD DVD nella versione 1.0 e DualDisc.

Standard nuovi, problemi vecchi: la contrapposizione fra lo standard DVD-R/RW e DVD+R/RW, risolta dal punto di vista produttivo con l'introduzione di masterizzatori Dual Standard, rivive negli standard Blu-Ray e HD DVD, che difficilmente godranno dell'epilogo di compromesso toccato ai predecessori.

Il tutto nasce da un problema di capienza: come andare oltre gli 8,5GB per lato offerto dai tradizionali masterizzatori DVD? Sony in primis, Panasonic, Philips, Pioneer, Hitachi, Mitsubishi, Samsung, Sharp, LG e Thomson forniscono la risposta Blu-Ray, mentre NEC e Toshiba, non proprio gli ultimi arrivati in fatto di masterizzazione DVD, dicono HD DVD. Perché andare tutti d'accordo, una buona volta? Sia mai!

Le caratteristiche tecnico-costruttive sono abbastanza simili, come è possibile notare dalla seguente tabella.

Tabella

Emergono subito le differenze fra i due standard a livello di capienza, a vantaggio dello standard Blu-Ray. Il DVD Forum, però, riconosce ufficialmente lo standard antagonista, in grado di supportare tre codifiche, HD mpeg 2 (HD = High Definition), H.264 (chiamato anche MPEG-4 AVC) e VC9, ovvero quello di Windows Media Player di casa Microsoft. Blu-Ray è in grado si supportare solo l'HD mpeg2.

Insomma, siamo alle solite. Produttori importanti da una parte e dall'altra, con l'utente finale sempre più confuso.

Passiamo a trattare il più rassicurante standard DualDisc. Dopo Dual Standard (ovvero masterizzatori in grado di scrivere su supporti DVD±R/RW), Double Layer (riferito a supporti e masterizzatori in grado rispettivamente di ospitare due livelli di dati per faccia e di scriverli), la nomenclatura di questo pazzo mondo si arricchisce del DualDisc, fortunatamente uno standard "da scaffale", che verrà sulla carta venduto dalle major affiancati ai comuni DVD Video.

Una faccia ospiterà materiale DVD Video o DVD Audio, l'altra conterrà dati nel comune formato CD, siano essi audio o contenuti multimediali visualizzabili attraverso PC. Ciò permetterà per esempio di visualizzare un film (ma 4,7GB non sono un po' pochi?) su un lato, sull'altro trovare la colonna sonora, riproducibile su un qualsiasi lettore CD. Di seguito il logo ufficiale.

Logo

Fra i sostenitori del progetto troviamo Warner Music, che spera di poter aprire la strada al DVD Audio, mettendo a disposizione dischi con materiale di differente qualità sulle due facciate: DVD per i più aggiornati, CD per chi ancora non dispone di un sistema di ascolto adatto.

Fonte: DVD Forum

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Luca6915 Giugno 2004, 11:22 #1
Quella del dual disc mi sembra una buona idea almeno per un periodo di transizione (di parecchi anni suppungo) per passare dal CD al DVD :o
volly8615 Giugno 2004, 11:22 #2

è una vergogna

arrendiamoci all'idea che esistono 2000 formati diversi.il vero problema si pone al momento dell'acquisto poichè i medesimi produttori sopraccitati se ne guardano bene da offrire dispositivi compatbili con tutto. così se io dispongo di un lettore dvd che legge solo i plus e voglio vedere un film a casa di un amico con lettore che legge solo i minus...ecco che devo rinunciare...i cari cd anche se poco capienti sono ancora imbattibili perchè funzionano ovunque. BISOGNA FARE UN PO' D'ORDINE non ci si capisce più niente...
elendil15 Giugno 2004, 11:26 #3
Effettivamente sentivo bisogno di un disco ibrido DVD - CD, come ho fatto ad andare avanti senza finora?
Bah, la concorrenza va bene se ci si confronta su un medesimo campo: migliora la qualità e calano i prezzi.
Se ci si scorna in questo modo, non so quanto sia positivo (per l'utente finale)
Alberello6915 Giugno 2004, 11:29 #4
Warner Music
titanix15 Giugno 2004, 11:32 #5

Non ci posso credere!

Non ci posso credere!!!!
Con furibonda "lungimiranza" hanno ritardato a dismisura la diffusione dei masterizzatori DVD, e ripartono di nuovo bisticciando? A parte il fatto che ci rimette chi trarrebbe enormi vantaggi dall'utilizzo immediato di queste tecnologie, ma PER PRIMI ci rimettono loro che non vendono un accidente. Evidentemente mi sfugge qualcosa, non mi sembra verosimile che possano volersi fare del male così da soli....
Cimmo15 Giugno 2004, 11:34 #6
Ma io dico: se si mettessero tutti insieme a fare un unico standard non ci guadagnerebbero pure loro? Io per esempio non compro il masterizzatore DVD proprio perche' ci sono troppi standard, se la linea fosse unica come x i cd probabilmente l'avrei gia' comprato...
Wonder15 Giugno 2004, 11:47 #7
Forse dietro c'è qualche casa cinematografica o discografica con qualche miliardo di dollari che si caga addosso all'idea che poi la gente copia i dvd da 7 giga e quindi si è andati coi piedi di piombo
Symonjfox15 Giugno 2004, 12:04 #8
Io sinceramente ci sono rimasto male perchè il Blue Ray non supporta l'H.264. E' assurdo, si affidano ancora al vecchio MPEG2.

Capisco che sia ben collaudato e sia "facile" da decodificare, ma ormai siamo nel 2004 e dai primi test fatti su versioni preliminari di H.264, si nota un aumento spaventoso della qualità a bassissimi bitrate, ma la qualità si mantiene più elevata (non di molto) anche a bitrate maggiori.

Bisogna tener presente che sono ancora codec beta, quindi devono ancora essere messi a punto e ottimizzati a dovere.

Un'altro lack, secondo me, è la mancanza al supporto MPEG 4 AVC (per i profani, il DivX). E' talmente diffuso che avrebbero potuto tranquillamente metterlo, e magari lasciar perdere lo scarsissimo WMV 9.

Fate prove voi stessi se non ci credete che il WMA non è nemmeno paragonabile ad un equivalente Xvid!

IMHO vincerà l'HD-DVD per il video (maggiore versatilità, supporta più formati, per esempio su un HD-DVD mettere 10 film in H.264 con buona qualità, garantisco che è FATTIBILISSIMO) e il Blue Ray per i dati (visto la sua maggiore capienza).

Sempre IMHO, per me li faranno i DUAL STANDARD perchè entrambe utilizzano lo stesso blue laser, quindi è solo una questione di fare un pickup che mette a fuoco automaticamente (per la distanza a 0.1 mm contro i 0.6) e fare un buon firmware.
Hellraiser8315 Giugno 2004, 12:11 #9
figo il dvd-audio dualdisc...copiato pero dal SACD ibrido...
Genesio15 Giugno 2004, 12:14 #10
se ci fosse davvero l'esigenza di non far copiare i film non ci sarebbe nessun problema a diffonderli su supporti non copiabili...invece i masterizzatori dvd servono proprio a quello...le varie protezioni sw servono a poco e lo sanno anche le case produttrici...che ci vorrebbe per loro a mettere i film su dischi da 10 MB in più di un disco normale in modo che nessuno li possa copiare? La pirateria secondo me è un danno sopravvalutato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^