OLPC: nuovi ordinativi per tre milioni di pezzi

OLPC: nuovi ordinativi per tre milioni di pezzi

Il progetto OLPC riceve ordinativi da Argentina, Brasile e Thailandia, tutti da un milione di unità ciascuno

di pubblicata il , alle 08:32 nel canale Portatili
 

Il progetto OLPC continua a raccogliere risposte positive. E' di questi giorni la notizia che tre nuovi Paesi hanno aderito al progetto OLPC, ognuno dei quali ordinando un milione di unità. Dopo gli ordini della scorsa settimana del Governo Nigeriano è ora la volta di Argentina, Brasile e Thailandia.

Sembra quindi che il rifiuto dell'India non abbia, per ora, causato intoppi all'ambizioso progetto di Nicholas Negroponte. Ricordiamo infatti che la scorsa settimana, proprio all'indomani degli ordinativi da parte della Nigeria, il Governo Indiano ha espresso il proprio disappunto riguardo questo progetto.

Il gruppo che guida il progetto OLPC si pone l'obiettivo di consegnare milioni di portatili per l'educazione e l'istruzione dei bambini che vivono nei paesi in via di sviluppo. I laptop OLPC saranno pagati esclusivamente dai governi, che provvederanno a distribuirli gratuitamente tramite gli istituti.

Il progetto OLPC comunque fa segnare una schiera di illustri detrattori come eBay, Google, Red Hat, mentre alcuni altri colossi come Intel e Microsoft restano comunque perplessi. Le motivazioni coincidono con quelle del Governo Indiano: i bambini che vivono attualmente in paesi disagiati o in via di sviluppo hanno ben altre necessità primarie che possedere un portatile.

Fonte: Dailytech

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Davis502 Agosto 2006, 09:20 #1
in certe zone dovrebbero vendere il portatile insieme ad una collezione completa di scatolette... almeno non prendono a morsi il monitor!

tanto finiranno al mercato nero come il resto degli aiuti umanitari...

Rimettete la manovella, cosi' venderete milioni di pezzi in europa e usa, anche a 400 euro io lo comprerei!

The_Snake02 Agosto 2006, 09:27 #2

OT

Originariamente inviato da: Andrea Bai]Le motivazioni coincidono con quelle del Governo Indiano: i bambini che vivono attualmente in paesi disagiati o in via di sviluppo [b]hanno ben altre necessità
che possedere un portatile.


La bomba atomica è una di queste? (parlo dell'India ovviamente) -.-'
Motosauro02 Agosto 2006, 09:38 #3
Originariamente inviato da: The_Snake
La bomba atomica è una di queste? (parlo dell'India ovviamente) -.-'

Ownage
NoX8302 Agosto 2006, 09:41 #4
Suvvia, chi vogliamo prendere per il culo?
Necessari o meno che possano essere gli OLPC per questi paesi, da parte di chi li vende è soltanto un comportamento che definirei alla "tronchetti provera" o "giovanni re fasullo d'inghilterra": rubare ai poveri per dare ai ricchi. In sostanza un tentativo di guadagnare qualche lira anche da chi non ha praticamente nulla.
Darkangel66602 Agosto 2006, 09:56 #5
Se non si investe nello sviluppo e nella cultura i paesi disagiati resteranno sempre tali.
Se un uomo ha fame, non dargli un pesce, insegnagli a pescare.
il Biondo02 Agosto 2006, 10:19 #6
Bravo Dark, straquoto!
Motosauro02 Agosto 2006, 10:25 #7
Originariamente inviato da: NoX83
Suvvia, chi vogliamo prendere per il culo?
Necessari o meno che possano essere gli OLPC per questi paesi, da parte di chi li vende è soltanto un comportamento che definirei alla "tronchetti provera" o "giovanni re fasullo d'inghilterra": rubare ai poveri per dare ai ricchi. In sostanza un tentativo di guadagnare qualche lira anche da chi non ha praticamente nulla.


E allora diamogli delle fiat, così poi gli serviranno i pezzi di ricambio, o diamogli delle vanghe nuove per poter coltivare meglio le piantagioni di $vegetale che poi gli compreremo a €0,002 alla tonnellata per rivenderle da noi a €15,99 al Kg
O mandiamogli tv spazzatura per far sì che si rinfranchino dopo una dura giornata in miniera/fabbrica/campi

Che questa iniziativa abbia delle ricadute commerciali è ovvio. Che sia in sé negativa non lo credo assolutamente. I soldi spesi per studiare sono tra i meglio spesi (e qui non ci metto imho)
Kintaro7002 Agosto 2006, 15:37 #8
Originariamente inviato da: NoX83
Suvvia, chi vogliamo prendere per il culo?
Necessari o meno che possano essere gli OLPC per questi paesi, da parte di chi li vende è soltanto un comportamento che definirei alla "tronchetti provera" o "giovanni re fasullo d'inghilterra": rubare ai poveri per dare ai ricchi. In sostanza un tentativo di guadagnare qualche lira anche da chi non ha praticamente nulla.


Vien da chiedersi se non prendano per il C..o noi, visto che con 100$ riescono a darti un PC portatile, per quanto scarno che sia te lo fanno pagare meno di un nintendo DS
manga8104 Agosto 2006, 09:06 #9
Originariamente inviato da: Motosauro
I soldi spesi per studiare sono tra i meglio spesi (e qui non ci metto imho)



infatti alcuni paesi in via di sviluppo come l'india stanno sviluppando adesso molte tecnologie "d'ingegno" ( vari antivirus ecc......)
alcuni paesi come la cina negli ultimi anni hanno deduplicato la percentuale di laureati..............solo in italia le cose vanno a peggiorare..........

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^