Microsoft Windows 8.1: taglio del prezzo di licenza per prodotti sotto i 250$ USA

Microsoft Windows 8.1: taglio del prezzo di licenza per prodotti sotto i 250$ USA

Per incentivare la diffusione di tablet a basso costo Microsoft sarebbe disposta a concedere un importante sconto sul prezzo di licenza di Windows 8.1

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

Anche altre fonti confermano le indiscrezioni diffuse dal Bloomberg nei giorni scorsi e relative a una possibile riduzione del costo di licenza di Windows 8.1: lo sconto verrebbe accordato da Microsoft ad alcuni OEM. Come risposta Digitimes.com al momento attuale il costo di una licenza di Windows 8.1 viene pagata dai produttori circa 50$ USA, un valore che in passato è già stato indicato come un freno alle vendite di nuovi dispositivi.

Il costo di licenza del sistema operativo incide in modo maggiore al diminuire del prezzo di listino dei prodotti e, ovviamente, pesa maggiormente sui prodotti dotati di hardware di fascia più bassa. Vari produttori hanno manifestato il proprio interesse nel segmento di mercato costituito dai tablet di piccole dimensioni, soluzioni che vogliono essere commercializzate a basso costo utilizzando configurazioni hardware economiche: pare superfluo sottolineare come questa tipologia di prodotti sia quella maggiormente danneggiata dal prezzo di licenza di Windows.

Microsoft pare intenzionata a accordare uno sconto di circa 30$ USA per ogni licenza di Windows 8.1 che verrà installata su dispositivi il cui prezzo commerciale sia inferiore ai 250$ USA, pare quindi un'iniziative tale da promuovere la diffusione dei prossimi tablet di piccole dimensioni. Questa scelta di Microsoft risponderebbe a una precisa richiesta fatta dagli OEM, ma al momento attuale non ci sono conferme ufficiali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco27 Febbraio 2014, 09:35 #1
Nell'ottica della trasformazione di un azienda che campa sulle licenze in una che campa sui servizi, avrebbe perfettamente senso. Ovviamente questa considerazione vale nel mercato consumer.
Er Scode27 Febbraio 2014, 10:24 #2
50$ PER UN S.O. NON SONO TANTI: FACESSERO ANCHE AI CONSUMER STO PREZZO...
calabar27 Febbraio 2014, 10:45 #3
Uno sconto di 30$ è davvero elevato, parliamo di -60% sul prezzo iniziale.

Comunque 50€ per le licenze dei grandi OEM mi pare elevato, dato che qui in EU in precedenza era sui 25-35 € a seconda del tipo di licenza sui classici notebook.
MiKeLezZ27 Febbraio 2014, 12:56 #4
Neanche gratis..... Fossero pure 10$, sono sempre 10$ buttati........
maxmax8027 Febbraio 2014, 13:22 #5
in effetti un prezzo consumer della versione completa a 64bit intorno ai 60€ sarebbe l' ideale..

quando fecero le promozioni iniziale dovevo acquistarne più di uno!
aled197427 Febbraio 2014, 14:08 #6
considerando che lo sconto lo applicheranno solo per le macchine di prezzo finale <= 250$ mi pare che la microsoft abbia intenzione di cercare di saturare la fascia di mercato più bassa (e potenzialmente quella che potrebbe fare numero di licenze) con il proprio OS. Complice, forse e in parte, anche la crisi economica globale

magari per poter esibire grafici diversi di diffusione OS al prossimo giro e far cambiare la percezione che hanno un po' tutti: ovvero il successo commerciale tra le ultime quattro incarnazioni di windows* di fatto sia ancora Seven

ciao ciao

*vista, seven, 8.0, 8.1

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^