Chipset SiS per schede madri Intel

Chipset SiS per schede madri Intel

Intel abbandona le soluzioni ATI per le proprie future schede madri entry level, a favore dei chipset della taiwanese SiS

di pubblicata il , alle 10:45 nel canale Schede Madri e chipset
ATIIntel
 

Nel corso del 2006 Intel ha utilizzato piattaforme chipset ATI per alcuni modelli di proprie schede madri Socket 775 LGA, destinate al segmento entry level del mercato. Alla base la necessità di fornire una soluzione in grado di supportare le funzionalità 3D del sistema operativo Windows Vista in abbinamento al chipset integrato.

D'altra parte, Intel aveva deciso di ridurre sensibilmente la produzione di propri chipset integrati del segmento entry level, utilizzando soluzioni ATI per le proprie schede madri così da poter mettere a disposizione una superiore capacità produttiva per chipset di fascia media ed alta.

Dailytech segnala, a questo indirizzo, come la roadmap delle schede madri Intel per il 2007 riporti un nuovo modello, D201GLY Little Valley, abbinato ad una soluzione chipset sviluppata dalla taiwanese SiS: si tratta del modello SiS 662.

La scheda D201GLY Little Valley, destinata al segmento entry level del mercato, andrà di fatto a sostituire la soluzione D102GGC2 Grant County 2, che utilizza il chipset ATI Radeon Xpress 200 e che verrà a breve fatta uscire dalla gamma di prodotti Intel.

La soluzione D201GLY Little Valley è al momento attuale in fase di design e non dovrebbe debuttare prima del seocndo trimestre 2007; nello stesso periodo di tempo Intel dovrebbe presetare le proprie piattaforme chipset Bearlake, sempre per sistemi Socket 775 LGA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
al13516 Novembre 2006, 11:20 #1
boh sara' che ogni volta che sento la parola sis ho un brivido che mi ripercorre la spina dorsale
jappilas16 Novembre 2006, 11:57 #2
quello che mi perplime leggermente è: se per le proprie Desktop Board con grafica integrata intel non prende in considerazione le proprie soluzioni chipset, dismettendo (logicamente) anche quelle della ex ATi...
sarà ancora interessata al settore grafica ( integrata o meno )? lo sviluppo attuale sui GMA (che io speravo ardentemente si espandesse a una linea di soluzione grafiche discrete) ha un futuro ?
JohnPetrucci16 Novembre 2006, 12:58 #3
Originariamente inviato da: al135
boh sara' che ogni volta che sento la parola sis ho un brivido che mi ripercorre la spina dorsale

In effetti non è che sti chipset abbiano brillato, ma chissà, io continuo a sperare che Via, Sis e compagnia bella riescano ad imporsi come Ati, Nvidia,I ntel e compagnia bellissima.
sbaffo16 Novembre 2006, 12:58 #4
@ Jappilas
OT: ma 'perplime' è italiano? voce del verbo perplimere? o perplettere? /OT
jappilas16 Novembre 2006, 13:01 #5
Originariamente inviato da: sbaffo
@ Jappilas
OT: ma 'perplime' è italiano? voce del verbo perplimere? o perplettere? /OT

http://it.wikipedia.org/wiki/Perplimere
2fst4rc16 Novembre 2006, 13:12 #6
oddio sis
bhe non dimentichiamo che i grandi lotti di pc sono venduti alle aziende..avere una scheda all in one a basso costo con un chip sis per le aziende va + ke bene..
Sawato Onizuka16 Novembre 2006, 18:11 #7
Originariamente inviato da: 2fst4rc
bhe non dimentichiamo che i grandi lotti di pc sono venduti alle aziende..avere una scheda all in one a basso costo con un chip sis per le aziende va + ke bene..


siccome tanto a loro non interessa se va meglio un igp sis xxx, nforce yyy o RS zzz

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^