Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica rilevata per la prima volta

Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica rilevata per la prima volta

L'Universo è caos: e come si potrebbe definire una zona dello Spazio dove due buchi neri si fondono attorno a un terzo buco nero supermassivo generando radiazione elettromagnetica? Uno scontro cosmico senza precedenti (osservati).

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Scienza e tecnologia
NASAESA
 

Si torna a parlare ancora di onde gravitazionali, dopo l'annuncio dei giorni scorsi dell'evento chiamato GW190814. Questa volta i ricercatori si sono concentrati ancora una volta sulla fusione di due buchi neri che hanno generato un fenomeno molto particolare.

Una fusione di buchi neri solitamente non emette radiazione rilevabile con i "classici" telescopi (mentre vengono generate onde gravitazionali rilevabili con LIGO e Virgo). In passato sono state fatte alcune speculazioni su come potrebbero essere rilevati con altri strumenti, ma solo in questi giorni è emersa una possibilità concreta.

buchi neri fusione

Ricostruzione artistica dell'evento raccontato nella notizia

La conferma di un'ipotesi sulla fusione di buchi neri

Il merito è dei ricercatori dello Zwicky Transient Facility del Caltech che hanno utilizzato l'Osservatorio Palomar nella zona di San Diego per la loro scoperta. Anche se non c'è ancora una conferma definitiva, questa potrebbe essere la prima fusione di buchi neri ad aver emesso radiazione elettromagnetica visibile.

L'evento S190521g risale al 21 Maggio 2019 quando LIGO e Virgo hanno rilevato delle onde gravitazionali. Quando questo accade, la rete di telescopi e ricercatori si attiva per cercare cosa ha effettivamente generato il fenomeno, compreso l'Osservatorio Palomar con ZTF.

Secondo quanto ipotizzato, un sistema binario di buchi neri con masse simili (di 12 masse solari) stava ruotando intorno a un terzo buco nero supermassivo (milioni di masse solari) a sua volta circondato da un disco di accrescimento.

In questo caos cosmico (nella zona sono presenti anche stelle attive e stelle non più attive), i due buchi neri più piccoli si sono fusi formando un nuovo buco nero più grande che potrebbe aver attraversato il disco di accrescimento del buco nero supermassivo, generando un'emissione elettromagnetica rilevabile.

Non sarebbe quindi stata la fusione ad aver generato il bagliore ma la sua interazione con il disco di accrescimento di un altro buco nero. La fusione è però stata necessaria per la generazione delle onde gravitazionali che hanno permesso la rilevazione da parte di LIGO e Virgo.

Questo nuovo evento è stato al centro di uno studio pubblicato su Physical Review Letters dal titolo di Candidate Electromagnetic Counterpart to the Binary Black Hole Merger Gravitational-Wave Event S190521g. Ora si stanno aspettando ulteriori conferme per quello che potrebbe essere un nuovo tassello nella conoscenza dell'Universo e di fenomeni estremi che coinvolgono i buchi neri.

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen29 Giugno 2020, 11:17 #1
Due buchi neri che orbitano ad un terzo buco nero che si fondono attraversando il disco di accrescimento... Interstellar ci spiccia casa insomma...
Certo che non si finisce mai di scoprire cose nuove sui buchi neri...
Cappej29 Giugno 2020, 11:25 #2
Boia... Inpensabile la quantità di energia emanata da un giochetto del genere!
Poi.. Il buco nero con disco di accrescimento... Spacca!
emanuele8329 Giugno 2020, 12:10 #3
Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica[B][COLOR="Red"][SIZE="7"] rilevata [/SIZE][/COLOR][/B]per la prima volta

Cristo santo una onda elettromagnetica non si rileva, la si [COLOR="Red"]RIVELA.[/COLOR]

c. Nell’uso scient. e tecn., effettuare un rilevamento (v. rilevamento, n. 2): r. situazioni, dati, elementi, in statistica; r. una zona, il terreno, in geologia e in geofisica; r. una costa, in idrografia; r. una nave, un astro, un punto di riferimento, un bersaglio, in marina e in aeronautica. d. Individuare o accertare situazioni e fatti per mezzo di ricerche, indagini, analisi e altri procedimenti conoscitivi: l’ispettore inviato dal ministero ha rilevato gravi irregolarità; dai sintomi non si rileva nulla di preoccupante. Anche, venire a conoscenza, apprendere, comprendere, arguire: rileviamo dalla vostra lettera che non avete ancora ricevuto ...; dalle sue parole rilevo che ha capito ben poco di tutta la questione; da varie cose m’è parso di poter r. che ci dev’essere qualche altro intrigo, che per ora non si può capire (Manzoni); notare: rilevo che nell’elenco mancano alcuni nomi; spesso con l’idea di critica, di biasimo, e in questo caso, oltre al senso di notare, ha anche quello, frequente, di far notare, mettere in evidenza, additare ad altri: gli feci r. che il suo contegno non era corretto; il vigile rilevò che l’automobile era troppo spostata a sinistra; r. i pregi, i difetti, gli errori, gli spropositi, le incoerenze, le contraddizioni, di un discorso, di uno scritto, di un autore, ecc.


2. Nel linguaggio scient. e tecn., complesso di misurazioni e osservazioni eseguite allo scopo di determinare, direttamente o indirettamente, l’andamento di una certa grandezza o di un certo fenomeno fisico; il risultato delle misurazioni stesse: r. geofisico, avente il fine di raccogliere dati per riconoscere la natura del sottosuolo di una determinata regione; r. geologico, per il tracciamento delle carte geologiche; r. idrografico, per riportare l’esatta configurazione idrografica (profondità delle acque correnti, caratteri del fondo, ecc.) e per la descrizione delle coste sulle carte di navigazione e idrografiche



Invece un bel rivelatore:

http://www.treccani.it/vocabolario/rivelatore/

e rivelare:

2. Nel linguaggio scient. e tecn., rendere osservabile una grandezza o un ente, che di per sé non sarebbe direttamente tale ai nostri sensi, mediante effetti fisici o chimici o di altra natura, provocati, in opportune condizioni, dalla grandezza o dall’ente medesimo. Così, per es., le particelle elementari dotate di carica elettrica (elettroni, protoni, ecc.), che per le loro dimensioni sono assolutamente fuori della portata dei nostri sensi, possono essere rivelate attraverso i loro effetti ionizzanti con un contatore Geiger; i raggi X, per loro natura invisibili, possono essere rivelati visualmente per la fluorescenza che essi provocano in determinate sostanze; una radiazione calorifica molto debole, incapace di provocare una sensazione sull’epidermide, può essere rivelata da una termopila. Con sign. specifico, in elettronica, attuare la rivelazione di radioonde o correnti modulate, cioè estrarre da queste le informazioni impresse con il procedimento della modulazione.


Si vede proprio che nessuno di voi ha mai manco visto col binocolo una misurazione elettronica.
300029 Giugno 2020, 12:39 #4
Originariamente inviato da: emanuele83
Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica[B][COLOR="Red"][SIZE="7"] rilevata [/SIZE][/COLOR][/B]per la prima volta

Cristo santo una onda elettromagnetica non si rileva, la si [COLOR="Red"]RIVELA.[/COLOR]






Invece un bel rivelatore:

http://www.treccani.it/vocabolario/rivelatore/

e rivelare:



Si vede proprio che nessuno di voi ha mai manco visto col binocolo una misurazione elettronica.


La fusione si è rivelata a noi grazie alle onde gravitazionali
e noi l'abbiamo rilevata grazie a LIGO e Virgo che sono in grado di notare tali onde.
emanuele8329 Giugno 2020, 13:07 #5
Originariamente inviato da: 3000
La fusione si è rivelata a noi grazie alle onde gravitazionali
e noi l'abbiamo rilevata grazie a LIGO e Virgo che sono in grado di notare tali onde.


guarda che a me è chiaro. ma il titolo del post è sbagliato

"Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica rilevata per la prima volta"

è rivelata. Punto.
marcram29 Giugno 2020, 13:24 #6
Originariamente inviato da: emanuele83
guarda che a me è chiaro. ma il titolo del post è sbagliato

"Due buchi neri si fondono generando radiazione elettromagnetica rilevata per la prima volta"

è rivelata. Punto.


Credo che il titolo sia giusto...Non è il buco che rivela, siamo noi che rileviamo...
emanuele8329 Giugno 2020, 14:32 #7
Originariamente inviato da: marcram
Credo che il titolo sia giusto...Non è il buco che rivela, siamo noi che rileviamo...


dai stai trollando. se non ti è chiaro quale sia il soggetto della frase, puoi tornare alle scuole medie.
futu|2e29 Giugno 2020, 14:39 #8
Si ma stai calmo.
emanuele8329 Giugno 2020, 15:27 #9
Originariamente inviato da: futu|2e
Si ma stai calmo.


col caspio! sono cose importanti! La gente muore di fame in africa, il coronavirus ci décima (o decìma?), il cambiamento climatico ci affamerà, ma se mi dici rilevare al posto di rivelare mi arrabbio.
biometallo29 Giugno 2020, 16:58 #10
Originariamente inviato da: futu|2e
Si ma stai calmo.


Concordo, anche perché se bisogna farsi venire un infarto miocardico per ogni titolo scritto a pene di segugio qui su HWU altro che coronavirus saremmo tutti morti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^