Corsair: waterblock, memorie e chassis

Corsair: waterblock, memorie e chassis

Interessanti novità da Corsair al Computex 2011: l'azienda americana continua a sviluppare soluzioni per diversificare il business dalle sole memorie

di pubblicata il , alle 14:03 nel canale Sistemi
Corsair
 

Interessanti novità al Computex 2011 per l'americana Corsair, azienda da sempre abbinata alla produzione di soluzioni destinate al pubblico enthusiast. Il focus si è in parte allontanato dalle memorie di sistema, ambito nel quale risulta essere difficile differenziare dagli altri produttori internazionali, per spingersi verso i kit di raffreddamento a liquido integrati e nuove serie di chassis.

corsair_computex_2011_2.jpg (65533 bytes)

corsair_computex_2011_3.jpg (64495 bytes)

Il Computex è stata per Corsair anche cornice di lancio di due nuovi sistemi di raffreddamento a liquido integrati. Ci riferiamo ai modelli Hydro Series H80 e H100, basati sullo stesso waterblock e differenziati tra di loro per il radiatore. Nel primo caso la struttura permette il montaggio di una ventola da 12 cm di diametro, mentre per il modello H100 il radiatore raddoppia di dimensione permettendo l'installazione di due ventole. Il waterblock integra al proprio interno la ventola e presenta un pulsante a sfioramento con il quale poter variare la velocità di rotazione delle ventole, soluzione interessante ma che richiede di accedere all'interno dello chassis per poter eseguire questa operazione.

corsair_computex_2011_1.jpg (25171 bytes)

I moduli memoria Vengeance LP, Low Profile, utilizzano un sistema di raffreddamento che ne limita lo sviluppo in verticale soprattutto se confrontati con altre proposte Corsair di fascia enthusiast. Questo design dovrebbe permettere di assicurare massima compatibilità con qualsiasi tipo di scheda madre e di sistema di raffreddamento montato sul processore. Per questi moduli Corsair certifica una tensione di alimentazione di default pari a 1.5V, inferiore quindi agli 1.65V che vengono abitualmente forniti a memorie DDR3 destinate al pubblico degli appassionati.

La versione in colore bianco, e solo quest'ultima, identifica la versione con tensione di alimentazione limitata a 1.35V: questi moduli possono essere più interessanti per gli enthusiast in quanto ottenuti attraverso un processo di screening dedicato dei chip memoria, con quindi quantomeno sulla carta più elevati margini di tolleranza al funzionamento con frequenze di clock particolarmente spinte.

corsair_computex_2011_4.jpg (108140 bytes)

corsair_computex_2011_5.jpg (34908 bytes)corsair_computex_2011_6.jpg (35508 bytes)

A chiudere la carrellata delle novità Corsair segnaliamo il nuovo chassis 400R della famiglia Carbide, soluzione tower di fascia media capace di una elevata espandibilità interna. Troviamo 4 slot per periferiche da 5 pollici e 1/4 nella parte superiore, sotto le quali trovano spazio 6 cassettini per periferiche da 3 pollici e 1/2 compatibili anche con unità da 2 pollici e 1/2. Non mancano le tradizionali aperture interne per il routing dei cavi di alimentazione e di segnale, operazione facilitata dalla bombatura presente nel pannello di destra che assolve quindi non solo una funzione estetica ma anche una pratica. Lo chassis è compatibile anche con sistemi di raffreddamento a liquido, comprese quindi le più recenti proposte della famiglia Hydro Series del produttore americano.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Yasha08 Giugno 2011, 16:33 #1
Non male il case, molto sobrio ed elegante...
devil_mcry08 Giugno 2011, 19:19 #2
Originariamente inviato da: Yasha
Non male il case, molto sobrio ed elegante...


si ma niente di che
2 appunti secondo me

le porte usb etc messe li davanti cosi sono orribili, meglio se le avessero messe sulla parte superiore

la parte inferiore potevano curarla meglio in modo che non si vedesse cosi tanto i supporti per le ventole

ad ogni modo assomiglia tanto ai CM690 ed è più brutto secondo me

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^