Microsoft: Office 2019 funzionerà solo su Windows 10

Microsoft: Office 2019 funzionerà solo su Windows 10

La nuova suite di produttività arriverà entro la fine dell'anno, ma funzionerà solo sulle versioni attualmente supportate di Windows 10

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:41 nel canale Programmi
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha appena annunciato che Office 2019 potrà essere eseguito solo ed esclusivamente sulle versioni attualmente supportate di Windows 10. La nuova strategia fa parte dei piani che la compagnia si è fissata con la suite di produttività, fra cui il rilascio "regolare e coordinato di aggiornamenti" per fornire agli utenti "il più sicuro ambiente con le ultime funzionalità". L'annuncio arriva a parecchi mesi dalla presentazione ufficiale del software, avvenuta alla conferenza Ignite.

Con il nuovo post Microsoft ha confermato che Office 2019 verrà rilasciato nella seconda metà del 2018, mentre le prime versioni d'anteprima delle singole app verranno pubblicate nel secondo trimestre dell'anno. Il loro rilascio, precisa la compagnia, avverrà esclusivamente con tecnologia Click-to-Run e sarà assente l'opzione di installazione mediante MSI. Per quanto riguarda il supporto, gli utenti otterranno 5 anni di supporto mainstream e "circa" 2 di supporto esteso.

Office 2019 potrà essere eseguito su qualsiasi release Windows 10 SAC, come la Enterprise LTSC 2018 e la prossima release LTSC di Windows Server. Ci sono novità anche per quanto riguarda le altre versioni della suite: dal 14 gennaio 2020 Microsoft cesserà il supporto di Office 365 ProPlus su Windows 8.1, Windows 7, Windows Server 2016 e ogni Windows 10 LTSC (Long Term Servicing Channel). Su Windows 10 Enteprise e Windows Server veranno rilasciate nuove versioni di Remote Desktop e funzionalità di virtualizzazione per aiutare gli utenti ad affrontare la novità.

Microsoft ha compiuto delle modifiche anche per quanto riguarda l'offerta di Windows 10. Ha aggiunto sei mesi di supporto esteso alle versioni Windows 10 1607, 1703 e 1709 delle SKU Enterprise ed Education, pensato per aiutare gli utenti aziendali e le realtà del mondo dell'educazione ad affrontare la transizione verso l'approccio Windows as a Service. La compagnia ha offerto inoltre date precise per la fine delle versioni consumer del sistema operativo: Windows 10 1607 verrà supportato fino al 10 aprile 2018, la versione 1703 fino al 9 ottobre 2018 e l'attuale versione 1709 fino al 9 aprile 2019.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

127 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cata8102 Febbraio 2018, 12:56 #1
Sembra che la nuova strategia sia spingere l'aggiornamento hardware/software ad ogni costo e con ogni mezzo
nickname8802 Febbraio 2018, 13:12 #2
Ottimo.

Originariamente inviato da: cata81
Sembra che la nuova strategia sia spingere l'aggiornamento hardware/software ad ogni costo e con ogni mezzo
Sì ma era chiaro da anni.
Ed è anche giusto al fine di evitare ristagni di prodotti obsoleti.
Veradun02 Febbraio 2018, 13:13 #3
Un'ottima strategia, visto l'esorbitante numero di persone che si aggrappano con le unghie e con i denti al vecchio ad ogni costo.

Nella stanza di fronte a me ho un collega con un desktop con Windows XP (uscito nell'anno 2001, EOL nel 2014), per capirsi.

C'è una quantità assurda di motivi per rimanere aggiornati, ma se non vuoi rimanere aggiornato perché dovresti volere Office 2019?
uc8402 Febbraio 2018, 13:17 #4
Originariamente inviato da: cata81
Sembra che la nuova strategia sia spingere l'aggiornamento hardware/software ad ogni costo e con ogni mezzo


senza dubbio questa strategia e' parte della decisione, ma io spero che un altro motivo sia una maggiore integrazione tra la GUI / gestione dei processi di Office, ancora legata a modelli di 20 anni fa, e le caratteristiche di adattabilita'/scalabilita' dell'interfaccia di Windows 10, incluse quelle ancora in beta come Sets e Timeline.
Veradun02 Febbraio 2018, 13:19 #5
Originariamente inviato da: uc84
senza dubbio questa strategia e' parte della decisione, ma io spero che un altro motivo sia una maggiore integrazione tra la GUI / gestione dei processi di Office, ancora legata a modelli di 20 anni fa, e le caratteristiche di adattabilita'/scalabilita' dell'interfaccia di Windows 10, incluse quelle ancora in beta come Sets e Timeline.


Mi auguro anche che la migrazione totale a 64 bit non avvenga fra 100 anni, visto che Windows Server non ha più la versione a 32 da Windows Server 2008 (l'R2 era già 64b-only) -.-
Ginopilot02 Febbraio 2018, 13:38 #6
Il problema di ms e' che e' difficile convincere chi ha comprato un pc con win7 a migrare a win10. Ne e' facile convincere la gente a cambiare pc, visto che un i3/i5/i7 di prima generazione, che ha ormai sul groppone quasi 10 anni, è perfetto un po' per tutti gli usi. Quindi l'unica carta da giocare e' rendere obsoleto cio' che non lo e', cioe' cessarne il supporto.
Lampetto02 Febbraio 2018, 13:55 #7
Originariamente inviato da: Ginopilot
Il problema di ms e' che e' difficile convincere chi ha comprato un pc con win7 a migrare a win10. Ne e' facile convincere la gente a cambiare pc, visto che un i3/i5/i7 di prima generazione, che ha ormai sul groppone quasi 10 anni, è perfetto un po' per tutti gli usi. Quindi l'unica carta da giocare e' rendere obsoleto cio' che non lo e', cioe' cessarne il supporto.


No, Window 7 è a fine ciclo, i precedenti sono già cessati, mi spieghi perché Office 2019 (duemila diciannove) deve supportare sistemi operativi a fine ciclo? Vorrei ricordare che gli attuali Office non smettono di funzionare, ne di essere supportati. Come si dice...polemica sterile
Dragon200202 Febbraio 2018, 13:57 #8
Contenti loro di perdere milioni di vendite per il mancato supporto di Windows 7,contenti tutti. Dovrebbero convincere la gente a passare a windows 10 per motivi reali,nuova interfaccia,nuove funzionalità,nuovi programmi,nuova grafica. Non con questi mezzi ricatti.
eureka8502 Febbraio 2018, 13:57 #9
Se ne può fare sicuramente a meno di office 2019, sicuramente
AceGranger02 Febbraio 2018, 14:08 #10
Originariamente inviato da: Dragon2002
Contenti loro di perdere milioni di vendite per il mancato supporto di Windows 7,contenti tutti. Dovrebbero convincere la gente a passare a windows 10 per motivi reali,nuova interfaccia,nuove funzionalità,nuovi programmi,nuova grafica. Non con questi mezzi ricatti.


ma va la, prenderanno l'Office 365 in abbonamento che andra anche sui vecchi OS; Office 365 è in continua salita e Microsoft ha tutto l'interesse a spostare il business sulla vendita ad abbonamento ed è quello che sta facendo, se poi qualcuno passera invece a W10 per l'office stand alone meglio ancora.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^