Nuovi portatili Toshiba Satellite P, c'è anche un 4K

Nuovi portatili Toshiba Satellite P, c'è anche un 4K

Multimedialità e gaming: è questa la declinazione scelta da Toshiba per la nuova serie Satellite P con display da 15,6 pollici, offerta con piattaforme Intel e AMD. Non manca una versione con display 4K, con un occhio di riguardo all'intrattenimento

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Portatili
Toshiba
 

Toshiba ha presentato la nuova serie di portatili ad alte prestazioni Satellite P, equipaggiati con display da 15,6 pollici e pensati per venire incontro ad elevate esigenze prestazionali nonché utilizzi multimediali. La nuova serie si differenzia dalla precedente per il design e lo spessore ridotto del 15%, oltre che per le caratteristiche tecniche che andremo ad elencare in seguito.

I modelli sono tre, Toshiba Satellite P50-C, P50t-C e P50D-C, dove i primi due sono quelli con piattaforma Intel mentre il terzo AMD.  Satellite P50-C e il modello touch Satellite P50t-C integrano i processori Intel Core i7 fino alla quinta generazione, coadiuvati dalla scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 950M con VRAM integrata da 4GB DDR3. Satellite P50D-C è dotato di APU AMD A10 e scheda grafica AMD Radeon R6. Diverso il quantitativo RAM a seconda dei sottomodelli, con un massimo di 16GB equipaggiato nativamente.

Il discorso si complica un po' sul fronte display, a parte la diagonale fissa da 15,6 pollici con tecnologia TruBrite e retroilluminazione a LED. Toshiba Satellite P mette a disposizione ben tre risoluzioni che vanno dalla 1366x758 pixel sul modello P50-C, passando al full HD 1920x1080 pixel IPS per il P50D-C e chiudendo con la Ultra HD 3840 x 2160 pixel touch IGZO e 282 ppi del modello P50t-C, accreditato anche di calibrazione del colore ChromaTune.

A livello di porte manca stranamente la nuova porta USB Type-C, ma troviamo 3 USB 3.0 (una Sleep and Charge), una HDMI out con supporto Ultra HD 4k e uno slot SD/SDHC. Il peso della serie varia fra i 2,45Kg e i 2,5Kg a seconda dei modelli, mentre gli ingombri totali sono di 380 x 259,9 x 22,5 mm (P50-C/P50D-C) e 380 x 259,9 x 23,5 mm (P50t-C).

Articolato è anche il sottosistema storage: combinazione fino a SSD da 256GB con HDD fino a 2TB HDD oppure drive ibrido allo stato solido (SSHD) da 1TB. I nuovi Toshiba Satellite P arriveranno sul mercato ad agosto 2015, quando saranno disponibili anche i prezzi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
hrossi27 Giugno 2015, 14:46 #1
Per quale ambito nasce il modello P50t-C?

Hermes
Tony148527 Giugno 2015, 21:52 #2

"ambito"...

"ambito" è un parolone !!! Non c'è... è solo marketing !!!
Io che uso il PC per lavoro (non per giocare o guardare film.... cioé, lo faccio pure ma non come attività principale!) non riesco a concepire perché sui modelli di punta (P50t-C) devono superare il FullHD e arrivare addirittura all'UltraHD !!!
Già con FullHD le scritte e le icone sono al limite della visibilità... Per lavorare a quelle risoluzioni, un monitor da 15.6" è TROPPO piccolo !!!
Per quanto Windows consenta l'aumento dei DPI a schermo, io trovo che quel metodo finisca per snaturare le interfacce dei programmi e le relative proporzioni, rendendola un'opzione sgradevole a mio avviso.
Penso che su un portatile il FullHD dovrebbe essere lo standard... su monitor esterni più grandi, largo alla fantasia e alla smania di pixel !!
Contrail28 Giugno 2015, 00:29 #3
Stavo giusto valutando un Toshiba P50-B-11M. Forse è il caso di aspettare.

Originariamente inviato da: Tony1485
"ambito" è un parolone !!! Non c'è... è solo marketing !!!
Io che uso il PC per lavoro (non per giocare o guardare film.... cioé, lo faccio pure ma non come attività principale!) non riesco a concepire perché sui modelli di punta (P50t-C) devono superare il FullHD e arrivare addirittura all'UltraHD !!!
Già con FullHD le scritte e le icone sono al limite della visibilità... Per lavorare a quelle risoluzioni, un monitor da 15.6" è TROPPO piccolo !!!
Per quanto Windows consenta l'aumento dei DPI a schermo, io trovo che quel metodo finisca per snaturare le interfacce dei programmi e le relative proporzioni, rendendola un'opzione sgradevole a mio avviso.
Penso che su un portatile il FullHD dovrebbe essere lo standard... su monitor esterni più grandi, largo alla fantasia e alla smania di pixel !!


Concordo. Stavo facendo un pensierino anche ad un Dell Inspiron 7548. Questa cosa del 4K da una parte mi alletta, ma dall'altra mi frena.
Pino9028 Giugno 2015, 14:50 #4
Lasciateli perdere i 4k su diagonali così piccole. Molti programmi mal si adattano (o proprio non si adattano) a risoluzioni/DPi così alti. Ho un collega con un xps 13" 4k e troppi ma troppi programmi danno problemi, compresa una utility dell fatta a dimensione fissa che è uno scempio inimmaginabile.
minatoreweb28 Giugno 2015, 17:55 #5

Toschiba sovente da cio' che cerco e non lo da al meglio....

Potrebbe essere cio' che cerco ma anche no:
Pregi e difetti di questo presario
Cosa mi da:
L'alta definizione del monitor è utilisssima perchè faccio fotografia e video abbinata alla calibrazione del colore (cosa importantissima ora uso colorimetro esterno...ma uso linux Fedora funzionerà o sarà proprietaria?)

Cosa non mi da:
E' fine, esteticamente potrebbe essere bello ma probabilmente scalda di più e questo non mi piace specialmete perchè ho un uso alto delle cpu.
Non ha la nuova usab poo mi importa ma se l'aveva era meglio... (chissà se ha ancora l'exsata che fa anche da usb molto utile... si evita un adattatore per l'hardisk che sovente uso in lvm)
Ha il montaggio con dissipatore a destra... preferivo i toshiba con lettore dvd a dx e uscita calda a sinistra (è un po per mancini... ma più facile da pulire il dissipa ma torniamo al punto se lo facevan più spesso e dissipa a sx era meglio)
0 supporto di Toshiba per linux, punta tutto sulla pubblicità di windows (penso sarà questo il punto insieme alla scarsa scheda wireless e il bios proprietario del quale poco si conosce a farmi propendere questa volta per un portatile non toshiba)
[K]iT[o]28 Giugno 2015, 18:03 #6
L'ambito d'uso del 4k su un portatile è così limitato che penso servirà ad una persona su 5mila, e forse son stato buono
Contrail28 Giugno 2015, 23:05 #7
Sì, alla fine è più marketing che altro.
Chi deve fare editing foto/video a livello serio si prende uno schermo a parte.
bombolo_flint29 Giugno 2015, 22:40 #8
Originariamente inviato da: Contrail
Sì, alla fine è più marketing che altro.
Chi deve fare editing foto/video a livello serio si prende uno schermo a parte.




Quoto quello detto da te.Ma di certo non si prende un Toshiba notebook dalle dubbie qualità costruttive,ma si prende un Dell Precision M3800 o un M6800 con nVidia Quadro,o similari a questo Dell tipo le workstation mobile di Lenovo.


PS: Il 4K in un 15,6" è la cosa più inutile che si possa scegliere,il Full-HD basta eccome.


Ciao.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^