Monster Digital Le Mans, nuovi SSD 6Gbps sul mercato

Monster Digital Le Mans, nuovi SSD 6Gbps sul mercato

Nuovo marchio nel mercato SSD, dopo che Monster Digital ha deciso di presentare una nuova famiglia di dischi SandForce destinati alla fascia high-end consumer

di pubblicata il , alle 14:29 nel canale Storage
 

Certo, il marchio non è proprio conosciuto. Monster Digital, infatti, è attiva soprattutto nel campo delle memory card e nemmeno nei mercati a noi più vicini. In ogni caso, riprendiamo la notizia di TheSSDReview per segnalare un nuovo prodotto che arriverà a breve sul mercato, offrendo alternative a quando già presente nei listini.

Monster Digital

Stiamo parlando di una nuova famiglia di SSD con interfaccia Serial ATA 6Gbps, basato su controller SandForce SF-2200 che andrà ad affiancarsi alla vasta gamma di prodotti simili già presenti sul mercato. Scelto con il chiaro intento di richiamare il concetto di velocità, Monster Ditigal ha battezzato la famiglia Le Mans, che vanta 550MB al secondo in lettura e 515MB in scrittura come valori dichiarati.

I chip utilizzati sono del tipo MLC sincroni prodotti da Toshiba, mentre i tagli offerti sono di 80GB, 120GB, 240GB e 400GB. Mancano ad oggi le indicazioni sui relativi prezzi, così come quelle relative ai mercati in cui le nuove unità Monster Digital Le Mans verranno proposte.

Sicuramente Monster Digital esporrà al CES di Las Vegas e sarà nostra premura andare alla ricerca di indicazioni in merito. Ricordiamo che la più importante fiera sulla tecnologia degli USA si terrà dal 10 al 13 gennaio, con parte della redazione di Hardware Upgrade presente in logo per il report delle novità più importanti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Slater9120 Dicembre 2011, 14:35 #1
con parte della redazione di Hardware Upgrade presente in logo per il report delle novità più importanti.

Dal latino "locus, loci" che significa "luogo". Si scrive loco!
s12a20 Dicembre 2011, 14:36 #2
Ha una certa assonanza con "Western Digital".
Portocala20 Dicembre 2011, 14:36 #3
iFail
GabrySP20 Dicembre 2011, 14:56 #4
Nome decisamente appropriato

Lo avranno chiamato "Le Mans" perché un Sandforce 22xx difficilmente funziona per più di 24ore
avvelenato20 Dicembre 2011, 15:01 #5
Noto che i produttori di SSD stanno aumentando a vista d'occhio, ma i design originali proprio no.
Di conseguenza neanche le prestazioni ricevono particolari boost. Non che ce ne sia bisogno, ancora oggi un vecchio indilix usato è in grado di resuscitare un pc, specialmente se di medio-alto livello equipaggiato con disco tradizionale (come molte offerte preassemblate), ma nello stesso tempo mi domando se non sia uno spreco avere così tante energie sparigliate nella produzione di dieci marche differenti di ssd, tutte basate sullo stesso controller, dubito che le customizzazioni di firmware si estendano a tanto da permettere a ogni disco di comportarsi diversamente...
Evangelion0120 Dicembre 2011, 15:33 #6
Originariamente inviato da: GabrySP
Nome decisamente appropriato

Lo avranno chiamato "Le Mans" perché un Sandforce 22xx difficilmente funziona per più di 24ore


ahah, questa è bella.. e anche un po' vera, dato che l'affidabilità dei sf20xx è discutibile.
Bongio220 Dicembre 2011, 16:34 #7
Ma è parente della Monster cables, che fa i cavi rca da 2 metri per la modica cifra di 4000e...?
frankie20 Dicembre 2011, 18:46 #8
Riassumo: Monster digital è una joint venture tra monster cable e Western digital
NB tra i nomi, non voglio citare falsità

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^