Al debutto la release 18 di Linux Fedora

Al debutto la release 18 di Linux Fedora

Interessanti novità implementate nella versione 18 di Fedora: tra le più importanti la compatibilità con UEFI Secure Boot, che permette l'installazione in sistemi certificati per Windows 8

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Sistemi Operativi
WindowsMicrosoft
 

Dopo una lunga attesa e vari ritardi rispetto a quanto inizialmente anticipato, è stata ufficialmente rilasciata la release 18 della distribuzione Linux Fedora, nota anche con il nome in codice di Spherical Cow.

Tra le novità implementate segnaliamo il supporto alla funzionalità UEFI Secure Boot, caratteristica che permetterà di installare questa distribuzione anche nei sistemi che siano stati certificati per l'utilizzo con Windows 8, attraverso la presenza di bootloaders che sono stati contrassegnati con certificati Microsoft.. Per meglio comprendere la portata di questa funzionalità è necessario premettere alcune informazioni.

Microsoft utilizza un protocollo di Secure Boot all'interno dell'UEFI, la componente che ha preso il posto del vecchio Bios nelle schede madri. Affinché un sistema operativo che sia di tipo Secure Boot, quindi Windows 8 o altro appositamente certificato, al momento del boot del sistema deve essere fornita una chiave di autenticazione così che il sistema operativo possa procedere con il caricamento. Un sistema può venir certificato Windows 8 a condizione che la chiave Secure Boot utilizzata sia una di quelle sviluppate da Microsoft.

Il nuovo supporto integrato in Fedora 18 permette quindi di installare questo sistema operativo anche in sistemi che siano stati certificati per l'utilizzo con il sistema operativo Windows 8, evitando che la fase di boot venga bloccata per mancanza di chiave di autenticazione adatta.

Tra le altre novità segnaliamo la presenza di una nuova versione di installer Anaconda, sviluppato per rendere l'installazione dell'OS più rapida e semplice rispetto al passato. L'interfaccia desktop è basata su GNOME 3.6, soluzione che di suo introduce alcune novità. Non mancano novità per quanto riguarda i linguaggi di programmazione e di sviluppo, con nuove versioni di Python, Rails, D e Perl, oltre ad un aggiornamento alla release 2.0 di SystemTap.

La distribuzione è disponibile per il download in versioni a 32bit e a 64bit per sistemi x86; una release compatibile con architetture ARM è in lavorazione, attualmente scaricabile in versione beta. Ulteriori dettagli sulle novità introdotte in Fedora 18 sono disponibili a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Benjamin Reilly16 Gennaio 2013, 12:16 #1
Ho utilizzato fedora e mi sono trovato discretamente, ha un'interfaccia accattivante basata molto sull'interazione del desktop variamente supportata come le altre distro linux.
marmotta8816 Gennaio 2013, 17:40 #2
E' solo una mia impressione o M$ sta decisamente mettendo i bastoni tra le ruote al mondo linux?

Prima con la storia dei brevetti con Android e li guadagni a costo 0.
Adesso con la scusa della sicurezza bisogna pagarle le chiavi per poter installare linux sul pc.

A scanso di equivoci cosa centra con la notizia? Si parla solo di UEFI.
Faster_Fox20 Gennaio 2013, 22:31 #3
Originariamente inviato da: marmotta88
E' solo una mia impressione o M$ sta decisamente mettendo i bastoni tra le ruote al mondo linux?

Prima con la storia dei brevetti con Android e li guadagni a costo 0.
Adesso con la scusa della sicurezza bisogna pagarle le chiavi per poter installare linux sul pc.

A scanso di equivoci cosa centra con la notizia? Si parla solo di UEFI.


ch'è sta roba?
Benjamin Reilly20 Gennaio 2013, 23:17 #4
linux è insicuro?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^