Buon compleanno Microsoft: nasceva 42 anni fa la società di Gates e Allen

Buon compleanno Microsoft: nasceva 42 anni fa la società di Gates e Allen

Microsoft compie 42 anni, all'interno dei quali ha dato i natali a DOS, Windows e Office. La società Veniva fondata il 4 aprile 1975 da Bill Gates e Paul G. Allen

di pubblicata il , alle 17:11 nel canale Sistemi Operativi
Microsoft
 

Microsoft nasceva ad Albuquerque, in Nuovo Messico, il 4 aprile del 1975. Nel corso della giornata di martedì ha compiuto quindi 42 anni, all'interno dei quali ha aiutato a forgiare quella che sarebbe diventata l'informatica moderna con software che avrebbero creato il concetto di PC. L'idea iniziale di Bill Gates e Paul G. Allen era proprio quella di inventarlo, il personal computer, un'idea che ha condotto alla nascita di una delle società più floride negli Stati Uniti e nel mondo.

Paul Allen e Bill Gates

Qualche anno fa Bill Gates festeggiava il quarantesimo anno dalla nascita con le seguenti parole.

"Paul Allen ed io avevamo l'obiettivo di portare un computer su ogni scrivania e in ogni casa. Era un'idea audace e un sacco di gente pensava che fossimo fuori di testa a immaginare che fosse possibile".

Facendo rapidamente i conti in tasca di Gates, possiamo dire che quel sogno è stato coronato in maniera non solo efficace, ma anche decisamente proficua. I due visionari sono riusciti a consegnare l'informatica in ogni casa, partecipando da protagonisti ad un sogno collettivo che imperversava negli anni '70 in tutto il mondo. Il percorso iniziava con lo sviluppo di un linguaggio derivato da BASIC e modificato per essere adattato su Altair 8800, uno dei primi microcomputer in assoluto sul mercato. Nel 1976, solo ad un anno di distanza, nasceva la rivale Apple.

Sebbene Microsoft sia sbarcata da alcuni anni anche nel campo dell'hardware, agli albori era molto differente dalla rivale. La creatura di Bill Gates sfornava inizialmente solo software, quella di Steve Jobs intendeva invece consegnare prodotti già pronti per l'uso sulle scrivanie dei clienti. Due approcci diversi che hanno pagato profumatamente in maniera differente. Da una parte c'è Gates, che è ad oggi l'uomo più ricco al mondo, dall'altra Apple che è l'azienda con capitalizzazione di mercato più elevata.

Il successo di Microsoft non è di certo stato fulmineo. A 4 anni dalla fondazione i guadagni non erano ancora troppo importanti: nel 1979 Microsoft aveva tre dipendenti e un fatturato di 16 mila dollari. La svolta avveniva l'anno successivo, con i guadagni che diventavano di due milioni di dollari e i dipendenti quasi 30. Dieci anni dopo Microsoft era già un colosso con 4000 dipendenti e ricavi per un miliardo di dollari. Ma non si è trattato esclusivamente di una questione pecuniaria.

Celebre per MS-DOS e Windows, Microsoft è stata la società che più di tutte ha dettato l'evoluzione informatica negli ultimi decenni, non senza periodi difficili. L'abbiamo vista fra i pionieri nel settore degli smartphone con Windows Mobile, categoria su cui poi ha perso un po' di forza e che oggi sta lasciando (temporaneamente?) in secondo piano. Il timone della società è stato affidato da alcuni anni a Satya Nadella, CEO più frizzante e deciso del precedente Steve Ballmer. Dopo alcuni anni a rilento, oggi Microsoft si presenta come un'azienda viva e rivolta alle nuove frontiere della tecnologia.

Il dirigente di origini indiane ha continuato il percorso iniziato da Ballmer con cui la società è divenuta produttore hardware e ha corretto il brutto esperimento Windows 8 con un sistema operativo, Windows 10, più solido e coerente fra le sue nuove parti, senza tuttavia dimenticarsi l'aspetto dell'innovazione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nobucodanasr05 Aprile 2017, 22:30 #1
Ancora nessun articolo sul miglioramento al supporto High-DPI del Creators Update?
emiliano8406 Aprile 2017, 00:11 #2
Originariamente inviato da: nobucodanasr
Ancora nessun articolo sul miglioramento al supporto High-DPI del Creators Update?


con calma...pure sui compleanni sono in ritardo di un giorno
Z.e.t.06 Aprile 2017, 07:54 #3
"Qualche anno fa Bill Gates festeggiava il quarantesimo anno dalla nascita con le seguenti parole."

Se hanno festeggiato in questi giorni il 42esimo compleanno, direi che 2 anni fà hanno festeggiato il 40esimo.
La matematica non è un opionione
Marko#8806 Aprile 2017, 08:36 #4
Vista introduceva l'interfaccia grafica Aero (pesantissima) con trasparenze, e migliorava alcune feature legate alla sicurezza


Vista ha introdotto molto di quello che poi è stato affinato in 7 (così apprezzato). Limitarsi a dire che migliorava alcune caratteristiche (in italiano è meno figo Nino?) legate alla sicurezza è svilirlo in maniera incredibile.

Era un sistema molto pesante, la gente se l'è trovato installato nei portatili con Centrino e 1Gb di ram e faceva cagare... ma su hw decente non era male. Col SP fu un ottimo sistema. 7 è la sua naturale evoluzione ma a parità di hardware forse avrebbe fatto la stessa fine...
mally06 Aprile 2017, 09:39 #5
che poi non era aero il problema. Se si bloccavano i servizi di indicizzazione Vista risultava fluido quanto seven. La solita disinformazione stile windows 8 è un os da tablet perchè ha le mattonelle...
ilario306 Aprile 2017, 16:53 #6
Originariamente inviato da: Marko#88
Vista ha introdotto molto di quello che poi è stato affinato in 7 (così apprezzato). Limitarsi a dire che migliorava alcune caratteristiche (in italiano è meno figo Nino?) legate alla sicurezza è svilirlo in maniera incredibile.

Era un sistema molto pesante, la gente se l'è trovato installato nei portatili con Centrino e 1Gb di ram e faceva cagare... ma su hw decente non era male. Col SP fu un ottimo sistema. 7 è la sua naturale evoluzione ma a parità di hardware forse avrebbe fatto la stessa fine...


Si concordo, io lo usavo prima di passare a Win 7 con un E6600 e poi con un Q9450, 4Gb di Ram e andava anche bene, su HW meno performante o più vecchio era un mattone. Ci vuole un pò di cervello nell'installarlo sui portatile del 2007.

PS, qualche mese fa è venuto in azienda un tizio con il suo portatile, che appunto era un chiodo e poi non riuscivamo a mettere su un programma, abbiamo controllato OS, era VISTA....

NOOOOOOOOO non si può!!!!!
boboviz07 Aprile 2017, 09:05 #7
Originariamente inviato da: Marko#88
Vista ha introdotto molto di quello che poi è stato affinato in 7 (così apprezzato). Limitarsi a dire che migliorava alcune caratteristiche (in italiano è meno figo Nino?) legate alla sicurezza è svilirlo in maniera incredibile.


Una su tutte: le pesanti modifiche all'HAL

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^