GeForce GTX 260 a 55 nanometri: la scheda

GeForce GTX 260 a 55 nanometri: la scheda

Attese al debutto a Gennaio 2009 le prime schede NVIDIA GeForce GTX 260 costruite con tecnologia produttiva a 55 nanometri

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:18 nel canale Schede Video
NVIDIAGeForce
 

Grazie al sito expreview emergono, a questo indirizzo, le prime immagini di una scheda video dotata di GPU NVIDIA GeForce GTX 260 con 216 stream processors, costruita utilizzando tecnologia produttiva a 55 nanometri.

gtx_260_216_55nm.jpg (120243 bytes)

NVIDIA utilizza un differente reference design per le nuove GPU costruite con tecnologia produttiva a 55 nanometri rispetto a quanto utilizzato con le soluzioni a 65 nanometri. Dal confronto con il precedente design si nota un riposizionamento dei chip memoria, ora montati su un solo lato del PCB; evidente anche l'assenza delle predisposizioni, sul PCB, dei due chip memoria supplementari presenti invece nelle soluzioni GeForce GTX 280.

Il nuovo PCB è composto da 10 strati, contro i 14 utilizzati dal precedente reference design; NVIDIA ha inoltre introdotto una nuova circuiteria di alimentazione a 4+2 stadi, contro il design precedente a 3+2 stadi. Sempre presenti i due connettori di alimentazione PCI Express a 6 pin ciascuno, come per le schede video GeForce GTX 260 costruite con processo a 65 nanometri.

I chip a 55 nanometri sono indicati con la serigrafia "G200-103-B2” al posto di quella “G200-103-A2” utilizzata per le soluzioni a 65 nanometri. Le specifiche tecniche non sembrano destinate a cambiare: troviamo 216 stream processors con clock di 575 MHz per la GPU, abbinata a 896 Mbytes di memoria video con bus da 448bit di ampiezza con frequenza di clock di 2.000 MHz. L'utilizzo delle stesse frequenze di clock delle versioni a 65 nanometri permetterà di ottenere, rispetto a queste ultime, migliori margini di overclock con consumi più contenuti; sarà interessante verificare a Gennaio, mese di debutto sul mercato di queste schede, quali scelte opereranno i partner in termini di schede overcloccate di default.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

42 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
halduemilauno10 Dicembre 2008, 09:26 #1
aggiungo che l'otto gennaio usciranno le GTX285 e GTX295. quest'ultima dotata di due gpu.
Tioz9010 Dicembre 2008, 09:37 #2
Si chiamerà sempre GTX260 sta scheda o decideranno di cambiare nome?
GTX265?
vercy10 Dicembre 2008, 09:38 #3

asp...

Ero in procinto di prendere una GTX260... che faccio ora, aspetto?
Con l'arrivo delle nuove schede i prezzi dovrebbero scendere :?
lzeppelin10 Dicembre 2008, 09:39 #4
meglio che i chip della memoria siano su un unico lato, facilità un eventuale modding del raffreddamento occupando volume solo da un lato della scheda.
On3sgh3p10 Dicembre 2008, 09:49 #5
Originariamente inviato da: vercy
Ero in procinto di prendere una GTX260... che faccio ora, aspetto?
Con l'arrivo delle nuove schede i prezzi dovrebbero scendere :?


io aspetterei anche febbraio... perche' non so se scenderanno subito i prezzi...
cmq speriamo!!
LZar10 Dicembre 2008, 09:55 #6
Mi piace la scelta di lasciare invariate le frequenze: meno consumo e calore da smaltire a parità di prestazioni, che spero si traducano in un sistema di raffreddamento più silenzioso.
Davis510 Dicembre 2008, 10:21 #7
ma il famoso turbo con adobe cs4 va solo con le quadro o anche con le 280 e 195?

mistero di marketing?


Tioz9010 Dicembre 2008, 10:29 #8
Originariamente inviato da: Davis5
ma il famoso turbo con adobe cs4 va solo con le quadro o anche con le 280 e 195?

mistero di marketing?

Io lo uso con la 9800GTX
fabius8810 Dicembre 2008, 10:30 #9
aspetto senza alcun dubbio questa scheda..
speriamo non costi di piu rispetto a quelle attuali a 65nm
Mparlav10 Dicembre 2008, 10:36 #10
Da un lato riducono i costi, col pcb a 10 invece che 14 layers, oltre che i 55nm della gpu.
Dall'altro, Zotac ha fatto un suo design per rinforzare la sezione d'alimentazione.
Penso che così se la giocheranno meglio di altri produttori su 2 fronti: il modello a clock default, a consumi ridotti ed il modello AMP pompato a 700/1500/2200 (chissà.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^