Google Maps parla con i navigatori BMW

Google Maps parla con i navigatori BMW

Le tecnologie di Google legate alla navigazione stradale sono capaci di interfacciarsi ai navigatori satellitari di BMW: la destinazione viene automaticamente inviata dal proprio pc all'auto

di pubblicata il , alle 10:10 nel canale Portatili
Google
 

Lo sviluppo di soluzioni per la navigazione satellitare ha conosciuto nell'ultimo periodo una decisa impennata legata sia al maggior numero di soluzioni disponibili sia a indubbi progressi tecnologici. I dispositivi intendono soddisfare sempre più le esigenze dell'utenza: prodotti destinati al solo utilizzo automobilistico, soluzioni adatte anche per un impiego "a piedi", display sempre più grandi e maggior integrazione con telefonia mobile o altre fonti di informazione.

Le interfacce grafiche hanno fatto passi da gigante e l'usabilità dei vari software è oggi significativa ma, ovviamente, i margini di miglioramento sono decisamente ampi.

Anche le case automobilistiche sono interessate a questo genere di soluzioni infatti parecchie vetture, specialmente di fascia alta, vengono fornite con navigatore preinstallato e pronto all'uso. Queste soluzioni hanno l'indubbio vantaggio di permettere un'integrazione ottimale di display e controlli nel design interno dell'abitacolo.

In rete abbiamo però trovato una notizia decisamente interessante che vede tra loro legati due nomi importanti: Google e BMW. Google è famosa per aver sviluppato il famoso strumento Google Maps che offre la possibilità di visualizzare su una mappa o su una fotografia aerea un determinato indirizzo. E' inoltre possibile pianificare un tragitto fissando luogo di partenza e indirizzo di destinazione. I possibili legami di un servizio simile con la navigazione satellitare tradizionale sono facilmente immaginabili e, puntualmente, ecco arrivare un valido esempio di integrazione.

Utilizzando il comune tasto Send presente nell'interfaccia Google Maps , tipicamente usato per inviare via email il percorso calcolato, è possibile inviare tali informazioni al navigatore satellitare presente sulla propria auto BMW. L'utente una volta salito in auto riceverà la notifica relativa a un nuovo messaggio ricevuto, aprendo tale messaggio il navigatore di bordo riceverà i dettagli relativi alla destinazione e inizierà il consueto lavoro.

La soluzione Google-BMW risulta comoda e di fatto risolve ogni problema strettamente legato all'usabilità delle singole interfacce di immissione dati del navigatore satellitare. A questo indirizzo è presente un video molto esplicativo pubblicato da uno degli sviluppatori del progetto. Pare che tali tecnologie potrebbero essere disponibili anche su altre vetture.

I possibili scenari di sviluppo futuri sono decisamente ampi ma sicuramente questo progetto di BMW e Google è significativo: testimonia che tecnologie evolute ormai facilmente disponibili sono anche in grado di dialogare ed interfacciarsi, con indubbi vantaggi per l'utenza e anche per nuovi business tutti da scoprire.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
elpasa09 Marzo 2007, 10:45 #1
Che tecnologia futuristica!! Riescono addirittura ad inviare la destinazione al navigatore dell'auto! Questo è marketing puro!!!
Puddus09 Marzo 2007, 10:49 #2
Praticamente invece di inserire la destinazione direttamente dal navi lo faccio dal pc...
Cambierà il destino dell'umanità...
gigi8809 Marzo 2007, 11:29 #3
Molto interessante!
Marci09 Marzo 2007, 11:38 #4
io voglio il navi con le immagini satellitari
tia198209 Marzo 2007, 11:43 #5
Io voglio la bmw
khael09 Marzo 2007, 11:44 #6
ci fosse una volta che si riesce a commentare una notizia decentemente...
Cmq sia mi sembra un po' iniutile...ma se ci hanno lavorato un motivo c'e'...
Automator09 Marzo 2007, 12:15 #7
inutile no.
è.una feature interessante in +.

se non interessa semplicemente non la si usa, come decine di altre features

semplice
m.savazzi09 Marzo 2007, 12:18 #8
Allora
1) ho una bmw
2) ho un navigatore business

e posso dire che:
e' SCARSISSIMO. o almeno cosi' mi sembra.

Ad esempio:
1) come si fa a visualizzare 2 categorie di POI allo stesso tempo?
(voglio avere sullo schermo sia i poi delle farmacie che i parcheggi)

2) come si fa ad avere un Boing quando si passa su un poi? o in prossimita'?

Sono funzionalita' banali che un navigatore da 100 euro ha... mentre quello BMW da 1800 NO!

Ho sia TomTom che quello della BMW ed, a oggi, TomTom vale 1000000 volte quello BMW come funzionalita... come costo il contrario

Ora la funzionalita' di invio dei poi o delle destinazioni e' grandiosa... a me capita spesso di dovermi segnare l'indirizzo poi doverlo trascrivere col manopolone e poi navigare.
Poter dire a uno... mandami una mail con l'indirizzo e BINGO ci sei e' splendido

Anche perche' quando vai all'estero e' un incubo con i nomi...


Notate un altro particolare... nel video i messaggi usano le opzioni di communicazione.... avete idea di quanto costano?
Solo l'adattatore bluetooth costa (a listino) 800€!!!!!! se mettete il telefono interno siete sopra i 2000€.

Ora io adoro la BMW... ma su queste cose prendono veramente per il culo la genete!

E il tutto e' un semplice PC linux ragged (semplice si fa per dire... e' complessissimo... pero' non giustifica i costi)
LinoX-7909 Marzo 2007, 13:30 #9

Fiat/Alfa già lo fanno da una vita

Connect invia un sms e il navigatore lo riconosce come destinazione..certo non è Google e non fa notizia ma è una cosa vecchia come la ruota..
elpasa09 Marzo 2007, 14:55 #10
Anch'io ho una bmw, con navigatore professional, come quello del video (che - detto tra noi - è lentissimo). E' impossibile vedere due categorie di poi contemporaneamente e non si possono impostare segnali sonori. Questa nuova funzione - in collaborazione con google - sarà sicuramente utile, ma non vengano a parlare di innovazione tecnologica! E' una cosa fattibile da quando esistono i navigatori.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^