offerte prime day amazon

Cooler Master presenta i nuovi case MasterBox Q300 a partire da 42 euro

Cooler Master presenta i nuovi case MasterBox Q300 a partire da 42 euro

I nuovi case Cooler Master MasterBox Q300 intendono portare modularità e qualità costruttiva all'interno di una fascia di prezzo piuttosto abbordabile

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Sistemi
Cooler Master
 

Cooler Master ha annunciato due nuovi case per chi ha "capacità, strumenti e voglia" di cercare nuove personalizzazioni. I nuovi prodotti (Q300L e Q300P) vengono proposti all'interno della nuova famiglia MasterBox Q300, e si caratterizzano per dimensioni, potenziale di costruzione, portabilità e modularità, quest'ultimo ormai un punto fermo di molte delle proposte di mercato del produttore taiwanese. In fase di progettazione i tecnici hanno cercato di offrire il massimo in termini di funzionalità e modularità, il tutto senza compromettere le prestazioni termiche.


Cooler Master MasterBox Q300L

A chi si rivolgono i nuovi MasterBox Q300? La società intende posizionare i due nuovi prodotti come soluzioni per i videogiocatori che necessitano case di dimensioni più o meno ridotte, ma in ogni caso facili da trasportare. Il pannello I/O è ad esempio rimovibile in modo da orientare il sistema sia verticalmente che orizzontalmente, mentre le viti del pannello in gomma possono fungere anche da supporto. I due case supporteranno il form factor micro-ATX per la scheda madre, pur mantenendo piena compatibilità con gli alimentatori ATX più comuni sul mercato.

Cooler Master MasterBox Q300L è la versione Lite della nuova famiglia e dispone di filtri anti polvere personalizzati, mentre MasterBox Q300P è il Pro, ed è dotato di pannelli DarkMirror, maniglie e LED RGB anche per la parte esteriore. I due prodotti hanno delle soluzioni in comune, come l'elevata flessibilità per la realizzazione di un sistema, la possibilità di orientamento in due posizioni e quella di installazione del pannello I/O in sei modi diversi. Dietro alla scheda madre, inoltre, uno spazio spesso 28mm consente una comoda gestione dei cavi.

Come scrivevamo poco sopra MasterBox Q300P dispone di quattro maniglie (due sopra e due sotto) e pannelli DarkMirror laterali, frontali e superiori. Preinstallate l'acquirente troverà due ventole LED RGB da 120 mm posizionate lungo la parte frontale, e una senza illuminazione in quella posteriore. Nella parte superiore frontale c'è invece una scenografica soluzione per l'illuminazione dal colore personalizzabile. Nella confezione è incluso anche il controller per scegliere l'illuminazione. MasterBox Q300L invece dispone di filtri anti polvere magnetici e la capacità di essere orientato.


Cooler Master MasterBox Q300P

Prezzi e disponibilità: i due case sono già disponibili in Italia ad un prezzo di 42 euro per MasterBox Q300L e 74 euro per quanto riguarda MasterBox Q300P.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar02 Marzo 2018, 12:09 #1
Tra i due, esteticamente, preferisco il primo. La differenza di prezzo però è elevata, spero che con il primo non si rinunci a qualcosa di utile.

Piuttosto ormai continua il trend dell'eliminazione degli slot da 5 e 1/4, ma almeno metterne uno o due in alto nel caso in cui uno abbia bisogno di qualche elemento frontale aggiuntivo?
ronthalas02 Marzo 2018, 12:21 #2
e l'unità ottica dove (me) la infilo???
Batya02 Marzo 2018, 15:16 #3
esistono i lettori esterni, se proprio uno vuole continuare a vivere nei primi 2000
nickname8802 Marzo 2018, 15:26 #4
Originariamente inviato da: Batya
esistono i lettori esterni, se proprio uno vuole continuare a vivere nei primi 2000

Esatto
canislupus02 Marzo 2018, 15:26 #5
@Batya
Mi trovo d'accordo con te.
In effetti i lettori interni, a parte il costo, sono ormai in disuso.
Li potrei concepire solo per i bluray, ma nulla vieta di comprarne uno interno e montarlo in un case esterno sata/usb 3.0.
calabar02 Marzo 2018, 15:39 #6
Ma non esistono solo i lettori ottici.

A parte il fatto che un lettore blueray 3D non è sicuramente un oggetto da anno 2000, ci sono diversi altri utilizzi per uno slot frontale.

Alcuni esempi?
- sistemi di controllo delle ventole e altri apparati interni
- espansione delle porte frontali
- frontale della scheda audio
- ...

Io oltretutto ho ancora diversi dati memorizzati su DVD, sono un po' datati ma saltuariamente li utilizzo. Se ogni volta devo anche montarmi il lettore la cosa diventa una seccatura ancora peggiore. E mi ci manca solo avere un'ulteriore case esterno tenuto fisso sul PC per questo.

Ultimamente sto scartando un sacco di case per questo motivo, finirà che andrò a riciclare quello vecchio che non ha nulla da invidiare a quelli moderni, e al più aggiorno le porte con un frontalino apposito. Forse è proprio per questo che i produttori stanno cercando di eliminarli.
piwi02 Marzo 2018, 15:41 #7
Cosa costa lasciare gli slot ? Io non vivo nei "primi anni 2000", ma preferisco evitare il diffondersi di oggetti vari in giro per la scrivania; non mi riferisco solo ad unità ottiche, ma anche a rack 3,5" e lettori di schede SD; inoltre i connettori su alimentatore e scheda madre non mancano, e non capisco perchè deve rendersi necessario occupare porte USB.
nickname8802 Marzo 2018, 16:15 #8
Originariamente inviato da: piwi
Cosa costa lasciare gli slot ? Io non vivo nei "primi anni 2000", ma preferisco evitare il diffondersi di oggetti vari in giro per la scrivania; non mi riferisco solo ad unità ottiche, ma anche a rack 3,5" e lettori di schede SD; inoltre i connettori su alimentatore e scheda madre non mancano, e non capisco perchè deve rendersi necessario occupare porte USB.
Costa lo spazio.
Lo slot da 5.25" implica circa 20cm di lunghezza in un case obbligatoria dalla scheda madre al frontale del case, a questa aggiungici pure lo spazio dedicato a componenti di un liquid cooling et voilà.

Originariamente inviato da: calabar
Alcuni esempi?
- sistemi di controllo delle ventole e altri apparati interni
- espansione delle porte frontali
- frontale della scheda audio
- ...
Le ventole si controllano tranquillamente da UEFI oramai, con grafico personalizzabile.
Se hai ancora una MOBO vecchia cambiala e non ne avrai più bisogno, eventualmente ci sono pure dei controllers interni per fans e LED che si collegano alla USB interna e sono pilotabili da software senza manopoline esterne.

Porte frontali e jack audio sono presente nei pannelli I/O e solitamente in un numero soddisfacente per la quasi totalità.

Collegare periferiche a jack audio che non siano le uscite dirette implica spesso una perdita di qualità.
Per gli USB esistono molti HUB esterni e anche per essi vale lo stesso discorso, non andranno a collegarsi al controller principale ma a quello secondario, solitamente chip della ASmedia che difficilmente vanteranno le stesse performance.

Io oltretutto ho ancora diversi dati memorizzati su DVD, sono un po' datati ma saltuariamente li utilizzo. Se ogni volta devo anche montarmi il lettore la cosa diventa una seccatura ancora peggiore. E mi ci manca solo avere un'ulteriore case esterno tenuto fisso sul PC per questo.
Se sei rimasto indietro non vuol dire che i produttori devono seguirti, ma il contrario.
Basta mettere tutto in una chiavetta o HDD esterno che per giunta offrono un costo al GB inferiore, e buttare via il pattume.
calabar02 Marzo 2018, 16:56 #9
Originariamente inviato da: nickname88
Lo slot da 5.25" implica circa 20cm di lunghezza ...

Probabilmente intendi di larghezza. E questo è un non problema, dato che quasi tutti i case sono larghi a sufficienza.

Quelli elencati erano solo esempi, per far vedere che di ottime ragioni per avere uno slot di espansione frontale ce ne sono tante, con utilità che varia a seconda delle esigenze.
Per dire a me il pannello frontale dell'audio ora non serve, ma lo slot con espansione delle porte si (le porte che mi servono non me le fornisce nessun case).

Originariamente inviato da: nickname88
Se sei rimasto indietro non vuol dire che i produttori devono seguirti, ma il contrario.
Basta mettere tutto in una chiavetta o HDD esterno che per giunta offrono un costo al GB inferiore, e buttare via il pattume.

Ce le perdi tu le settimane necessarie a passare tutti i dati? Con in più la spesa dei dischi, ovviamente. Per cosa poi, per un uso saltuario per il quale un lettore ottico da montare sul case è più che adeguato?

I produttori devono adeguarsi alle esigenze della clientela, perchè è la clientela che acquista i loro prodotti. Come hai già potuto vedere da questo topic, metà degli utenti che sono intervenuti avevano questo problema.

Poi francamente non capisco secondo quale parametro eliminare degli slot di espansione dovrebbe essere più "moderno". È solo una cosa in meno che ha ancora più di un utilizzo, ai produttori piace perchè la sua assenza aumenta l'obsolescenza dei loro prodotti.
gioloi02 Marzo 2018, 17:22 #10
Originariamente inviato da: calabar
È solo una cosa in meno che ha ancora più di un utilizzo, ai produttori piace perchè la sua assenza aumenta l'obsolescenza dei loro prodotti.

Concordo.
Se compro un "cassone", sopportandone tutti gli inconvenienti ergonomici ed estetici rispetto a un AIO o un laptop, lo faccio per avere massime flessibilità ed espandibilità. Avere unità esterne volanti collegate a un tower per me è un controsenso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^