Niente più prodotti workstation per Abit?

Niente più prodotti workstation per Abit?

Indiscrezioni indicano come terminato il business nel segmento delle schede madri per sistemi server e workstation

di pubblicata il , alle 08:53 nel canale Schede Madri e chipset
 

Stando a quanto riportato dal sito web americano Techreport, a questo indirizzo, Abit starebbe interrompendo la produzione delle proprie linee di prodotti per sistemi server e workstation.

Il produttore taiwanese ha, al proprio interno, uno specifico dipartimento che si occupa dello sviluppo di schede madri per sistemi server e workstation, completamente indipendente da quello dedicato allo sviluppo e alla produzione di schede madri per sistemi desktop. Il mercato delle soluzioni server è sicuramente ben più redditizio di quello desktop, in quanto i margini per singolo prodotto sono sensibilmente più elevati.

Si tratta, però, di un segmento di mercato molto specifico, nel quale entrare e guadagnare una consistente quota di mercato è particolarmente difficile in quanto bisogna posizionarsi contro aziende da tempo presenti stabilmente, quali ad esempio Supermicro, Tyan e Iwill.

Al Cebit di Hannover, evento che verrà aperto tra 2 giorni, sarà possibile recuperare ulteriori informazioni in merito; sul sito web Abit, a questo indirizzo, non sono più disponibili i link ai prodotti workstation e server, fatto che sembra confermare le notizie pubblicate da Techreport.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dwfgerw09 Marzo 2005, 09:59 #1
peccato :-(
sbaffo09 Marzo 2005, 10:04 #2

per fortuna

io avevo sei computer in ufficio con mobo Abit e in due anni ho dovuto cambiarle tutte!!
Andala09 Marzo 2005, 10:56 #3

Re: per fortuna

Originariamente inviato da sbaffo
io avevo sei computer in ufficio con mobo Abit e in due anni ho dovuto cambiarle tutte!!


Qui si parla di mobo per il settore workstation e server dove la qualità è ben diversa.
La stessa Asus, che non gode di una eccelsa reputazione per le mobo desktop, ha un settore Workstation di ottima qualità.
Difatti le due nuove mobo Asus con chipset nForce Pro 2200 potevano essere messe in commecio da metà gennaio, al contrario stanno avendo una lunga gestazione per essere il più stabili ed efficienti possibili e usciranno dopo Iwill, Tyan e Supermicro.
Chi acquista schede del genere pretende il massimo dal proprio investimento.
Gandalf 8209 Marzo 2005, 12:23 #4
"Asus non gode di una eccelsa reputazione per le mobo desktop"??????????????
non ti sembra un po azzardata come affermazione?
Marco008409 Marzo 2005, 13:31 #5
Ognuno ha le sue simpatie e ha avuto le sue esperienze, io ho montato su pc di amici 5 Abit diverse e 3 mi sono tornate indietro o per una menata o per un'altra, ho montato una marea di Asus e me ne è saltata solo una per colpa di un alimentatore del menga... per esperienza personale mia Abit potrebbe fallire anche adesso... Poi magari qualcun'altro ha avuto menate con Asus e si trova bene con Abit, ma per quello che riguarda il mio punto di vista il commento è questo... W ASUS!
Andala09 Marzo 2005, 13:39 #6
Certo è che leggendo un pò si topic sulle Asus desktop nella sezione Motherboard e Ram del forum non se ne ha una gran bella prospettiva.
Vik Viper09 Marzo 2005, 15:24 #7

Penso che...

sui grandi numeri nessuna casa produttrice ne esca senza le ossa rotte... io ne ho montate abbastanza di svariate marche e devo dire che nessuna marca si è dimostratata affidabile al 100%, con buona pace degli avvocati Abit, Asus, Epox e chi più ne ha, più ne metta...
Black imp10 Marzo 2005, 01:47 #8
io credo che sia innegabile che a parità di spesa la asus offre di meno e negli ultimi anni ha prodotto schede sempre più fragili e poco compatibili con gli altri componenti, specie le memorie.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^