Qualcomm presenta il SoC per sistemi integrati Snapdragon 820E, pensando anche a IoT e VR

Qualcomm presenta il SoC per sistemi integrati Snapdragon 820E, pensando anche a IoT e VR

Diversi gli annunci che si stanno susseguendo in questi giorni da parte di Qualcomm. Di sicuro interesse è la presentazione di Snapdragon 820E, un SoC pensato per sistemi integrati, IoT e molto altro ancora

di pubblicata il , alle 14:21 nel canale Sistemi
SnapdragonQualcomm
 

Oltre un anno fa, in occasione della presentazione di Snapdragon 835, avevamo già parlato di tutta una serie di utilizzi a cui la piattaforma andava incontro. Da tempo quindi Snapdragon (non solo 835 e top di gamma) costituisce per Qualcomm qualcosa che va ben oltre l'utilizzo all'interno degli smartphone, sebbene permanga diffusa questa credenza in una buona fetta di pubblico.

Oggi, più che mai, occorre pensare con una visione molto ampia al mondo della tecnologia, difficilmente inquadrata in specifiche piattaforme per specifiche applicazioni. Proprio in quest'ottica viene presentato oggi Qualcomm Snapdragon 820E dove la E finale sta per Embedded, ovvero sistema integrato. Un termine volutamente generico e aperto un po' a tutto, declinato secondo esigenze al passo coi tempi.

Alcune sezioni della componentistica per meglio inquadrare il prodotto: CPU Qualcomm Kryo CPU quad core 64-bit ARMv8, GPU Qualcomm Adreno 530 e DSP Qualcomm Hexagon 680 DSP.  Si tratta di una versione di Snapdragon sicuramente più "snella" rispetto ai top di gamma resi famosi dagli smartphone, ma adatti a una miriade di funzionalità (IoT, VR e via dicendo) in nome di un consumo energetico inferiore supportato però da ottime potenzialità sul fronte computazionale, anche nella grafica 3D.

Una soluzione che, insomma, porta nel settore embedded grandi potenzialità a 360 gradi, mettendo le basi a tutta una nuova serie di dispositivi connessi. Fatto non meno importante è la garanzia di supporto alla tecnologia almeno fino al 2025 sotto forma di aggiornamenti, fatto non certo da dare per scontato. Non resta quindi che attendere per vedere quali dispositivi ne faranno uso; forse lo scopriremo già al Mobile World Congress di Barcellona.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^