Notre-Dame pronta a tornare come prima grazie al 3D Mapping. Replica digitale eseguita nel 2015

Notre-Dame pronta a tornare come prima grazie al 3D Mapping. Replica digitale eseguita nel 2015

L'incendio che ha devastato la Cattedrale di Parigi ha risparmiato la struttura principale ma ha anche distrutto gran parte dell'edificio. La ricostruzione, almeno a parole, è già partita e la tecnologia potrebbe aiutare in questo con il 3D Mapping.

di pubblicata il , alle 16:21 nel canale Scienza e tecnologia
 

Un impressionante incendio ha letteralmente devastato la cattedrale di Notre-Dame a Parigi nelle scorse ore. Uno dei simboli della civiltà europea ma anche mondiale colpito nella serata del 15 Aprile dalle fiamme partite da alcune impalcature che abbracciavano l'edificio per dei lavori di conservazione. Il fuoco ha poi avvolto anche il tetto e guglia fino a farli completamente crollare dopo qualche ora. La Procura di Parigi ha annunciato l'apertura di un'indagine. Non ci sono feriti se non un pompiere in gravi condizioni, uno dei 500 intervenuti con ingenti mezzi per tentare di domare le fiamme che continuavano ad avanzare inesorabili. 

Secondo i primi elementi dell'indagine, è proprio nel tetto di Notre-Dame de Paris che l'incendio sarebbe iniziato, poco prima delle 19: l'ipotesi di un incendio accidentale partito dal cantiere sul tetto della cattedrale "attira l'attenzione degli inquirenti allo stato delle indagini".

Notre-Dame: nuova vita con il 3D Mapping

In queste ore già c'è chi pensa alla ricostruzione e le gare di solidarietà non mancano. Le prime arrivano dalla famiglia tra le più ricche in Francia, Pinault, che ha annunciato la donazione di 100 milioni di euro per il restauro di Notre-Dame dei Paris. Altri 200 milioni di euro arriveranno dal gruppo LVMH ossia Louis Vuitton Moet Hennessey. Ma come sarà possibile ricostruire una cattedrale come quella di Parigi?

La tecnologia potrebbe effettivamente aiutare chi dovrà "ricostruire" quasi da capo Notre-Dame. Come? Grazie al 3D Mapping. Gli interni come anche gli esterni sono stati, per fortuna, mappati in 3D nel 2015 e grazie al digitale dunque potrebbero far tornare la cattedrale allo splendore di un tempo.

La replica digitale della cattedrale dunque è stata realizzata qualche anno fa a cura dello storico di architettura, Andrew Tallon, il quale ha utilizzato il laser per realizzare una mappatura completa dell'edificio. Il meccanismo usato è quello classico del 3D Mapping ossia misurare il tempo impiegato dal laser "lanciato" dallo strumento per raggiungere un determinato obiettivo e chiaramente tornare indietro. Questo ha permesso di avere con precisione l'immagine della cattedrale di Notre-Dame sia in esterno che in interno. Tutte le riprese effettuate dallo storico dunque potrebbero effettivamente rendersi utili nella ricostruzioni futura.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
T0ny8916 Aprile 2019, 18:08 #1

AHI AHI AHI La superficialità

HW upgrade in pole position nella diffusione di fake news eh?

Ma lo avete almeno guardato il video?

Comprensibile confondersi guardando gli interni della cattedrale (non tutti ci siamo entrati), ma... tutto quello che circonda la cattedrale, non vi sembra strano?

Manca la Senna...
Manca giusto Parigi....

XD
palarran16 Aprile 2019, 18:36 #2
Originariamente inviato da: T0ny89
HW upgrade in pole position nella diffusione di fake news eh?

Ma lo avete almeno guardato il video?

Comprensibile confondersi guardando gli interni della cattedrale (non tutti ci siamo entrati), ma... tutto quello che circonda la cattedrale, non vi sembra strano?

Manca la Senna...
Manca giusto Parigi....

XD


Spiegati, please... Quella del video è Washington National Cathedral, Se non sbaglio..
Ma non c'è mica scritto che quella nel video è Notre Dame, solo che anche Nostre Dame era stata mappata nel 2015.. Cosa che non so se sia vera ma che mi auguro sia davvero stata fatta..
fraussantin16 Aprile 2019, 19:11 #3
Originariamente inviato da: palarran
Spiegati, please... Quella del video è Washington National Cathedral, Se non sbaglio..
Ma non c'è mica scritto che quella nel video è Notre Dame, solo che anche Nostre Dame era stata mappata nel 2015.. Cosa che non so se sia vera ma che mi auguro sia davvero stata fatta..


Sicuramente con tutte le foto che ci sono in giro saranno in grado di ricostruirla identica a quella che era anche senza mappatura.

Di certo gli ingegneri non giocheranno ad assassin creed 5 , come ha postato qualche pagina trashgaming, per ricostruirla accuratamente.
Ratavuloira16 Aprile 2019, 19:45 #4
Da cellulare non vedevo tutto il titolo. Ero sicuro che ci sarebbe stato almeno uno tra AI e 5G
Ago7216 Aprile 2019, 19:49 #5
Originariamente inviato da: T0ny89
HW upgrade in pole position nella diffusione di fake news eh?


Io non capisco questa gara a denigrare la redazione. Forse l'unico appunto che su può fare è quella di non aver citato in modo chiaro la fonte (anche se nel video c'è.

Quì l'articolo orginale del video

Sorvoliamo poi sul fatto che hai accostato senza nessuna prova o dimostrazione National Geographic alle Fake news...
tallines16 Aprile 2019, 19:55 #6
Notre-Dame de Paris, je t' aime

Ma come diavolo è potuta succede una cosa del genere......

Dicono o sembra che l' incendio si sia sviluppato per un corto circuito.... ma come diamine hanno lavorato sti operai.........

Si assolutamente alla ricostruzione di un simbolo, una tra le cattedrali più belle e più famose al mondo, patrimonio dell' Unesco tra l' altro .

Ovviamente ci vorrà molto tempo e molti soldi .

Un applauso e un sentito grazie ai 400 pompieri che hanno fatto più del loro dovere, quindi meriterebbero un Premio, Macron vediamo di.........

Caduta di stile da paura di Trump, che ha detto di usare i Canadair, cosi quello che si è salvato, non si sarebbe salvato.......

Soldi non credo che ci saranno problemi tra donazioni, i Fondi dell' UE e i soldi dell' Unesco .
Mparlav16 Aprile 2019, 20:43 #7
Identica non si può certo ricostruire, ma con fondi a volontà e studio accurato, si possono fare eccellenti restauri. La storia insegna che è sempre meglio prevenire e preservare i monumenti, perché a danno fatto, sono dolori.
Per fortuna sembra che abbiano resistito le strutture portanti e soprattutto le vetrate ed il rosone, quelle sì che sarebbe stata un impresa restaurarli.
tallines17 Aprile 2019, 08:13 #8
E chiaramente la prima cosa che devono fare immediatamente è una copertura momentanea del tetto della cattedrale stessa, in quanto l' incendio ha lasciato scoperta la cattedrale, se li piove......sono guai .

Penso che comunque dopo i lavori, che forse impiegheranno circa 5-6 anni, la cattedrale tornerà al suo splendore, forse anche di più .

Oggi molti titoli nei tg, erano: solidarietà Mondiale alla Francia .

Bene
Mparlav17 Aprile 2019, 09:32 #9
Solo con le donazioni dei miliardari francesi, potrebbero arrivare a oltre 600 milioni di euro.
Il punto è un altro: col turismo di Notre-Dame, il Comune di Parigi ha incassato decine di milioni di euro ogni anno ma ne stanziava [U]2[/U] ogni anno.

Nel 2017 già si parlava dello stato di degrado e della necessità di interventi urgenti di restauro, stimando 100 milioni di euro che [U]non[/U] hanno raccolto dalle donazioni fino all'incendio (tant'è che i lavori andavano molto a rilento).

Quando si dice che tutto il mondo è Paese

P.S.: Per rendere l'idea, il duomo di Milano è costato 194 milioni di euro di restauri negli ultimi 8 anni e fa' la metà dei turisti di Notre-Dame.
mtk17 Aprile 2019, 09:37 #10
chissa se faranno anche una bella colletta per ripristinare tutti i monumenti distrutti dall isis...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^