Taglio di prezzi per le schede video NVIDIA

Taglio di prezzi per le schede video NVIDIA

Riallineati i prezzi delle nuove schede video NVIDIA, così da accrescerne la competitività rispetto alle proposte concorrenti di ATI

di pubblicata il , alle 08:30 nel canale Schede Video
NVIDIAATI
 

A un mese dal debutto ufficiale sul mercato, NVIDIA comunica una consistente riduzione di prezzo per le proprie schede video basate su GPU nota con il nome in codice di GT200. Parliamo ovviamente delle schede GeForce GTX 280 e GeForce GTX 260, attuali proposte top di gamma nel segmento delle schede a singola GPU tra le proposte NVIDIA.

I prezzi ufficiali di queste schede video passeranno infatti da 649 dollari a 499 dollari per i modelli GeForce GTX 280, e da 399 dollari a 299 dollari per la GeForce GTX 260. E' evidente come questa mossa miri a catturare l'interesse degli utenti più appassionati, dopo il notevole successo di mercato raccolto dalle nuove schede video ATI della serie Radeon HD 4800.

Il modello GeForce GTX 260, in particolare, viene ora proposto allo stesso livello di prezzo ufficiale delle schede ATI Radeon HD 4870. Resta ora da vedere quando sul mercato italiano i prezzi delle schede NVIDIA GeForce GTX 280 e GTX 260 verranno riallineati a valori corrispondenti a quelli in dollari USA qui indicati.

Ribasso anche per la scheda GeForce 9800 GTX+, modello che va a prendere il posto delle soluzioni GeForce 9800 GTX riprendendone le caratteristiche tecniche base con frequenze di clock maggiorate per GPU e stream processors grazie all'utilizzo di tecnologia produttiva a 55 nanometri.

Per queste schede il prezzo ufficiale sarà pari a 199 dollari USA, identico quindi a quello delle soluzioni GeForce 9800 GTX e allineato a quanto chiesto per le schede ATI Radeon HD 4870. Ricordiamo come al momento dell'annuncio di queste nuove schede video, avvenuto alcune settimane fa, NVIDIA avesse comunicato un prezzo di 229 dollari USA per le schede video dotate di GPU GeForce 9800 GTX+.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

94 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
megawati16 Luglio 2008, 08:35 #1
Ovvio. Non potevano fare diversamente. Come notizia "non fa notizia"...
ilratman16 Luglio 2008, 08:36 #2
Bene bene così smetteremo di vedere i soliti commenti tipo

"prendi la 4870 va come la gtx260 ma costa meno"

tutti di gtx280 d'ora in poi!

ma soprattutto finalmente schede top a prezzi più umani, il tempo delle 8800gtx è finito che sono rimaste per quasi due anni a 500€ solo perchè non c'era concorrenza.
jpjcssource16 Luglio 2008, 08:47 #3
Originariamente inviato da: ilratman
Bene bene così smetteremo di vedere i soliti commenti tipo

"prendi la 4870 va come la gtx260 ma costa meno"

tutti di gtx280 d'ora in poi!

ma soprattutto finalmente schede top a prezzi più umani, il tempo delle 8800gtx è finito che sono rimaste per quasi due anni a 500€ solo perchè non c'era concorrenza.


Perchè? Quelle affermazioni sono ancora vere visto che la 4870 la trovi a circa 215 euro quindi parecchio meno dei 300 della 260 e la 280 rimane ampiamente fuori mercato perchè con due 4850 (300 euro) o ancora meglio due 4870 (430 euro) hai le stesse prestazioni.

Questi tagli di prezzo sono del tutto insufficienti.....
Nvidia dovrà lavorare ancora parecchio per riuscire a tagliare i costi e portare i sui prodotti a prezzi competitivi o almeno allineati a quelli della concorrenza.
Kurtz16 Luglio 2008, 08:48 #4
Grazie ATI
Kurtz16 Luglio 2008, 08:49 #5
... o AMD che dir si voglia... prova che c'e' bisogno di almeno due grossi concorrenti.
Sylvester16 Luglio 2008, 08:53 #6
Ecco a cosa serve la concorrenza....speriamo che AMD torni grande anche nel mondo dei processori, perchè Intel dopo anni in cui ha spinto l'acceleratore, ora si è data una frenata ritardando le uscite che aveva programmato (tanto che fretta c'è.

Viva viva la concorrenza
halduemilauno16 Luglio 2008, 08:53 #7
Originariamente inviato da: jpjcssource
Perchè? Quelle affermazioni sono ancora vere visto che la 4870 la trovi a circa 215 euro quindi parecchio meno dei 300 della 260 e la 280 rimane ampiamente fuori mercato perchè con due 4850 (300 euro) o ancora meglio due 4870 (430 euro) hai le stesse prestazioni.

Questi tagli di prezzo sono del tutto insufficienti.....
Nvidia dovrà lavorare ancora parecchio per riuscire a tagliare i costi e portare i sui prodotti a prezzi competitivi o almeno allineati a quelli della concorrenza.


gia adesso e da noi la gtx260 si trova a meno di 250€. e ora con questo ribasso la si troverà come la 4870 con il vantaggio ancor + accentuato di avere 384 mega di ram in +. e vista la fascia di appartenenza non mi pare un vantaggio da poco.
imho.
za8716 Luglio 2008, 08:53 #8
150 dollarozzi non sono pochi...mamma mia quanto ci stava guadagnando!!! LADRI&giustamente furbi!
Vertex16 Luglio 2008, 08:54 #9
Originariamente inviato da: jpjcssource
Questi tagli di prezzo sono del tutto insufficienti.....
Nvidia dovrà lavorare ancora parecchio per riuscire a tagliare i costi e portare i sui prodotti a prezzi competitivi o almeno allineati a quelli della concorrenza.


Sono d'accordo...ora come ora tra la 4850 e la 9800 gtx e tra la 4870 e la GTX 260 ci sono circa 50 € di differenza e non credo che questo divario si annulli tanto velocemente ....cmq tutta questa concorrenza non può che fare bene alle nostre tasche
jpjcssource16 Luglio 2008, 08:55 #10
Originariamente inviato da: halduemilauno
gia adesso e da noi la gtx260 si trova a meno di 250€. e ora con questo ribasso la si troverà come la 4870 con il vantaggio ancor + accentuato di avere 384 mega di ram in +. e vista la fascia di appartenenza non mi pare un vantaggio da poco.
imho.


Allora, in questo caso, concordo che la 260 sia diventata piuttosto conveniente , non sapevo che si trovasse a così poco

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^