Crescono ancora le vendite di PC, nonostante gli shortage produttivi

Crescono ancora le vendite di PC, nonostante gli shortage produttivi

Il terzo trimestre 2021 ha visto il mercato dei PC ancora in crescita in termini di vendite, pur se caratterizzato dalle problematiche di fornitura di componenti che non ha permesso di bilanciare la domanda di mercato

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Sistemi
DellAppleASUSAcerHP Inc.Lenovo
 

Anche nel corso del terzo trimestre 2021 il mercato dei PC ha registrato un dato di crescita positivo, per quanto siano ben evidenti i segnali di difficoltà generale legati alla capacità dei produttori di far fronte alla domanda generata da aziende e consumatori.

IDC certifica, nella propria più recente analisi, un volume di 86,7 milioni di PC desktop, notebook e workstation che sono stati spediti nel corso del terzo trimestre 2021. Si tratta di un dato in crescita del 3,9% rispetto al corrispondente periodo dello scorso anno, che già aveva visto le spedizioni incrementare sensibilmente grazie alla domanda di nuovi PC generata nella fase pandemica.

Dato simile è quello di Gartner, che riporta spedizioni per poco più di 84 milioni di PC con un incremento dell'1% rispetto all'anno precedente. A completare l'analisi troviamo i dati di Canalys, per i quali le consegne di 84,1 milioni di PC hanno permesso al mercato di aumentare del 5% rispetto al terzo trimestre 2020.

Il mercato continua ad essere caratterizzato da una dinamica produttiva difficile, con una logistica complessa che deve battagliare con difficoltà di approvvigionamento di alcuni dei componenti. I produttori stanno dando al momento priorità alla domanda dei consumatori delle nazioni emergenti, con quelle più sviluppate e mature che evidenziano una domanda non così sostenuta. E' ipotizzabile che tale dinamica continuerà anche nei prossimi trimestri, vista la difficoltà di risolvere a breve termine le problematiche produttive.

microsoft_mouse_surface_precision_1_720.jpg

Lenovo detiene la prima posizione nel mercato con il 22,8% di quota, seguita da HP Inc con il 20,3%: per le due aziende parliamo rispettivamente di 19,8 milioni e 17,6 milioni di PC venduti nel periodo di riferimento. Dell chiude al terzo posto con il 17,5% e 15,1 milioni di PC, mentre Apple si posiziona al quarto posto con 7,6 milioni e una quota di mercato dell'8,8%. ASUS e Acer si posizionano al quinto posto di fatto allineate, con quote rispettivamente pari al 7% e al 6,9% per un volume di circa 6 milioni di PC ciascuna. Tutte queste aziende hanno registrato un aumento delle vendite nel periodo, particolarmente consistente per Dell con il 26,6%; l'unica eccezione è rappresentata da HP con un calo del 5,8% rispetto allo scorso anno.

A livello di singole regioni, i mercati nord americano e giapponese hanno registrato una contrazione delle vendite rispetto allo scorso anno. A bilanciare questa situazione le regioni LATAM, EMEA e Asia Pacific tutte in crescita. Il dato per le nazioni EMEA è positivo per circa il 16%, un risultato quindi ben superiore a quello medio di mercato.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gringo [ITF]12 Ottobre 2021, 10:56 #1
Sarei curioso di vedere i dati dell'incremento PC Gaming, quindi i vari ROG ecc...
Come si dice le macchine vendono, ma magari le macchine da corsa sono in discesa.
nickname8812 Ottobre 2021, 11:14 #2
Quando usano la parola PC intendono la stragrande maggioranza i notebook, specie le sottilette o la fascia ultra economica.
Al massimo qualche % rilevante di AIO o NUC.
Gyammy8512 Ottobre 2021, 12:21 #3
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
Sarei curioso di vedere i dati dell'incremento PC Gaming, quindi i vari ROG ecc...
Come si dice le macchine vendono, ma magari le macchine da corsa sono in discesa.


Originariamente inviato da: nickname88
Quando usano la parola PC intendono la stragrande maggioranza i notebook, specie le sottilette o la fascia ultra economica.
Al massimo qualche % rilevante di AIO o NUC.


Il mercato cresce tutto, il pc da gaming resta quello dell'acquisto dei componenti separati come è sempre stato, poi ci sono i gamerz dell'ultima ora che [S]il fornetto da gaming[/S] "notebook da gaming" risparmi e vai a bomba, poi basta attaccarci un monitor una tastiera un mouse e otto ventole sotto per raffreddarlo
supertigrotto12 Ottobre 2021, 12:23 #4
Oltre alla roba di elettronica, sta aumentando tutto,di questo passo si tornerà a 50 anni fa quando un frigorifero o una lavatrice ti costava diversi stipendi,solo che le lavatrici e i frighi di 50 anni fa ti duravano 20/30 anni ,ora se ti durano 5 anni e forse se tratti bene il frigo, 10 anni ma la vedo dura per i consumi.
Il ferro è aumentato di 3,5 volte, rame e alluminio non ne parliamo, componenti di elettronica a peso d'oro e stipendi immobili, anzi,adesso chi trova lavoro lo pagano il minimo del minimo.
Le schede video saranno l'ultimo dei problemi di questo passo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^