Chrome, in arrivo aggiornamento che promette 2 ore di autonomia in più sui notebook

Chrome, in arrivo aggiornamento che promette 2 ore di autonomia in più sui notebook

Uno dei più grossi difetti del browser di Google potrebbe essere sistemato, almeno parzialmente, con la versione 86. Una nuova feature per il risparmio energetico è in fase di test

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Software
Google
 

Chrome è considerato uno dei browser più completi e versatili in circolazione, tuttavia negli ultimi anni il consumo di risorse del browser di Big G è aumentato a dismisura. Soprattutto quando si fa un uso massiccio di feature e tab, Chrome può diventare un macigno sulle macchine meno potenti nonostante tutti i lavori di ottimizzazione compiuti negli ultimi tempi. Una nuova ottimizzazione, inoltre, potrebbe arrivare in tempi abbastanza brevi con Chrome 86.

In base a quanto riportato da TheWindowsClub è in fase di test una feature sperimentale che consente al browser di interrompere i timer e i tracker JavaScript non indispensabili nelle tab in background, come ad esempio i servizi che controllano di continuo la posizione della schermata rispetto alla pagina web. In alcune circostanze questa semplice tecnica potrebbe garantire un risparmio considerevole, secondo la fonte, per quanto riguarda l'impatto energetico.

Secondo i primi test sperimentali, pare che Google sia riuscita a ottenere due ore di autonomia in più su alcune macchine utilizzate in una sessione di navigazione con 36 tab aperte in background e una tab vuota in primo piano. Si tratta di una modalità d'uso estrema per il browser di Big G, ma niente di impossibile da replicare in un uso normale del browser per alcuni utenti, con un guadagno del 28%, secondo Google, rispetto al medesimo test senza feature abilitata.

È chiaro che i vantaggi, nel caso specifico, sono stati massimizzati dalla presenza di una tab vuota in primo piano. Riproducendo nella stessa un video su YouTube, invece, c'è stato un aumento nella durata della batteria di 36 minuti, circa il 13% rispetto all'uso del browser nelle modalità disponibili oggi. La funzione può essere abilitata nelle versioni d'anteprima di Chrome 86 attraverso la pagina "chrome://flags", ma non è detto che rimarrà anche nella versione finale del browser.

È molto probabile che verrà abilitata inizialmente solo nella sezione delle impostazioni sperimentali, per poi arrivare lentamente anche sulle versioni finali di Chrome, sia desktop che mobile, con tempistiche non ancora ufficializzate dal team di sviluppo del browser.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
WarSide06 Luglio 2020, 16:28 #1
Sarebbe piuttosto ora di attivare l'accelerazione HW su chromium anche per i dispositivi che non sono chromebook
andbad06 Luglio 2020, 18:21 #2
'zzo te ne fai di 36 tab?
So che c'è gente che ne tiene a centinaia, ma vi fa male al cervello, datemi retta.

By(t)e
yeppala06 Luglio 2020, 19:48 #3
C'è anche nel nuovo Edge:
edge://flags/#intensive-wake-up-throttling
Al momento solo nella Canary build
Donagh06 Luglio 2020, 21:19 #4
'zzo te ne fai di 36 tab?
So che c'è gente che ne tiene a centinaia, ma vi fa male al cervello, datemi retta.

By(t)e




io ho 60-70 tab aperte fai conto e le ho sempre... mi giovera un sacco bene bene
è molto comodo lasciare aperta la roba che ti serve.
cdimauro11 Luglio 2020, 23:30 #5
Esattamente. Anch'io ho decine e decine di tab aperte (probabilmente quanto le tue), che è comodissimo ritrovare una volta riaperto il browser.

Poi non è che tutte le pagine vengano caricate all'apertura: lo è soltanto quella che era attiva al momento della chiusura. Dunque l'apertura del browser è abbastanza veloce.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^