Microsoft: marcia indietro sui Bitcoin, ancora accettati

Microsoft: marcia indietro sui Bitcoin, ancora accettati

La casa di Redmond si scusa per l'errata comunicazione sulla gestione dei Bitcoin e conferma che continuerà ad accettarli come strumento per aumentare il saldo dell'account Microsoft ed effettuare acquisti nel Windows Store e nell'Xbox Store

di pubblicata il , alle 08:50 nel canale Sistemi
MicrosoftWindows
 

Si è trattato di un errore. Questa la spiegazione fornita da Microsoft in via ufficiale a poche ore di distanza dalla notizia relativa all'impossibilità di utilizzare i Bitcoin per acquistare contenuti dello Store di Windows 10 aggiungendo fondi al bilancio esistente.

Le informazioni contenute nella pagina di supporto sono state inserite erroneamente, chiarisce Microsoft, che ha dichiarato al sito Venture Beat

Continueremo a supportare i Bitcoin per aggiungere valuta al vostro Microsoft Account che può essere utilizzata per l'acquisto di contenuti nel Windows Store e nell'Xbox Store. Ci scusiamo per l'informazione inaccurata che è stata inavvertitamente pubblicata in un sito Microsoft, attualmente in corso di correzione. 

La pagina di supporto risulta al momento rimossa e formalmente, i Bitcoin restano uno strumento di pagamento supportato dal Windows Store, secondo la modalità di acquisto "indiretta" che permette di accrescere il saldo del proprio account Microsoft.

Le dinamiche che hanno portato alla pubblicazione dell'errata informazione non sono ben chiare. Nello specifico, non è dato sapere se la casa di Redmond ha pubblicato informazioni errate nella sostanza o se si è trattato della pubblicazione anticipata di una notizia che verrà comunque formalizzata in futuro. Come si può notare dallo screenshot della pagina di supporto, l'informazione non era per nulla equivoca, né prestava il fianco ad interpretazione errate: 

Microsoft Bitcoin

Screenshot tratto dalla pagina di supporto ufficiale, ora rimossa

In assenza di ulteriori indicazioni, per ora Microsoft decide di continuare a supportare la controversa moneta di pagamento, accettata nel Windows Store a partire dalla fine del 2014 (in mercati selezionati). 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
songohan15 Marzo 2016, 11:30 #1
Secondo me non e' la Microsoft ad aver fatto marcia indietro ma voi ad aver capito male e avete fatto un articolo di rettifica...
battilei15 Marzo 2016, 13:54 #2
Originariamente inviato da: songohan
Secondo me non e' la Microsoft ad aver fatto marcia indietro ma voi ad aver capito male e avete fatto un articolo di rettifica...

non dirlo a nessuno ma c'è un sito segreto che ti può rivelare la risposta: si chiama GOOGLE
http://www.google.it/search?q=Windows+Bitcoin+payment
Zenida15 Marzo 2016, 19:24 #3
Secondo me è quello che in gergo giornalistico chiamano "il coccodrillo"
pronto a mordere non appena ce ne sarà occasione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^