Due nuove schede NVIDIA Tesla per il Machine Learning

Due nuove schede NVIDIA Tesla per il Machine Learning

Tesla M40 e Tesla M4 sono le due nuove proposte di NVIDIA per il mercato professionale, destinate allo stesso target ma con scelte tecniche differenti: Tesla M40 punta sulla potenza, mentre Tesla M4 su dimensioni e consumi

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Schede Video
NVIDIATesla
 

NVIDIA ha ufficialmente annunciato due nuove schede video della famiglia Tesla, destinate a venir utilizzate quali Hyperscale Accelerators in sistemi destinati ad ambiti di utilizzo nel machine learning.

nvidia_tesla_m40.jpg (50851 bytes)

Il primo modello è quello Tesla M40, una soluzione dotata di GPU GM200 con 3.072 CUDA cores abbinati a 12 Gbytes di memoria GDDR5 con frequenza di clock effettiva pari a 7 GHz. Di fatto si tratta delle stesse specifiche tecniche della scheda GeForce Titan Z destinata a sistemi desktop, con differenze unicamente nella frequenza di clock della GPU.

nvidia_tesla_m4.jpg (26421 bytes)

La seconda nuova scheda è Tesla M4, il primo modello della serie Tesla a utilizzare un form factor con scheda PCI Express a metà altezza. Questa soluzione è stata sviluppata per venir abbinata a sistemi server di piccole dimensioni, sfruttandone al meglio il consumo complessivo che raggiunge i 75 Watt di picco. Lato GPU troviamo un modello GM206 con 1024 CUDA cores, abbinato a 4 Gbytes di memoria GDDR5 con frequenza di clock pari a 5 GHz effettivi. Entrambe le schede sono caratterizzate dall'utilizzare un sistema di raffreddamento completamente passivo: saranno le ventole integrate nel server che permetteranno di assicurarne l'adeguata dissipazione termica.

Accanto alle due nuove schede NVIDIA ha annunciato il pacchetto "NVIDIA Hyperscale Suite", grazie al quale permettere ai servizi web di poter sfruttare rapidamente e in modo efficace la potenza di calcolo messa a disposizione dalle GPU NVIDIA. Particolarmente interessante a questo riguardo è una specifica versione di FFmpeg che supporta gli engine hardware di NVDIIA per l'encode e il decode in grado di velocizzare considerevolmente le operazioni di processamento del video e di transcoding rispetto ad una struttura in datacenter composta da sole CPU tradizionali.

Con queste due nuove schede NVIDIA estende la gamma di proposte Tesla, proponendo modelli che trovano quale ambito di utilizzo di riferimento i sistemi destinati al machine learning. Se Tesla M40 è una scheda molto potente, forte dell'architettura a singola GPU, per Tesla M4 la scelta è stata quella di fornire un prodotto in grado di bilanciare adeguata potenza di calcolo con dimensioni compatte e un livello di consumi complessivo molto ridotto.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mik9111 Novembre 2015, 09:13 #1
"Di fatto si tratta delle stesse specifiche tecniche della scheda GeForce Titan Z"

Non sono le specifiche della Titan X? la Titan Z è la dual GPU
illidan200011 Novembre 2015, 11:09 #2
Originariamente inviato da: mik91
"Di fatto si tratta delle stesse specifiche tecniche della scheda GeForce Titan Z"

Non sono le specifiche della Titan X? la Titan Z è la dual GPU


ho pensato subito alla stessa cosa. inoltre la Titan Z non ha il gm200

che lo scrivano apposta per farci commentare?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^