BDXL, nuovo formato Blu-ray con capacità di 128GB e 100GB

BDXL, nuovo formato Blu-ray con capacità di 128GB  e 100GB

Annunciate le specifiche finali per due nuovi formati Blu-ray, chiamati BDXL, che portano le capienze rispettivamente a 128GB e 100GB

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:00 nel canale Storage
 

Ne avevamo già parlato a questo indirizzo, ma ora è ufficiale. La Blu-ray Disc Association ha ufficialmente presentato dude nuovi formati, che saranno accomunati dalla sigla BDXL, con chiaro rimando all'Extra Large. Si tratta di fatto di una estensione in termini di capienza rispetto a quanto siamo abituati a vedere, andando a utilizzare un numero maggiore di layer sul media.

La versione recordable o write once, ovvero quella che si potrà scrivere una volta sola, vanterà una capienza massima di 128GB, ottenuta sfruttando 4 layer fisici per l'archiviazione. la versione riscrivibile, invece, ne sfrutterà 3, portando la capienza massima a circa 100GB.

Il passaggio dall'attuale standard a quelli estesi annunciati ufficialmente in questi giorni non sarà comunque indolore per chi già possiede un masterizzatore o un lettore Blu-ray. Le maggiori potenze necessarie al laser per leggere e scrivere i nuovi media necessitano di un hardware apposito, motivo per cui non basterà un aggiornamento del firmware per rendere compatibile con nuovo standard tutto l'installato attuale.

Questo significa, in poche parole, che per poter sfruttare lo standard BDXL sarà necessario comprare nuovi lettori o masterizzatori compatibili BDXL, che saranno comunque compatibili con gli standard precedenti. E' in ogni caso ancora presto per parlare di prezzi e disponibilità, in quanto di tratta solo dell'annuncio ufficiale delle specifiche, di cui mancano ancora i dettagli più tecnici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
baruk28 Giugno 2010, 09:18 #1
Questi saranno i supporti per i film 3D in alta definizione del futuro... una prece per gli attuali lettori nati e morti giovani.
roccia123428 Giugno 2010, 09:26 #2
LOL già adesso un blu ray da 50 gb costa dai 13€ in su (l'uno!!!), questi da 100 gb quando costeranno??? E poi bisognerebbe anche cambiare masterizzatore

Si dessero una regolata sui prezzi, in modo da far risultare questi supporti convenienti rispetto agli HDD meccanici, poi se ne può riparlare.
sesshoumaru28 Giugno 2010, 09:32 #3
Originariamente inviato da: baruk
Questi saranno i supporti per i film 3D in alta definizione del futuro... una prece per gli attuali lettori nati e morti giovani.


Mah !? Io penso che il supporto fisico andrà morendo invece, con le connessioni sempre più veloci sarà presto possibile fare tutto in streaming, oppure i supporti ottici potranno essere sostituiti da memorie flash più piccole e più facilmente conservabili. Ho una discreta collezione di dvd, e purtroppo una significativa frazione (qualche dvd su più di 100) ha graffi ben visibili che danneggiano la riproduzione.

Per quanto mi riguarda, questo decennio (o quasi) di uso del dvd mi ha insegnato quanto questi supporti ottici siano inadatti all'uso quotidiano: son decisamente troppo delicati, bisogna passare a qualcosa di più resistente o residente on the cloud (anche se un mio certo feticismo per la confezione e il supporto mi rende refrattario a quest'ultima ipotesi).

Supporti del genere sono invece indicatissimi per i backup: se ben riposti si conservano per decenni, SE si evita di utilizzarli quotidianamente.
Gabriyzf28 Giugno 2010, 09:40 #4
finchè un masterizzatore non costa meno di 50€ e un supporto meno di 1.5€ per me possono stare dove sono.
stefanogiron28 Giugno 2010, 09:55 #5
Originariamente inviato da: sesshoumaru

Per quanto mi riguarda, questo decennio (o quasi) di uso del dvd mi ha insegnato quanto questi supporti ottici siano inadatti all'uso quotidiano: son decisamente troppo delicati, bisogna passare a qualcosa di più resistente o residente on the cloud (anche se un mio certo feticismo per la confezione e il supporto mi rende refrattario a quest'ultima ipotesi).

Supporti del genere sono invece indicatissimi per i backup: se ben riposti si conservano per decenni, SE si evita di utilizzarli quotidianamente.


Quoto in pieno la prima parte.

Per la seconda ho iniziato ad avere dei dubbi. Faccio sempre 2 copie di backup su DVD delle fotografie e dei filmini in digitale che faccio ogni hanno (oltre ad una terza copia su HDD esterno, sempre spento ed acceso solo per l'occasione) e già qualche DVD vecchio di 3-4 anni ho dovuto buttarlo perchè illeggibile (e compro sempre supporti di "marca" per essere sicuro della bontà del disco).
ConteZero28 Giugno 2010, 09:59 #6
Dalla notizia parrebbe che il formato sia destinato agli usi informatici e non a film e similia.
Peraltro è abbastanza improbabile che con il numero di lettori BD in circolazione si voglia spingere il BDXL... la PlayStation esce una volta ogni sei-sette anni

Inoltre, detta terra terra, la differenza fra BD da 50GB e BDXL da 128GB come qualità dei film non è tale da giustificare un altra migrazione (quando anche quella del "3D" è sempre meno certa).

BDXL è una comoda "extension" (come i SACD lo erano per i CD) che forse prenderà piede fra sei o sette anni...
Paganetor28 Giugno 2010, 10:03 #7
se occorre cambiare masterizzatore non so se ne vale la pena... per un semplice "raddoppio" della capacità preferisco ancora avere due dei "vecchi" supporti... ma non erano in ballo con i supporti ottici da 1 tera? Per quelli sì che varrebbe la pena!
avvelenato28 Giugno 2010, 10:09 #8
Originariamente inviato da: stefanogiron
Quoto in pieno la prima parte.

Per la seconda ho iniziato ad avere dei dubbi. Faccio sempre 2 copie di backup su DVD delle fotografie e dei filmini in digitale che faccio ogni hanno (oltre ad una terza copia su HDD esterno, sempre spento ed acceso solo per l'occasione) e già qualche DVD vecchio di 3-4 anni ho dovuto buttarlo perchè illeggibile (e compro sempre supporti di "marca" per essere sicuro della bontà del disco).


Che i media ottici abbiano il potenziale per poter fungere da strumento economico di backup e archiviazione ad uso sporadico secondo me è innegabile: chiunque abbia un po' di memoria storica si ricorderà i cd gold che costavano 30 mila lire e però ancora oggi pur pieni di graffi li leggo (12 anni e nessuna particolare precauzione per conservarli).
Poi il mercato ha spinto altrove e purtroppo adesso si muove spinto dall'inerzia e dalla non volontà di cambiare; eppure non ci vuole molto a rendersi conto che un disco da 500gb costa neanche 50 euro, e che in questa prospettiva è meglio semmai alzare i prezzi dei supporti ottici e parimenti la qualità del die, in modo da cambiare il loro target.
ConteZero28 Giugno 2010, 10:10 #9
Originariamente inviato da: Paganetor
se occorre cambiare masterizzatore non so se ne vale la pena... per un semplice "raddoppio" della capacità preferisco ancora avere due dei "vecchi" supporti... ma non erano in ballo con i supporti ottici da 1 tera? Per quelli sì che varrebbe la pena!


I dischi olografici di constellation ?
Sono il Duke Nukem Forever dei supporti ottici... sono quindici anni che devono uscire
roccia123428 Giugno 2010, 10:11 #10
Originariamente inviato da: stefanogiron
Quoto in pieno la prima parte.

Per la seconda ho iniziato ad avere dei dubbi. Faccio sempre 2 copie di backup su DVD delle fotografie e dei filmini in digitale che faccio ogni hanno (oltre ad una terza copia su HDD esterno, sempre spento ed acceso solo per l'occasione) e già qualche DVD vecchio di 3-4 anni ho dovuto buttarlo perchè illeggibile (e compro sempre supporti di "marca" per essere sicuro della bontà del disco).


Anche a me è successa la stessa cosa, per fortuna che ne avevo un doppia copia!! Dopo qualche anno alcuni, nonostante li abbia tirati fuori dalla scatola solo per scriverli, controllare la corretta scrittura e rivedere 2-3 volte il contenuto, sono risultati assolutamente illeggibili.
Ora faccio backup su due hdd da 1 tb (uno è la copia dell'altro). In questo modo spendo qualcosa in più rispetto all'acquisto dei dvd, però ho una maggiore velocità di lettura/scrittura, la possibilità di modificare/organizzare meglio i miei dati ogni volta che voglio, moolto meno spazio occupato e l'accesso istantaneo ai dati, senza stare a cercare tra i dvd quello giusto e soprattutto non devo passare ore a far scrivere i dvd dal masterizzatore.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^