ISS: i cosmonauti stanno lavorando alla chiusura della perdita d'aria

ISS: i cosmonauti stanno lavorando alla chiusura della perdita d'aria

Si continua a lavorare sulla ISS (Stazione Spaziale Internazionale) per chiudere la perdita d'aria trovata nel corso del mese di Settembre 2019. Nonostante alcune operazioni svolte dai cosmonauti la situazione non è stata ripristinata.

di pubblicata il , alle 15:46 nel canale Scienza e tecnologia
NASA
 

Anche se la situazione continua a non destare preoccupazione a bordo della ISS, cosmonauti e astronauti stanno lavorando alla riparazione della perdita d'aria della quale avevamo scritto. Le ultime informazioni note arrivano da un'agenzia russa che hanno spiegato gli ultimi passaggi effettuati a bordo della Stazione Spaziale Internazionale.

iss

Il problema principale era capire dove si trovava la perdita d'aria a bordo della ISS e successivamente riparlarla correttamente. Dopo alcuni test nelle settimane passate, è stata trovata una piccola falla il 15 Ottobre 2020 e si è proceduto quindi con una riparazione.

Si continua a lavorare alla riparazione

Inizialmente sembrava che la perdita si concentrasse nella parte statunitense, la falla riparata era invece presente nel modulo russo Zvezda, individuata grazie ai test successivi. Non ci sono immagini note della perdita né sono state fornite informazioni precise sulla riparazione. Sembra comunque che il suo aspetto fosse quello "di un graffio".

La riparazione inoltre sembrerebbe aver solo rallentato la perdita d'aria dalla ISS. Ora i cosmonauti dovranno chiedere aiuto ai colleghi statunitensi per cercare un nuovo approccio alla riparazione. Ivan Vagner (cosmonauta) ha dichiarato "forse dovremmo provare riparazioni più resistenti che hanno i nostri partner [ndr. gli astronauti]? Possiamo parlare con loro. Questo perché l'attuale riparazione non è così efficiente".

Nei giorni scorsi poi il sistema di riciclo dell'ossigeno della parte russa aveva subito un malfunzionamento. Anche in questo caso non c'era alcun rischio per l'equipaggio. La situazione è stata comunque ripristinata il 17 Ottobre 2020. In un comunicato si legge che "l'equipaggio della ISS sotto la guida di specialisti del team di controllo delle operazioni della missione ha eseguito con successo lavori di ripristino del funzionamento del sistema Electron-BM".

Ricordiamo che l'anomalia di pressione all'interno della Stazione Spaziale Internazionale era stata rilevata inizialmente a Settembre 2019. Visto però che non rappresentava un pericolo per l'equipaggio e in vista di una serie di operazioni di routine si è deciso di posticipare la riparazione ai mesi successivi.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pengfei19 Ottobre 2020, 16:23 #1
"comandante, non riusciamo a riparare la falla, come possiamo fare?" - "stacchi il modulo, lo porti dal mio metalmeccanico di fiducia, poi lo riporti in orbita e lo riattacchi" - "e come è possibile?" - "mica posso pensare a tutto io!"
CYRANO19 Ottobre 2020, 16:32 #2
Basta un po' di ciungomma dai...



Clkslmlmsòlmsòlms
Marko_00119 Ottobre 2020, 18:18 #3
crepa di 2-4 cm (probabilmente non distinguibile)
trovata grazie all'aiuto di foglie di the
sigillata con nastro termico Kapton (è della Dupont)
davido19 Ottobre 2020, 21:06 #4
Nomen omen
hISSssssssssss

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^