Rilasciato Windows Server 2012: nuova GUI e funzionalità per il cloud

Rilasciato Windows Server 2012: nuova GUI e funzionalità per il cloud

In Windows Server 2012 Microsoft introduce interessanti novità per la gestione di infrastrutture complesse anche con interfaccia GUI. Novità anche per la gestione di virtual machine e cloud

di pubblicata il , alle 12:25 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Nel pomeriggio di ieri Microsoft ha rilasciato ufficialmente Windows Server 2012, il sistema operativo server per aziende piccole e grandi che andrà a sostituire Windows Server 2008 R2. Per un prodotto simile è difficile sintetizzare in poche righe tutte le principali novità, ma dall'evento di presentazione traspare un grande lavoro degli sviluppatori su vari fronti.

Il primo aspetto interessante riguarda la rinnovata interfaccia di gestione: per alcuni utenti la riga di comando rimane il non plus ultra, soprattutto quando è necessario gestire con script PowerShell decine di macchine, ma per molte altre categorie la disponibilità di una GUI è irrinunciabile. Microsoft su questo fronte affianca varie alternative che prevedono strumenti in perfetto stile "Windows 8" - non chiamatelo Metro - o una variante ibrida denominata Minimal Server Interface con solo i componenti principali dell’interfaccia grafica). Inoltre, particolare non di poco conto, in Windows Server 2012 è possibile passare dalla modalità a sola riga di comando alla modalità classica con la GUI completa senza dover reinstallare il sistema operativo: all'utente è lasciata la facoltà di aggiungere o eliminare singole funzionalità, andando anche a risparmiare prezioso spazio disco.

Dal punto di vista della gestione della singola macchina o di più complesse infrastrutture il rinnovato Server Manager offre la possibilità di gestire da una console anche altri server remoti. Questo strumento è stato anche graficamente rivisto e ottimizzato per consentire di eseguire quante più operazioni possibili inclusa la rimozione e l’aggiunta di funzionalità, anche da remoto e anche su macchine ospitate su Windows Azure.

Ci sono interessanti novità anche sul fronte Hyper-V, tecnologia di virtualizzazione necessaria per la gestione e l'operatività di scenari di virtualizzazione e private cloud. La nuova release dell’hypervisor consente di supportare anche gli scenari enterprise più avanzati, con il supporto a cluster fino a 64 nodi e 8000 macchine virtuali e grazie ad un nuovo virtual switch con funzionalità avanzate e facilmente estensibile; con la funzione Live Storage Migration si ha la possibilità di spostare i dischi virtuali di una virtual machine su un altro dispositivo di storage a caldo, quindi senza interruzione del servizio e anche negli scenari più piccoli è ora possibile spostare a caldo le VM da un host ad un altro semplicemente sfruttando la connessione di rete. E per la gestione di disaster recovery è disponibile Hyper-V Replica che consente di replicare ad intervalli di tempo regolari le virtual machine presenti su un server su un'altra risorsa raggiungibile attraverso la rete.

Anche per il protocollo SMB ci sono interessanti novità: il protocollo è stato riscritto per supportare i moderni scenari di reti veloci (1 GB Ethernet e 10 GB Ethernet) e a bassissima lantenza, e consente di ottenere performance ottimali anche con  hard disk virtuali o db SQL archiviati e acceduti da una cartella condivisa. Tutti gli approfondimenti e una versione trial di Windows Server 2012 sono disponibili a questo indirizzo.

Nel corso dell'evento di presentazione Microsoft ha posto attenzione anche sull'aspetto del licensing: rispetto ai precedenti profili Microsoft ha voluto semplificare la nuova proposta con i prodotti Datacenter e Standard, il primo dedicato a infrastrutture in cui la virtualizzazione è un elemento particolarmente spinto e critico, il secondo destinato a scenari più comuni. Un elemento di assoluta novità rispetto al passato è che, così come avviene con System Center 2012, entrambe le edizioni hanno dal punto di vista tecnico esattamente le stesse funzionalità: questo consentirà alle aziende di scegliere l’edizione più adatta in base al budget di spesa e alle caratteristiche della propria infrastruttura di rete, senza soffrire di limitazioni di specifiche “fittizie”.

Nei prossimi giorni sono attesi lanci prodotto da parte dei principali partner hardware di Microsoft: a tal proposito Fujitsu ha già presentato nuove soluzioni Primergy basate su Windows Server 2012.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
II ARROWS05 Settembre 2012, 12:43 #1
Ohohoh, che birboni! Parlando di prestazioni e subito dopo citano SQL Server.
coschizza05 Settembre 2012, 12:56 #2
Originariamente inviato da: II ARROWS
Ohohoh, che birboni! Parlando di prestazioni e subito dopo citano SQL Server.


?
nella news non viene mai citato sql server
maurilio96805 Settembre 2012, 12:59 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upg]la disponibilità
strumenti in perfetto stile "Windows 8" - non chiamatelo Metro[/B] - o una variante ibrida denominata Minimal Server Interface con solo i componenti principali dell’interfaccia grafica.


metro su un server ah no non devo chiamarlo metro... lo chiamo
Tasslehoff05 Settembre 2012, 13:07 #4
Al di la di tutte le quisquilie citate l'unico aspetto su cui WS2012 sarà degno di nota è l'adozione di un filesystem contemporaneo.
Per il resto a me lascia abbastanza indifferente, è la terza major release di Windows Server (dopo 2003 e 2008) che salterò a piè pari dopo che la mia azienda ha sradicato questa piaga 10 anni fa, la decisione più felice della mia carriera lavorativa
coschizza05 Settembre 2012, 13:09 #5
Originariamente inviato da: maurilio968
metro su un server ah no non devo chiamarlo metro... lo chiamo


abbiamo provato ampliamente le novita del server 2012 gia pensando di migrare la nostra infrastuttura windows 2008 R2 a questa nuova versione per le tante novità che ci saranno molto utili. Per la questione interfaccia devo dire che metro non mi dispiace sul client magari disorienta all'inizio ma alla fine l'ho assimilata ma la versione adattata sul server è una schifezza molto difficile da capire e molto poco intuitiva da usare, insomma davvero tanta sostanza e tante cose buone sotto il cofano ma la gui davvero potevano evitarla di cambiare, su un server poi.
igiolo05 Settembre 2012, 13:19 #6
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Al di la di tutte le quisquilie citate l'unico aspetto su cui WS2012 sarà degno di nota è l'adozione di un filesystem contemporaneo.
Per il resto a me lascia abbastanza indifferente, è la terza major release di Windows Server (dopo 2003 e 2008) che salterò a piè pari dopo che la mia azienda ha sradicato questa piaga 10 anni fa, la decisione più felice della mia carriera lavorativa


spiega spiega..
JackZR05 Settembre 2012, 13:27 #7
Chi gestisce server non guarda di certo all'interfaccia...
TheDarkMelon05 Settembre 2012, 13:29 #8
ottimo, a breve faremo l'upgrade!
Tasslehoff05 Settembre 2012, 13:44 #9
Originariamente inviato da: igiolo
spiega spiega..
ReFS è il nuovo filesystem che introduce alcune delle features già presenti da anni in filesystem evoluti come btrfs su linux e l'eccezionale zfs di Solaris, tra cui check crc a livello di blocco (giusto per citare la feature più importante imho).
Siccome per ogni passo in avanti MS ne fa sempre almeno un paio indietro hanno deciso di introdurre ReFS privandolo di alcune delle features che il vecchio NTFS ha (es quota, crittografia, hard links etc etc...).

In definitiva se serve un filesystem rock solid per applicazioni mission critical allora ZFS o btrfs sono ancora le soluzioni di riferimento come lo sono da anni, diciamo che l'introduzione di ReFS rappresenta sicuramente una boccata d'ossigeno e un aspetto sicuramente positivo per Windows Server che lo avvicina al vero mondo enterprise (visto che ad oggi è poco più di una barzelletta...).

http://blogs.msdn.com/b/b8/archive/...ndows-refs.aspx
Unrealizer05 Settembre 2012, 13:51 #10
Originariamente inviato da: maurilio968
metro su un server ah no non devo chiamarlo metro... lo chiamo


Mah...

http://img839.imageshack.us/img839/7938/wserver2012metro.png

http://img155.imageshack.us/img155/8201/wserver2012desktop.png

Originariamente inviato da: coschizza
abbiamo provato ampliamente le novita del server 2012 gia pensando di migrare la nostra infrastuttura windows 2008 R2 a questa nuova versione per le tante novità che ci saranno molto utili. Per la questione interfaccia devo dire che metro non mi dispiace sul client magari disorienta all'inizio ma alla fine l'ho assimilata ma la versione adattata sul server è una schifezza molto difficile da capire e molto poco intuitiva da usare, insomma davvero tanta sostanza e tante cose buone sotto il cofano ma la gui davvero potevano evitarla di cambiare, su un server poi.


Ma tanto si usa poco quell'interfaccia su WS... E poi, se a qualcuno non piace quella UI c'è pur sempre la versione Server Core

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^