VIA P4X333 alla fine del mese?

VIA P4X333 alla fine del mese?

Si avvicina la disponibilità di nuove schede madri Socket 478 basate sull'ultimo chipset VIA per memoria DDR

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Schede Madri e chipset
 
p4x333_n.jpg


I 4 principali produttori di schede madri taiwanesi attendono, per la fine del mese, le prime consegne in volumi consistenti del nuovo chipset VIA P4X333. I produttori hanno sviluppato, nelle scorse settimane, le proprie reference board utilizzando la revision di chipset CD, mentre entro alcune settimane VIA dovrebbe rendere disponibile la versione CE, sulla carta quella finale.

Il nuovo chipset è dotato di supporto alla memoria DDR333, oltre che alla nuova frequenza di bus Quad Pumped di 533 Mhz, il cui debutto ufficiale da parte di Intel dovrebbe avvenire per il prossimo mese di Maggio. Tra le altre caratteristiche tecniche sono da segnalare il supporto AGP 8x e il controller USB 2.0 integrato.
Per ulteriori dettagli tecnici si rimanda alla pagina ufficiale del chipset, disponibile on line a questo indirizzo.

Fonte: xbitlabs.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
schubaffo11 Aprile 2002, 09:27 #1
ma perché i prox chipset Intel (845E, 850E) non supportano features tipo AGP 8x, DDR 333, ATA133 (presente solo grazie ai controller Raid...)??

Intel si dà la zappa sui piedi da sola... non ci si può cullare sulla miglior qualità dei propri prodotti, se rimani 6 mesi indietro ai competitori in quanto a caratteristiche dei chipset...

CiauZ!!!
flisi7111 Aprile 2002, 09:36 #2
E queste caratteristiche avanzate dei chipset chi le usa?
Sono più che altro trovate del marketing.

Ciao

Federico
marcotara11 Aprile 2002, 09:52 #3
Pienamente daccordo con federico... Ata 133 è totalmente inutile (solo supporta dischi oltre i 140 Gb, ma penso nessuno possa osare tanto) e AGP 8x è inutile finchè le schede che abbiamo sono tutte agp 4x
Janos12111 Aprile 2002, 10:32 #4
Sono curioso di sapere se VIA ha ottenuto la licenza da INTEL per produrre chipset per il Pentium 4 oppure sta facendo di testa propria nelle more che si definisca il contenzioso legale che vede contrapposte la società taiwanese e quella americana. Infatti (forse non tutti lo ricordano) VIA aveva cominciato a produrre l’anno scorso il P4X266 senza avere l’autorizzazione da INTEL e quest’ultima aveva deciso di denunciare la società asiatica per violazione di brevetto.
Comunque sarà molto interessante vedere che prestazioni riusciranno a sprigionare il Pentium 4 Northwood con le schede che saranno dotate del P4X 333.
milalor11 Aprile 2002, 10:42 #5
La VIA non aveva la licenza (ora non so) per produrre i chipset per i processori Intel ma avendo comprato una parte di S3 dovrebbe poter commercializzare i prodotti sfruttando le sue licenze. O almeno questo è quello che sostiene VIA....

Saluti
IA-6411 Aprile 2002, 12:07 #6
Sull'ata 133 sono pienamente d'accordo con quello che dice marcotara, ma per quanto riguarda AGP 8x assolutamente no, è vero che al momento non esistono schede in grado di supportatrlo, ma metti che fra 4 mesi voglia cambiare SK video cosa faccio .... cambio anche la mobo!!!!!
Meglio avere qualcosa in più che magari al momento non sfrutto, ma tra qualche tempo si potrebbe rivelare utile!
zavfx11 Aprile 2002, 15:25 #7
La traduzione del pezzo di X-bit mi sembra errata, in realtà si dice che SOLO UNO dei principali produttori taiwanesi (ECS) utilizzerà il P4X333, gli altri tre (Asus, Gigabyte e MSI) non intendono usarlo per non contrariare Intel.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^