Cortana in lingua italiana: lo sviluppo procede

Cortana in lingua italiana: lo sviluppo procede

Microsoft fa il punto sullo sviluppo e sulle potenzialità odierne di Cortana utilizzato su Windows Phone in lingua italiana. Al momento attuale non è ancora noto quando tale strumento potrà essere utilizzato anche su Windows 10

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 16:31 nel canale Sistemi Operativi
MicrosoftWindows
 

L'assistente personale Cortana di Microsoft è un progetto trasversale a vari prodotti: lo ritroviamo già funzionante su Windows Phone, è da poco disponibile su Windows 10 e anche per Xbox potrebbe esserci qualche novità in merito. È però un progetto legato anche al mondo del cloud e della ricerca di Bing, ed è proprio in queste risorse remoto che trae le maggiori potenzialità.

Al momento attuale su Windows 10 Cortana è ancora in fase di sviluppo ed è però già utilizzabile in lingua inglese, anche se alcuni test ne hanno evidenziato i limiti. In ambito mobile lo sviluppo è in una fase più avanzata: infatti, su Windows Phone Cortana è già disponibile in lingua inglese per tutti gli utenti mentre per l'utilizzo della lingua italiana siamo ancora in fase alpha.

Per fare il punto dello sviluppo di Cortana in lingua italiana Microsoft ha pubblicato un post sul blog di Windows. Da questo contenuto emerge che lo sviluppo dell'assistente personale di Microsoft è in continua evoluzione e che è fortemente influenzato dai feedback indicati dagli utenti. Microsoft sottolinea i seguenti aspetti relativi a Cortana:

  • Può interpretare meglio le richieste sequenziali come: “Trova un ristorante Cinese a Milano” e, una volta ricevuta la risposta da Cortana, se le si chiede “Dammi le indicazioni stradali per il primo”, Cortana apre l’APP di navigazione da voi scelta guidandovi al ristorante
  • Ha delle conoscenze in merito a Concerti\Eventi e al loro costo
  • Riconosce alcuni nomi stranieri che qualche settimana fa venivano identificati con minor precisione
  • Le sue capacità di conversazione stanno gradualmente incrementando, così come il suo repertorio giocoso (conosce anche delle nuove barzellette)
Per un ulteriore approfondimento sui possibili futuri sviluppi di Cortana vi suggeriamo questo link.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziozetti03 Febbraio 2015, 17:28 #1
Le sue capacità di conversazione stanno gradualmente incrementando, così come il suo repertorio giocoso (conosce anche delle nuove barzellette)

Ecco il vero plus di Google Now: non finge di essere un'amicona.
acerbo03 Febbraio 2015, 20:29 #2
fanno quasi tenerezza ...

Comunque pure a livello di marketing non ne fanno una giusta, associare qesta immagine inquietante ad un servizio tre anni in ritardo sulla concorrenza é peggio del ritardo stesso, era molto piu' simpatico il cagnolino e la grappetta dell'assistente di office
Personaggio03 Febbraio 2015, 20:46 #3
per le lingue ricche come quelle di origine latina, il greco, l'arabo, l'israeliano, il cinese, l'indiano, il giapponese. Diciamo che praticamente tutte le lingue a parte l'inglese e qualcun'altra sono ricche, cioè nel senso che in rapporto all'inglese hanno un dizionario 100 volte più grande, e per parlarle correttamente necessiti di un dizionario di almeno 10 volte più grande. Per dire un concetto in inglese hai uno o due modi per farlo, se lo vuoi dire in Italiano, per esempio, ne hai 10ine. Tutto questo per dire che programmare una cosa del genere in inglese è facile, nelle altre lingue è attualmente impossibile almeno fino a che non ci saranno macchine capaci di apprendere un linguaggio studiandolo e attraverso l'esperienza, come qualsiasi persona. (che non è intelligenza)
acerbo03 Febbraio 2015, 20:58 #4
Originariamente inviato da: Personaggio
per le lingue ricche come quelle di origine latina, il greco, l'arabo, l'israeliano, il cinese, l'indiano, il giapponese. Diciamo che praticamente tutte le lingue a parte l'inglese e qualcun'altra sono ricche, cioè nel senso che in rapporto all'inglese hanno un dizionario 100 volte più grande, e per parlarle correttamente necessiti di un dizionario di almeno 10 volte più grande. Per dire un concetto in inglese hai uno o due modi per farlo, se lo vuoi dire in Italiano, per esempio, ne hai 10ine. Tutto questo per dire che programmare una cosa del genere in inglese è facile, nelle altre lingue è attualmente impossibile almeno fino a che non ci saranno macchine capaci di apprendere un linguaggio studiandolo e attraverso l'esperienza, come qualsiasi persona. (che non è intelligenza)


il dizionario italiano conta circa 260.000 vocaboli, quello inglese circa 615.000 riferendosi alle edizioni istituzionali degli anni 90, ad oggi includendoci pure i termini nuovi e gli slang saranno molti di piu'.
TheDariodario03 Febbraio 2015, 21:35 #5
su windows 10 cortana rimanda a una ricerca web per qualsiasi cosa, non sa nemmeno rispondere a "che ore sono"
damxxx03 Febbraio 2015, 23:13 #6
Originariamente inviato da: Personaggio
Tutto questo per dire che programmare una cosa del genere in inglese è facile, nelle altre lingue è attualmente impossibile almeno fino a che non ci saranno macchine capaci di apprendere un linguaggio studiandolo e attraverso l'esperienza, come qualsiasi persona. (che non è intelligenza)

Si chiamano DNN (Deep Neural Network), settore nel quale Microsoft è una pioniera nella ricerca scientifica ed un importante contributore nel mondo accademico

Originariamente inviato da: acerbo
fanno quasi tenerezza ...

Comunque pure a livello di marketing non ne fanno una giusta, associare qesta immagine inquietante ad un servizio tre anni in ritardo sulla concorrenza é peggio del ritardo stesso, era molto piu' simpatico il cagnolino e la grappetta dell'assistente di office


Sarà temporalmente 3 anni in ritardo, ma è tecnologicamente 1 o 2 anni avanti nonostante sia, nel migliore dei casi, in beta (o in alpha come in Italia).

Fra l'altro questa immagine inquietante non è stata associata a questo servizio da Microsoft (Cortana era il nome il codice interno del progetto), ma dalla Comunità, una delle maggiori richieste da parte degli utenti è stato proprio quello di mantenere anche per il nome commerciale quello di Cortana.
Da questo punto di vista sarebbe da dire che il marketing è stato perfetto...
_BlackTornado_03 Febbraio 2015, 23:56 #7
Originariamente inviato da: ziozetti
Ecco il vero plus di Google Now: non finge di essere un'amicona.


Sono d'accordo... Almeno in un certo senso.

Se invece di insegnarle le barzellette aggiungessero funzioni veramente utili e migliorassero Bing al di fuori degli USA, sarebbe molto meglio per tutti.

Personalmente, uso il telefono in inglese e sul "vocale" in se per se funziona benissimo, almeno con nomi inglesi. Però se le chiedo (in inglese) di indicarmi un supermarket nelle vicinanze, mi trova quello che pare a lei... I geofences ("ricordami di... quando sono vicino a" funzionano così così e non può, ad esempio, mettermi il telefono in vibrazione in base a determinate situazioni (roba che Nokia Situations faceva su Symbian).

Insomma, il "vocale" ci stà, ma di "assistente" ancora c'è un pò poco IMHO
MiKeLezZ04 Febbraio 2015, 00:09 #8
Originariamente inviato da: Personaggio
per le lingue ricche come quelle di origine latina, il greco, l'arabo, l'israeliano, il cinese, l'indiano, il giapponese. Diciamo che praticamente tutte le lingue a parte l'inglese e qualcun'altra sono ricche, cioè nel senso che in rapporto all'inglese hanno un dizionario 100 volte più grande, e per parlarle correttamente necessiti di un dizionario di almeno 10 volte più grande. Per dire un concetto in inglese hai uno o due modi per farlo, se lo vuoi dire in Italiano, per esempio, ne hai 10ine. Tutto questo per dire che programmare una cosa del genere in inglese è facile, nelle altre lingue è attualmente impossibile almeno fino a che non ci saranno macchine capaci di apprendere un linguaggio studiandolo e attraverso l'esperienza, come qualsiasi persona. (che non è intelligenza)
Ahahaha ma dai, ma come cavolo la fai difficile?????

Una volta che hai implementato il servizio in lingua inglese, per averlo in lingua italiana (o altro) ne basta una banale traduzione

Quindi affini le capacità di traduzione (magari tramite feedback utente così da permetterti anche finezze linguistiche), non che diventi matto riprogrammando tutto in altre lingue!
^Alex^04 Febbraio 2015, 08:49 #9
Originariamente inviato da: damxxx
Si chiamano DNN (Deep Neural Network), settore nel quale Microsoft è una pioniera nella ricerca scientifica ed un importante contributore nel mondo accademico

Sarà temporalmente 3 anni in ritardo, ma è tecnologicamente 1 o 2 anni avanti nonostante sia, nel migliore dei casi, in beta (o in alpha come in Italia).


Può anche darsi, ma certamente chi è temporalmente avanti di 3 anni, non sta certo con le mani in mano.
emiliano8404 Febbraio 2015, 09:19 #10
Originariamente inviato da: damxxx
Sarà temporalmente 3 anni in ritardo, ma è tecnologicamente 1 o 2 anni avanti nonostante sia, nel migliore dei casi, in beta (o in alpha come in Italia).

Fra l'altro questa immagine inquietante non è stata associata a questo servizio da Microsoft (Cortana era il nome il codice interno del progetto), ma dalla Comunità, una delle maggiori richieste da parte degli utenti è stato proprio quello di mantenere anche per il nome commerciale quello di Cortana.
Da questo punto di vista sarebbe da dire che il marketing è stato perfetto...


straquoto...ma considerando a chi hai risposto... lascia perdere e' un caso perso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^