Una scheda video per sistemi Mini-ITX da Asus

Una scheda video per sistemi Mini-ITX da Asus

GeForce GTX 670 DirectCU Mini è il nome della scheda video Asus basata su GPU NVIDIA GeForce GTX 670, lunga solo 17 cm e per questo compatibile con i sistemi Mini-ITX a più ridotto ingombro

di pubblicata il , alle 09:41 nel canale Schede Video
NVIDIAASUSGeForce
 

Asus ha annunciato una nuova scheda video basata su GPU NVIDIA GeForce GTX 670, caratterizzata dalla compatibilità con sistemi dotati di schede madri in form factor Mini-ITX: si tratta del modello GeForce GTX 670 DirectCU Mini. Alla base l'utilizzo di un PCB dalla lunghezza complessiva contenuta in soli 17 cm.

GeForce-GTX-670-DirectCU-Mini.jpg (83648 bytes)

Per ottenere un ingombro di questo tipo Asus ha utilizzato un sistema di raffreddamento a due slot con ventola integrata basata su tecnologia DirectCU. Le specifiche tecniche prevedono una frequenza di clock della GPU pari a 928 MHz, con la possibilità di spingersi sino a 1.006 MHz come massima frequenza di boost clock.

Per la memoria video troviamo moduli GDDR5 in quantitativo di 2 Gbytes, con una frequenza di clock effettiva pari a 6.008 MHz. All'atto pratico, quindi, niente altro che le specifiche tecniche del reference design sviluppato da NVIDIA per schede GeForce GTX 670.

L'alimentazione è assicurata da un singolo connettore PCI Express a 8 pin, che prende il posto dei due connettori a 6 pin abitualmente utilizzati per schede GeForce GTX 670. Questa scelta non cambia il risultato finale in termini di alimentazione massima: un connettore a 8 pin è capace di fornire alla scheda video sino a 150 Watt, contro i 75 Watt di uno a 6 pin.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PhoEniX-VooDoo04 Aprile 2013, 10:32 #1
avete già dato questa notizia l'8 Marzo.
era quella famosa che avete erroneamente chiamato "Slim" invece di "Short" o come ha fatto ASUS "Mini"
ronthalas04 Aprile 2013, 12:26 #2
e il kit completo come in foto quanto costerebbe e di cosa è composto?
Sarebbe carino se fosse un i5/i7 e 2 moduli DDR3-1600 da 8 GB.
Un bel mini pc da LAN Party... o da farci un box per la TV, che... quando serve, lo usi anche per giocare davvero.
Bestio04 Aprile 2013, 12:58 #3
Originariamente inviato da: ronthalas
e il kit completo come in foto quanto costerebbe e di cosa è composto?
Sarebbe carino se fosse un i5/i7 e 2 moduli DDR3-1600 da 8 GB.
Un bel mini pc da LAN Party... o da farci un box per la TV, che... quando serve, lo usi anche per giocare davvero.


La Mainboard e' una Asus P8Z77-I DELUXE e costa sui 150 euro.
Socket LGA1155 percui ci puoi mettere qualsiasi i3/i5/i7 che utilizza questo socket.
Catan04 Aprile 2013, 13:06 #4
forse per esordire in un sistema del genere, per quanto votato al gaming, mi sarei orientato su una vga ati, della serie 7850-7870, dai consumi minori rispetto ad un 670, se proprio i voleva restare su nvidia, una 660ti.
UltimateBou04 Aprile 2013, 13:29 #5
Fantastica, sono serio per i mal pensanti.
Bestio04 Aprile 2013, 14:13 #6
Piu' che altro per un mini PC sarebbe stata piu' adatta una scheda low profile, sviluppata piu in lunghezza che in altezza.
L'ingombro di questa "mini" non mi sembra poi molto inferiore rispetto ad una 670 reference...
djfix1304 Aprile 2013, 15:24 #7
impossibile da montare su case mini-itx cmq; anche con l'adattatore a 90° occupa tutta la parte sopra la MB e non ci stà il dissipatore della CPU; su case a cubo ci stà ma non ha ricircolo d'aria perchè la ventola va a stare a ridosso della parete del case...quando è sotto sforzo scalda che è un fornello e rompe le balls anche alla dissipazione della CPU. Testato e scartato. in questi casi consiglio schede low-profile e, anche se un po' meno prestanti, a dissipazione passiva.
StePunk8104 Aprile 2013, 20:48 #8
incredibile. Fosse stato pubblicato l'articolo 3 giorni fa avrei pensato ad un pesce d'aprile
fk004 Aprile 2013, 21:22 #9
credo vi sia un errore nella valutazione della potenza prelevabile, i connettori funzionano cosi':

connettori 6 poli:
3 terminali 12 volts, filo giallo
2 terminali GND, filo nero
1 terminale sense, filo nero; si usa per rilevare la presenza del connettore.

Il problema sta nel fatto che se ogni filo giallo trasporta 4 ampere, quindi 12 in totale, per il negativo dell'alimentazione sono usati due fili dato che uno e' perso per il sense, la corrente massima trasportabile e' di 8 ampere, uno dei fili gialli quindi e' sprecato.

Il connettore da 8 poli e' cosi composto:.
3 terminali 12 volts, filo giallo.
2 terminali GND, filo nero.
1 terminale sense, filo nero: rileva la presenza del connettore da 6.
Poi vi sono due pin supplementari spesso separabili, avrete notato che entrambi sono connessi con filo nero; queste le funzioni:
1 terminale GND, filo nero.
1 terminale sense, filo nero: rileva la presenza del connettore extra da 2.

Nella configurazione da 8 pin quindi abbiamo 3 pin che portano 12 volts e 12 ampere, e 3 pin che portano gnd 12 ampere anche qui, mentre i 2 pin rimanenti fanno entrambi da sense, potendo distinguere sia la presenza del connettore da 6 che da 8 (ad esempio potrebbe impedire l'overclock se e' inserito solo il cavo da 6 sul connettore da 8 , la scelta e' del costruttore).

A conti fatti ne risulta che il valore teorico e' di 144 watt per il connettore da 8 e di 96 watt per il connettore da 6.

Qualche volta piglio il saldatore e faccio un bel collegamento robusto sulla vga tra i pin di sense e gli altri gnd, questo mi permette di usare il cavo da 6 sul connettore da 8 trasportando 15 ampere, ma impedisce alla scheda di rilevare se il cavo e' staccato (il sense e' connesso a gnd come se il cavo fosse inserito), questo potrebbe creare danni gravi per cui lo sconsiglio a meno che sappiate quello che state facendo; gli adattatori da 6 a 8 pin collegano il terzo filo nero a gnd connettensodi in 3 punti, per cui assolvono completamente alla funzione di fornire la massima corrente rispettando i limiti dei cavi, risultando tutti e 6 connessi a terminali a forte corrente.
sundraw8315 Aprile 2013, 23:20 #10
semplicemente stupende queste soluzioni. Minimo spazio occupato e tanta potenza a disposizione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^