HP rende open source il proprio file system AdvFS

HP rende open source il proprio file system AdvFS

Hewlett Packard ha annunciato di aver rilasciato sotto licenza GPL il file system AdvFS, utilizzato dal proprio sistema operativo Unix Tru64

di pubblicata il , alle 17:00 nel canale Sistemi Operativi
HP
 

Lo scorso Lunedì, Hewlett Packard ha annunciato di aver rilasciato il codice sorgente del proprio file system AdvFS sotto la licenza GNU Public License (GPL v2.0). La compagnia di Palo Alto ha inoltre fatto sapere che fornirà la documentazione progettuale, le suite per i test e quant'altro possa servire agli sviluppatori della comunità open source.

AdvFS è un file system di tipo journaled ed è utilizzato dal sistema operativo Tru64, una versione UNIX sviluppata inizialmente da Digital Equipment Corporation e precedentemente conosciuta come Digital UNIX. In seguito, Digital Equipment Corporation è stata acquisita da Compaq ed il sistema operativo è stato ribattezzato Tru64. Nel 2002 Compaq è stata infine acquisita da HP, che ha deciso di continuare il supporto a Tru64 almeno fino al 2012 e di rilasciare un aggiornamento per tale sistema nel corso della seconda metà del 2008.

HP afferma che il proprio file system è in grado di fornire prestazioni migliori di EXT3 e EXT4, inoltre dovrebbe garantire una maggiore affidabilità, soprattutto in tutti quegli ambiti che risultano particolarmente critici, proprio come testimoniato dagli oltre 15 anni di vita del file system. Sul sito di SourceForge sono disponibili due versioni di AdvFS, l'ultima release stable ed una versione di testing contenente numerose variazioni e modifiche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zephyr8324 Giugno 2008, 17:12 #1
le prestazioni superiori si riferiscono indistintamente a file di piccole grandi dimensioni? letta così sembrerebbe una grandissima così, mi sa che a breve la vedremo su qualche distro linux!!! aspetto fiducioso
Bluknigth24 Giugno 2008, 17:27 #2
I cari vecchi sistemi alpha di digital...

Sono passati 10 anni dalla scomparsa di questo marchio, mo ogni tanto qualche perla della tecnolgia da loro sviluppata esce fuori (vedi la virgola mobile che ha reso competitivi gli A64).

Che nostalgia....


Bel colpo per la comunità Open source comunque.
Se HP fa un regalo di questo tipo vuol dire che ha deciso di supportare linux e di abbandonare gradualmente HP-UX. Del resto tutti gli OS casa madre sono un po' in crisi...



StephenFalken24 Giugno 2008, 17:30 #3

HP-UX/Linux

Dubito che questo voglia direi l'inizio del declino di HP-UX, in aziende con applicazioni missioncritical con superdome e altre bestie linux difficilmente fara' breccia nel breve periodo. Un discorso e' rendere open parte di Tru64 un discorso e' dire che unix e' in declino.
Bluknigth24 Giugno 2008, 17:44 #4
Infatti ho utilizzato il termine gradualmente.

Ciò non toglie che molte piccole aziende non sono più disposte a spendere grandi cifre per AS400, HP-UX, MPE e quant'altro. Spesso sostituiscono i loro gestionali con piattaforme Windows o se hanno applicativi da portare magari li fanno modifcare per piattaforme Linux-like

Certo come dici in altri settori difficilmente ci possono essere terremoti, anche perchè lì le strutture informatiche sono programmate per vivere decine di anni...
jena.p24 Giugno 2008, 18:02 #5
Salve,

da linuxaro ho cominciato a lavorare su Tru64 8 anni fà, scoprendo un signor Unix che purtroppo (causa piattaforma HW, l'Alpha) è stato abbandonato. HP voleva effettuare il porting di ADvFs su HP-UX ma dovette desistere per non sò quale motivi. Detto questo, credo sia una ottima cosa per Linux, ADvFs è un fs *server* di notevole livello, se venisse portato su Linux (incluse le sue feature per il clustering) porterebbe il pinguino ad un livello notevole che difficilmente l'enterprise ignorerebbe (il tutto imho ovviamente).

Personalemente lo spero soprattutto sul fronte cluster.
Jon_Snow24 Giugno 2008, 18:27 #6
MI piacerebbe vedere le prestazioni in confronto a ReiserFS e XFS. Quest'ultimo è migliorto tantissimo anche sui file piccoli.
PATOP24 Giugno 2008, 19:16 #7
Ibm non fa più AS/400...i nuovi sistemi midrange di IBM che lo hanno sostituito si chiamano i5 e fanno parte della famiglia POWER. L'hardware è stato rinnovato completamente e consolidato con i sistemi unix ad alte performnce pSeries. In sostanza su un unico HW power6 (scalabile come nessun altro sistema!) si possono gestire virtualmente tutti i sistemi operativi esistenti.....un qualsiasi paragone a qualsasi altro sistema midrange e non (di qualsiasi vendor ad oggi sul mercato) mi sembra impossibile.......gli altri praticamente non esistono più. HP è ormai "connessa" solo al mondo INTEL e nulla più...come la fascia consumer vuole che sia.
riva.dani24 Giugno 2008, 22:30 #8
Ormai all'appello manca solo ZFS, poi potremo scegliere liberamente tra i migliori file system del pianeta terra.
medicina24 Giugno 2008, 23:22 #9
Chi sa quanto dovremmo attendere per una versione di Linux che ne includa il supporto.

http://marc.info/?t=121422375600005&r=1&w=2 (link al thread sull'argomento nelle mailing-list del kernel)
Criceto25 Giugno 2008, 08:09 #10
Originariamente inviato da: riva.dani
Ormai all'appello manca solo ZFS, poi potremo scegliere liberamente tra i migliori file system del pianeta terra.


Lo ZFS ha problemi di licenza con LINUX. Non è GPL e quindi non può essere integrato nel kernel (visto che l'OS è monolitico questo è necessario).
Quindi, a meno di cambi di licenza da parte di SUN, niente ZFS per Linux.
Ma c'è per BSD e per il futuro Snow Leopard (almeno nella versione server).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^