Adobe Mars contro l' XPS di Microsoft

Adobe Mars contro l' XPS di Microsoft

Il progetto Mars di Adobe intende contrastare le novità introdotte dal recente formato XPS promosso da Mcrosoft

di pubblicata il , alle 11:39 nel canale Programmi
AdobeMicrosoft
 

Adobe ha da tempo in atto un contenzioso in merito all'integrazione delle tecnologie PDF e XPS nei più recenti prodotti Microsoft. Di fatto Adobe vede in tale manovra una grossa prevaricazione poichè per anni la società che ha creato il formato PDF ha investito nello sviluppo di tali tecnologie e intende raccoglie profitti dai vari software distribuiti con licenza commerciale.

La sfida a Microsoft non si limita però alle sole aule di giustizia o alle rivendicazioni legali. Adobe ha da tempo attuato il progetto Mars che, in estrema sintesi, prevede l'integrazione delle tecnolgie XML al ben noto formato PDF. Il progetto Mars si prefigge di realizzare un "contenitore" capace di inglobare i diffusissimi standard SVG, PNG, JPG, JPG2000, OpenType, Xpath e XML.

I vantaggi di un simile approccio sono da ricercare in una maggior facilità nella generazione dei documenti (creabili ad esempio anche da processi automatizzati via database), nel controllo e nella ricerca delle informazioni. A questo indirizzo sono disponibili ulteriori informazioni e alcuni dettagli relativi ai plug in attualmente disponibili.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Catan14 Dicembre 2006, 11:51 #1
trovassere un accordo commerciale magari microsoft paga una piccola roylties ad adobe,cosi lei è mezza felice xè da prendere 0 soldi ne prende un pò e microsoft non ha la grana di dover affrontare un altro maxiprocesso sopratutto dall'unione europea che si è mostrata molto tollerante con le 3 parti e poco con la stessa microsoft
dsajbASSAEdsjfnsdlffd14 Dicembre 2006, 11:56 #2
grazie adobe di averci pensato solo dopo anni e solo quando hai il fuoco al culo.

questa si che è cura del cliente. proprio bravi.... ¬_¬
krios14 Dicembre 2006, 12:05 #3
Dimostrazione che PDF non è open e quindi non dovrebbe effere uno standard, perchè di fatto Adobe vuole il monopolio!

Perchè se OpenOffice implementa una stampante virtuale PDF va bene ma se lo fa la Microsoft non va bene? E come la mettiamo con i centinaia di programmini che fanno la stessa cosa?

Perchè un'altra azienda non dovrebbe poter proporre un proprio formato (open) come XPS?
Perchè non si raggiunge un accordo come si è fatto con ODF?

Che magari alla Adobe hanno paura che la clientela preferisca comprare Office che il lodo Adobe PDF per, nella maggior parte dei casi, creare solo dei PDF al triplo del prezzo?
Obelix-it14 Dicembre 2006, 12:10 #4
Originariamente inviato da: krios
Perchè se OpenOffice implementa una stampante virtuale PDF va bene ma se lo fa la Microsoft non va bene?

Direi perche' Adobe conosce bene Microsoft, e la storia di Java dovrebbe insegnare a comportarsi *esattamente* cosi'.
schwalbe14 Dicembre 2006, 12:41 #5
Perchè Sun e Java son tutte rose e fiori?
Ma va là!
Obelix-it14 Dicembre 2006, 12:59 #6
Originariamente inviato da: schwalbe
Perchè Sun e Java son tutte rose e fiori?
Ma va là!

No di certo, ma mai come MS. Sun difende le su' cose, MS si limita a prevaricare chiunque.

Hai una luuuuunga fila di esempi, ampiamente sufficente.
dsajbASSAEdsjfnsdlffd14 Dicembre 2006, 13:05 #7
gia che ci siamo mi sentirei di spendere una parola per la qualità del prodotto nominato "adobe designer 7.0" che al lavoro possediamo con regolare licenza e che sovente e mio malgrado mi capita di dover utilizzare (ad esempio ieri)
ebbene, cotale prodotto per aprire un documento, si corposo (704k per 522 pagine) ma non cmq di diensioni disumane, al fine di editarlo, ha la pretesa di allocare 3 giga di memoria virtuale oltre al giga di ram hardware sulla mia povera macchina, col risultato di
a) impiantare il sistema per ore
b) ritornare alla fine la simpatica finestrina "non posso allocare altra memoria virtuale"

sti caXXi ? ma quanta ne vuole?
quando si parla di prodotti di qualità.....
poi si lamentano se qualcuno gli vuol far la festa?
Obelix-it14 Dicembre 2006, 13:19 #8
Originariamente inviato da: DukeZ
g
sti caXXi ? ma quanta ne vuole?
quando si parla di prodotti di qualità.....
poi si lamentano se qualcuno gli vuol far la festa?

Perche', intenderesti iscrivere MS al gruppo 'Prodotti di qualita' ???
Fx14 Dicembre 2006, 13:33 #9
possibile che quando si parla di MS ci siano sempre i soliti troll che dicono sempre le solite cose?

adobe ha fatto una scelta: il PDF è open ma chi dico io paga le royalty. punto. legittimo quanto vuoi... conseguenza: auspico che tutti a partire dalle amministrazioni preferiscano quei formati su cui vi è chiarezza a livello di licenza.
Obelix-it14 Dicembre 2006, 13:43 #10
Originariamente inviato da: Fx
possibile che quando si parla di MS ci siano sempre i soliti troll che dicono sempre le solite cose?

FGorse perche' bisognerebbe *prima* capire che non tutte le aziende sono uguali: c'e' chi e' piu' bastardo e chi meno.
Originariamente inviato da: Fx
conseguenza: auspico che tutti a partire dalle amministrazioni preferiscano quei formati su cui vi è chiarezza a livello di licenza.

Solo che si vorreebbe che questo accada* sempre*, non solo perche' fanno la bua ai poveretti di MS, che, in piu' di una occasione, hanod imsotrato che il concetto di 'free' proprio non gli va giu'.

La domanda e' stata: perche' MS e Apple no, allora?? e la risposta, semplicemente, e' perche Apple al massimo e' un pericolo per Apple stessa, mentre MS ha giaì tentato ripetutamente di 'soffocare' qualsiasi cosa non sia sua col vecchio trucco di sosituirne una versione sua 'agratise', modificarla leggermente per rendera incompatibile con l'originale, quindi spostare il pubblico di Win sul suo. Gia' visto fare un *sacco* di volte.

Far finta che questo non esista vuol dire fare gli struzzi.

E , last but not least, "non fate le odmande se non sapete regger ele rispote", ma anche, dare del troll a qualcuno e' la via di fuga di chi ha finito gli argomenti...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^