Contenuto sponsorizzato

Come recuperare file PPT o PPTX corrotti con Recovery Toolbox for PowerPoint

Come recuperare file PPT o PPTX corrotti con Recovery Toolbox for PowerPoint

Recovery Toolbox è una piattaforma per il recupero di file di diverso tipo. Fra quelli supportati ci sono anche i PPT e i PPTX, formati utilizzati da PowerPoint

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Programmi
 

Open Office, Corel Draw, Keynote, PowerPoint, sono solo alcuni dei programmi più efficaci per la creazione di presentazioni. Open Office non necessita di particolari pretese, è stabile, ma appartiene alla categoria dei "vecchi" prodotti Apache. Corel Draw è una versione per utenti "avanzati" ed è considerato l'editor più potente anche se necessita di competenze più elevate della media per ottenere buoni risultati. Keynote miscela potenza e semplicità d'uso, e offre la possibilità di realizzare ottime presentazioni anche agli utenti meno esperti. Il problema? Funziona solo per Mac.

PowerPoint di Microsoft è invece considerato il miglior compromesso ed è fra le soluzioni più scelte dalla maggior parte degli utenti siano essi professionisti, studenti o semplici amatori. Interfaccia semplice, funzioni convenienti e sicurezza sono solo alcuni dei vantaggi del prodotto di Microsoft tuttavia in alcuni casi si potrebbe insorgere in errori del programma o del sistema. Una presentazione creata con PowerPoint potrebbe corrompersi e il file potrebbe non aprirsi quando necessario, e spesso ci si accorge dell'importanza di fare una copia solo quando ormai è tardi.

Per fortuna con le ultime versioni di PowerPoint è possibile recuperare i file corrotti, soprattutto con il nuovo formato PPTX. Molti utenti, purtroppo, utilizzano ancora il formato PPT, mentre con la nuova versione il recupero è più semplice. In breve è più probabile riuscire a recuperare un file con estensione PPTX rispetto a una vecchia presentazione PPT, ma nei casi peggiori è possibile utilizzare Recovery Toolbox for PowerPoint, di cui parleremo più avanti in questa pagina.

Come riparare un file PowerPoint danneggiato

Se il file è corrotto prima di tutto è necessario verificare lo stato dell'unità in cui è memorizzato. Ad esempio memorie flash e schede di memoria potrebbero non essere affidabili al 100%, anche se comode quando si lavora su più sistemi allo stesso progetto. Se il danno è già successo innanzitutto sarebbe bene procedere con gli strumenti di Windows per verificare la presenza di problemi sull'unità (per evitare ulteriori file corrotti in futuro). Una volta verificata l'integrità del disco è utile copiare il file corrotto nell'unità di archiviazione pincipale e provare ad eseguirlo.

Se nemmeno in questo caso viene eseguito correttamente il problema non è nell’unità, ma nella presentazione (*.ppt/.pptx). Se si usa l'ultima versione un file "difettoso" può essere recuperate in qualche minuto. Si esegue il file, si attende il caricamento e, si potrà continuare scegliendo il metodo più opportuno. Se la procedura automatizzata funziona sarà possibile salvare il documento e continuare con il lavoro. La procedura, però, è efficace solo in caso di problemi poco gravi.

Un altro metodo è attraverso la voce Apri e Ripara presente nella schermata File – Apri. Se neanche in questo caso la procedura va a buon fine, allora è bene prestare attenzione ai consigli del Supporto Tecnico Microsoft.

Uno di questi è di copiare gli oggetti dal file danneggiato e metterli in uno nuovo: Nuova slide – Riusa slide, poi su Esplora – Cerca file e scegliere il documento difettoso. Anche in questo caso la procedura funziona solo in caso di corruzione parziale del file. Inoltre il supporto tecnico suggerisce di provare ad aprire un file corrotto come template. Per farlo è consigliabile creare una nuova presentazione e dalla tabella Design provare a importare il file danneggiato come template. L'ultimo consiglio è convertire in RTF il PPT che presenta il problema e aprirlo in Word. Cambiando l'estensione, però, non è raro perdere dei dati.

Recovery Toolbox, soluzione online

Se nessuna procedura ha portato ai risultati sperati, l'ultima soluzione è quella di usare uno strumento di terze parti. Ci sono molti servizi efficaci che consentono di risparmiare tempo, fatica al prezzo di un esborso monetario. La prova di riparazione del file è comunque gratuita con i prodotti Recovery Toolbox, di cui abbiamo già parlato nelle nostre pagine. Il recupero dei file avviene attraverso il sito online di Recovery Toolbox, usando l’interfaccia web.

Il prezzo del servizio è 10 dollari per documento, che può essere inserito all'interno del portale insieme a un indirizzo e-mail valido. Se il sistema automatizzato è riuscito a riparare il file e renderlo eseguibile offrirà un'anteprima prima del pagamento, mentre se ad essere corrotta è la struttura interna del file (soprattutto con i vecchi PPT) gli elementi recuperabili (foto, video, audio, fogli di calcolo) verranno salvati come oggetti separati. Sempre meglio che ripartire da zero!.  

Recovery Toolbox, soluzione via desktop

Se i file danneggiati sono più di uno è più conveniente usare la soluzione dektop, pensata per i PC Windows. Recovery Toolbox for PowerPoint (qui tutte le informazioni) ha un costo di licenza pari a 27 dollari, e può essere utilizzato illimitate volte. Il vantaggio di usare il programma è l'assenza di restrizioni su operazioni e dimensione dei file da recuperare, l'assoluta sicurezza (non carichi nulla via internet), l'interfaccia semplificata e chiara anche per i non professionisti.

Istruzioni per il recupero della presentazione PowerPoint

  1. Scarica Recovery Toolbox for PowerPoint da https://powerpoint.recoverytoolbox.com/it/
  2. Installa ed esegui la vesione con licenza
  3. Scegli il file danneggiato nella prima pagina.          
  4. Clicca "Avanti" e aspetta
  5. Clicca su "Trasmetti."
  6. Salva il risultato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

 
^