Microsoft: prodotti per la virtualizzazione in ritardo

Microsoft: prodotti per la virtualizzazione in ritardo

Viridian e il Service Pack 1 per Virtual Server 2005 R2 in ritardo di qualche mese

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:32 nel canale Programmi
Microsoft
 

I progetti Microsoft legati ai propri prodotti server per la virtualizzazione subiranno dei ritardi rispetto alle roadmap previste. Come riporta Dailytech.com, questo annuncio è stato fatto da Mike Neil, manager Microsoft impegnato nella pianificazione e sviluppo delle tecnologie di virtualizzazion.

Windows Server Longhorn, e le tecnologie di virtualizzazione Viridian, viene previsto in beta pubblica per la seconda metà del 2007. Pare comunque che la data finale del progetto non venga influenzata da questi ritardi, infatti, la release rtm viene confermata per fine autunno. A sei mesi da tale data anche i componenti facenti parte di Viridian verranno resi disponibili.

In ritardo anche il Service Pack 1 per Virtual Server 2005 R2 che era atteso per fine marzo. La nuova scadenza è fissata praticamente a inizio estate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Automator16 Aprile 2007, 10:32 #1
di certo la virtualizzazione non la farei sotto win io....
Mp3_320bps16 Aprile 2007, 10:41 #2
io penso agli operatori costretti ad aspettare gli aggiornamenti di M$, sperando che abbiano risolto qualche problema...
oltre il danno anche la beffa di dover sottostare a rinvii ormai congeniti di tutti i loro prodotti, se dichiarano una data sicuramente la sposterannno...
almeno servisse ad avere software migliori...
liviux16 Aprile 2007, 10:48 #3
Non per fare il troll, ma forse il ritardo è dovuto alla necessità di implementare tutte le limitazioni necessarie per forzare il rispetto delle licenze d'uso MS in materia di virtualizzazione, che si stanno facendo sempre più complicate. Stanno lavorando alacremente per peggiorare il prodotto. Purtroppo, pare che nell'azienda marketing e dipartimento legale abbiano molto più peso dei settori tecnici. Questo non prelude a prodotti di buona qualità.
Pier de Notrix16 Aprile 2007, 10:48 #4

Prima di parlare male di Microsoft

Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software Microsoft...

ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!
Mp3_320bps16 Aprile 2007, 11:10 #5
-----------------------------------
Prima di parlare male di Microsoft

Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software Microsoft...

ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!
------------------------------------------
infatti sul mio pc gira fieramente una distro gnu/linux....
pier x favore, si parlava di cose più che note di mamma M$, l'essere in ritardo perchè devono trovare il modo di fregarti meglio invece di migliorare i loro prodotti fà parte della storia del pc ...
e cmq se sei costretto a dover utilizzare controvoglia un qualcosa, non è detto che uno debba a forza parlarne bene...
Automator16 Aprile 2007, 11:11 #6
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software Microsoft...

ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!


già fatto da un pezzo ciccio
liviux16 Aprile 2007, 11:34 #7
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software Microsoft...

ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!

Fatto.
Microsoft Caccaaaaaaaaa!!!
avware16 Aprile 2007, 11:57 #8
Originariamente inviato da: Mp3_320bps]infatti sul mio pc gira fieramente una distro gnu/linux....
pier x favore, si parlava di cose più
Originariamente inviato da: Automator]già
Fatto.
Microsoft Caccaaaaaaaaa!!!



Cmq posso garantirvi, da giovane programmatore, l'importanza in informatica dei risultati. La qualità del prodotto viene sempre per ultima, o quasi; quello che si vuole è avere l'efficacia il prima possibile, per arrivare prima degli altri. Naturalmente in questo m$ primeggia ed, oggi, ha dalla sua parte anche il nome.

La qualità dei prodotti (software) è una cosa necessaria ai programmatori non ai pc, e l'azienda non guarda la comodità dei dipendenti (anzi) ma la risposta immediata a una richiesta.

Riguardo la notizia non ho mai trovato una reale necessità per questa virtualizzazione, forse chi ha server ne beneficierà maggiormente ma cmq mi associo a chi non lo fa sotto win ; sopratutto perché, se non ricordo male, il PRIMO tentativo di hackeraggio sotto Vista (che pubblicizzano tanto) sfruttava proprio una vulnerabilità della virtualizzazione per installare un rootkit.

Ciauz
archibald tuttle16 Aprile 2007, 12:01 #9
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software Microsoft...

ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!


Ah, quindi se mi compro una macchina e quella sta ogni due giorni dal meccanico io prima di dire "cacchio la mia macchina non funziona bene" devo darle fuoco?
ohma16 Aprile 2007, 12:15 #10
> Prima di parlare male di Microsoft
>
> Prima di parlare male di Microsoft, formattate i vostri PC e cancellate tutto ciò che
> è Windows, Office, Microsoft in genere e i files che avete prodotto con software
> Microsoft...
>
> ECCO, ORA POTETE PARLARNE MALE!


Vi prego... fatelo tutti!

Così finalmente si potrà dire basta a wmv wma, documenti office che perdono la formattazione...!!!

Che sogno! La vera interoperabilità!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^