Ancora memorie Rambus per chipset SiS

Ancora memorie Rambus per chipset SiS

Il produttore taiwanese di chipset prevede di introdurre, nel corso del 2004, nuove soluzioni basate su memoria Rambus per processori Intel Pentium 4

di pubblicata il , alle 18:30 nel canale Schede Madri e chipset
IntelRambus
 
Tra i produttori di chipset taiwanesi SiS è l'unica azienda che ha dimostrato, nel corso degli ultimi 2 anni, di voler continuare a promuovere piattaforme per processori Intel Pentium 4 basate su memoria Rambus.

La roadmap SiS prevede, tuttavia, nuove soluzioni chipset per processori Pentium 4 e memorie Rambus nel corso del 2004 e del 2005. Per il terzo trimestre 2004, infatti, SiS indica nella propria roadmap il modello R659FX, soluzione per cpu con bus Quad Pumped a 800 Mhz dotata di supporto PCI Express e di controller memoria RDRAM quad channel. La memoria utilizzata sarà quella Rambus PC1333.

Ad inizio 2005, invece, SiS prevede di introdurre un secondo chipset, modello R659TX: questa soluzione differirà dal predecessore per il supporto alla memoria, in questo caso Rambus PC1600.

Il futuro delle memorie Rambus pare al momento abbastanza incerto: la notevole bandwidth di cui sono capaci in configurazioni quad channel, infatti, non sembra possa essere pienamente sfruttata dai processori Pentium 4 a 800 Mhz di bus, limitati da una bandwidth del bus di sistema di 6,4 Gbytes al secondo.
A questo dato si aggiunga la prossima disponibilità di memorie DDR-II, attese a costi sensibilmente inferiori rispetto a quelli delle memorie Rambus da PC1200 in poi.

Ulteriori dettagli sulla roadmap dei chipset SiS sono disponibili sul sito Anandtech, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fritzen09 Febbraio 2004, 20:10 #1
chissa quali sono meglio, se le rambus o le ddr. Spero le rambus, visto che ne ho 400 MB.
dragunov09 Febbraio 2004, 21:22 #2
si la rambus è certamente più veloce ma costa il doppio perciò è stata condannata.Ci sono tante belle tecnologie anche la sram che a causa della logica produttori sono destinate a scomparire
seccio09 Febbraio 2004, 21:45 #3
già ai tempi le DDR333 con l'845PE stavano davanti alle rambus. un interessantissimo articolo fu proprio questo:
http://www.hwupgrade.it/articoli/766/10.html

cmq diciamo che le prestazioni delle rambus venivano soffocate delle enormi latenze, nn so se ora è sempre così , ma se le prestazioni erano uguali e le DDR costavano la metà....la scelta era quasi obbligata.
kiko10 Febbraio 2004, 09:37 #4
Originariamente inviato da seccio
già ai tempi le DDR333 con l'845PE stavano davanti alle rambus. un interessantissimo articolo fu proprio questo:
http://www.hwupgrade.it/articoli/766/10.html

cmq diciamo che le prestazioni delle rambus venivano soffocate delle enormi latenze, nn so se ora è sempre così , ma se le prestazioni erano uguali e le DDR costavano la metà....la scelta era quasi obbligata.


interessante si ma poco significativo avendo utilizzato una mainboard 850E based che non permetteva il tweaking.
T assicuro che con una asus P4T533 la musica cambiava notevolmente battendo agilmente le DDR anche fino a 400 single channel e 266/333 dual channel del granite bay.
Da 133 a 166 le Rimm performavano in modo esponenziale. (In scrittura la Rimm è il doppio + veloce della DDR proprio come tecnologia).
X il discorso latenze attuali la situazione dovrebbe essere questa.

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Uso il condizionale xchè non ho ancora potuto testare il 649 non essendo ancora disponibile in volumi sul mercato.

P.S. se ti va puoi trovare con la funzione cerca un mio vecchio 3d sulla P4T. ("Sempre + in alto con la P4T533"

Ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^